Senza immagini - Con immagini - Stampa






Warning: strftime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in D:\inetpub\webs\nuotomaniait\public\nuoto-notizie\print.php on line 170
Titolo: Belmonte vs Jakabos
Data: 29/03/2013 08:29 Autore: Redazione Categoria: Notizie nuoto URL: http://www.nuotomania.it/public/nuoto-notizie/view.php?id=414


[img2]http://cdn.20minutos.es/img2/recortes/2012/09/05/75091-944-550.jpg[/img2]di Daniela Porcu - mondiali di Barcellona si avvicinano sempre più e in casa spagnola gli assoluti di Pontevedra, svoltisi dal 21 al 24 di Marzo, hanno visto la qualificazione per l’agognato campionato casalingo, di ben 14 atleti, di cui ben 10 sono donne e solo 4 uomini. Il team è così composto: Donne: Mireia Belmonte, Melanie Costa, Marina Garcia, Duane Da Rocha, Beatriz Gomez, Judit Ignacio, Patricia Castro, Mercedes Peris, Erika Villaecija  e  Jessica Vall. Uomini :  Rafael Munoz, Marc Sanchez, Aschwin Wildeboer e Miguel Rando.

[ads1][/ads1]Tra le donne iberiche spicca, come sempre, una Mireia Belmonte, mai in così splendida forma come quest’anno, dopo la tripletta di successi al meeting internazionale del Mediterraneo a Marsiglia con l’oro per gli: 800, i 200 farfalla e i 400misti, si ripete con la qualificazione in ben sei specialità, dimostrando l’enorme versatilità e resistenza del suo indiscutibile talento. Anche a Pontevedra vince i 200 farfalla (2’06”70 migliore crono mondiale di specialità attuale) i 400misti (4’35”27) gli 800 (8’24”89) ma aggiunge i 400sl (4’05”63, miglior crono di questa stagione) e i 1500 (16’11”11). Solo la fortissima ungherese Zsuzsanna Jakabos mette uno stop all’inarrestabile Belmonte sui 200 misti arrivando prima con 2’10”35 e lasciando alla bella Mireia “solo” l’argento a 2’10”65.

La Jakabos ha ingaggiato una battaglia impressionante, sempre con la Belmonte anche sui 200 farfalla, arrivando però seconda con 2’07”38 (il secondo tempo più veloce del mondo per specialità!) Ma ha condiviso una vittoria sui 200sl con lo stesso crono di Melany Costa a 1’58”15.

In molti si chiedono quanto manchi a che Il record olimpico di Federica Pellegrini venga battuto, (1’54”47), ma buttare giù più di 4 secondi, in epoca post costumoni, non pare essere questione di singole atlete, ma almeno di una generazione di esse.

Una menzione d’onore spetta oltretutto al nostro velocista purosangue: Luca Dotto, che allungata la sua distanza di specialità, vince la finale dei 100sl con un crono al cardiopalma (49”17)contro il polacco Konrad Cerniak (49”55)

 



Copyright © Nuoto Mania - Tutti i diritti riservati.