Archivio Categoria: Blog

Una raccolta di contributi sviluppati da autori specializzati di settore. Tecnica, preparazione atletica, psicologia e mondo master queste le categorie di argomenti trattati.

Principi della video analisi nel nuoto

Un esempio di video analisi nel nuoto

(di Stefano Natalicchio) Cos’è la video analisi? A cosa serve? A chi serve? I migliori sportivi al mondo da Tiger Woods (golf) a Roger Federer (tennis) cercano di essere seguiti dai migliori allenatori, per la costante ricerca di perfezionare le proprie abilità tecniche ed i rendimenti in gara. L’atleta ha bisogno dell’allenatore o dell’istruttore, fin […]

Foam Roller nuoto esercizi

Ateti mentre utilizzano il Foam roller

Perché utilizzare il foam roller nel nuoto? La versatilità del Foam Roller è la caratteristica principale che avvicina il nuotatore al nuovo attrezzo. La possibilità di utilizzarlo nella fase di warm-up prima di entrare in vasca, la possibilità di attivare il sistema muscolare in modo progressivo, a seconda della zona, dell’intensità del passaggio o dalla […]

Respirazione stile libero: quando respirare ? Ogni due o a tre bracciate ?

atleta in fase di recupero del braccio sinistro

(di Stefano Tiozzi) A domanda rispondo: “Il mio istruttore sostiene che la respirazione dello stile libero deve essere sempre, ogni tre bracciate, ma purtroppo non riesco a coprire le lunghe distanze. Vorrei un consiglio, Grazie ciao”. Dato che questa domanda è in assoluto una delle più frequenti, ne approfitto per fare chiarezza. Abbiamo già trattato […]

Davvero il nuoto fa male alla schiena ?

Un uomo si tocca la schiena con entrambe le mani

(di Stefano Tiozzi) Tempo fa mi sono imbattuto in un articolo sul nuoto dai contenuti, in parte corretti, e in parte discutibili. Così, indagando più a fondo, ho scoperto che notizie di questo genere sono molto diffuse generando confusione tra i praticanti. Data l’importanza dell’argomento trattato ho deciso che era necessaria una indagine seria e […]

Subacquea nuoto meglio lunga o corta?

Fase subacque di un nuotatore

(di Stefano Tiozzi) A domanda rispondo: “Durante la partenza è meglio saltare più lontano possibile o andare molto a fondo e fare una subacquea lunga?” Per quanto riguarda le modalità del tuffo di partenza (e la sua didattica) ho postato tempo fa un articolo, facilmente reperibile sul blog dal titolo “Tecnica e didattica del tuffo […]

Preparazione atletica nuoto: esercizi per il dorso

Ripresa sub di atleta che nuota a dorso

La preparazione atletica può aiutare l’apprendimento motorio del gesto tecnico? La mia risposta è SI. In questo articolo proporremo tre esercizi che in condizioni differenti voglio raggiungere lo steso scopo; ovvero l’allenamento del gesto tecnico della nuotata a dorso. Questo è solo un esempio ed esercizi analoghi possono essere sviluppati anche per tutti gli altri […]

Nuoto allenamento muscoli addominali

Addominali nuoto: il core

(di Marco Sesia) Anatomia funzionale e muscoli principali del core stability muscolo retto addominale; muscolo trasversali; muscolo piramidale; guaina del retto addominale; muscolo pavimento pelvico; muscolo obliquo esterno; muscolo quadrato dei lombi; muscolo obliquo interno. Muscoli principali del core stability retto dell’addome: parte centrale dell’addome, agisce verticalmente e muove il tronco in avanti quando le […]

Monitoraggio scientifico nell’allenamento delle discipline natatorie. Un esempio: BIA segmentale

La bia segmentale nel nuoto

(di Gian Maria D’Amici) L’atleta è un individuo con esigenze molto specifiche al di sopra della “normalità” al quale non basta essere sano e ben allenato per essere competitivo. Nella pratica sportiva moderna, al fine di migliorare l’efficienza sportiva dell’atleta, è fondamentale fornire un contributo in grado di affiancare e supportare le tradizionali metodiche di […]

Mano aperta o chiusa? Il giusto grado di rilassamento della mano per una efficiente propulsione della bracciata.

Analisi computazionale fluidodinamica posizione dita nuoto

(di Gian Maria D’Amici) La domanda è tra le più comuni: meglio nuotare con le dita della mano completamente serrate o lasciare le stesse rilassate e parzialmente distanziate? La risposta sembrerebbe ovvia. Ma è proprio così? In realtà la scienza ci dice che un angolo di 12° tra le dita della mano (pari ad una […]

Nuoto Master: aspetti individuali e influenze sociali (parte 2)

Nuotatori master tutti insieme in acqua foto di gruppo

(di Giampaolo Santi) – Leggi la prima parte dell’articolo cliccando QUI Prima di continuare a parlare di impegno sportivo è utile introdurre una distinzione che viene fatta in psicologia dello sport, ossia quella fra ‘impegno funzionale’ e ‘impegno obbligatorio’. L’impegno obbligatorio verso un’attività nasce da quelle che la persona sente come imposizioni: faccio qualcosa perché […]