401

(803 risposte, pubblicate in Quinto stile)

Ciao, mi intrometto nella discussione, ho cambiato da poco allenatrice ed ho notato che a quel turno facevano delle belle virate, io ci provo e mi trovo tutta storta. La mia istruttrice mi ha spiegato che gli ha fatto fare tanti esercizi prima di poter fare la virata, ossia capriole alternate a stile libero e infine virata a bordo vasca..io sono arrivata quando tutto era finito e spero le insegni anche a me! Questo per dirti Cinzia che bisogna seguire un allenamento ad hoc prima di fare la virata senza perdere l'orientamento. Morale: ce le devono insegnare, perchè da soli non si riesce!

402

(86 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Grazie Marina esercizio molto interessante!! Grazie anche Stefano per la risposta. Ciao a presto

403

(86 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Che cos'è lo stile libero simultaneo? Scusa l'ignoranza.

Mi hanno detto che quando faccio stile nuoto con "braccio aspetta braccio", sto cercando di aumentare la frequenza di bracciata ma mi accorcio, non riesco ad allungarmi come quando vado piano.. posso fare qualche esercizio per aumentare la frequenza?  Tempo fa mi avete detto che per fare una gambata stile efficace devo iniziare con gli scivolamenti. Ora, non so se ho capito bene il concetto, io per scivolamento intendo sott'acqua spingersi e poi muovere le gambe arrivando il più lontano possibile, faccio bene? Grazie per le vostre preziose risposte.

405

(14 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Graze Christian.

A proposito di integratori: ma che fate?? Io faccio in media 2000 mt ad allenamento e non sono certo una bomba ma mangio di tutto e niente integratori, al massimo un gatorade và! Per favore non imbottitevi di queste cose, una buona bistecca, pasta al sugo, riso, non avete bisogno di queste schifezze. Ho avuto in famiglia un culturista che quando sudava puzzava di urea tante erano le proteine che aveva ingerito. Ma che ve ne fate, se una schiappa come me fa 2000 mt mangiando sano, potete farlo anche voi che sicuramente siete più forti di me..lasciate perdere il farmacista che vuole solo fare incasso.

Ps: mi riferisco alle prime pagine dell'argomento dove si parlava di amnioacidi e di integratori di origine sintetica.

407

(3 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Grazie, mi faccio un giro nel forum..

408

(3 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Mi hanno detto che nello stile libero si deve fare la schiuma con i piedi mentre si nuota? Come si fa??

409

(14 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Non capivo infatti perchè tale affermazione l'avesse pronunciata proprio la mia istruttrice di nuoto, tra l'altro molto in gamba di cui ho molta stima. Sono rimasta sconcertata, ma il dubbio era forte, visto che i campioni di nuoto parlano di superamento dei propri limiti, di miglioramento dei propri tempi..dico, loro hanno provato a spingersi al massimo delle prorpie capacità, perchè mai io non posso migliorare? Il muro a quanto pare non esiste, menomale! Infatti il mio obiettivo era quello di migliorami fino a poter entrare nel mondo master, ma ho bisogno che oltre a me ci creda anche il mio istruttore. Io ci credo.

410

(14 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao amici oggi mi hanno detto una cosa sconcertante: nel nuoto si può migliorare fino ad un certo punto poi ci si ferma e non si migliora più..è vero? Allora gli atleti professionisti che migliorano costantemente i loro tempi?

411

(3 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ti sei già arreso|??? Torna subito in vasca!! Fai vedere a te stesso di che pasta sei fatto, e ricordati che nel nuoto prima di avere risultati devi versare litri e litri di sudore, è così per tutti. Coraggio ce la fai!! Piuttosto se vuoi un consiglio, cerca una piscina dove si nuota anche d'estate..magari cambiare istruttore potrebbe aiutarti, e ricordati ci vuole tanto tempo e tanta tanta pazienza..specie con te stesso..insisti!

412

(9 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao Marina sono Paolac hai ragione che ci si stanca subito! Sapessi quanto è fastidioso non avere il naso per poter espellere l'aria. Purtroppo a me avevano proposto dei vaccini da fare periodicamente e degli immunosoppressori per evitare la rinopatia allergica, non ho voluto imbottirmi di medicine ed ho continuato a soffrire con lo stringinaso, ma è così faticoso, specie quando faccio delfino. Penso che riproverò con una visita dall'otorino magari riesco senza ad essere più veloce, preciso che ho iniziato senza, e che al mare nuoto a naso libero finalmente!!! Grazie per i tuoi consigli

413

(13 risposte, pubblicate in Delfino (farfalla))

Beata te!!

414

(9 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao anche se l'allergia al cloro non esiste, dicono, io oltre al naso che cola, agli occhi gonfi, ho avuto anche la febbre, stavo così male che ora uso lo stringinaso, non è vero che non si può nuotare con lo stringianso e dico che se stai così male dovresti usarlo, anche io non lo sopporto ma stringo i denti, e ti dico che sono due anni che con la rinite e le altre complicazioni ho chiuso...pensaci.. Comunque non sentirti solo, siamo in tanti.

415

(29 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ho iniziato da poco a nuoticchiare al mare, in piscina ci si deve abituare all'acqua "mossa", ma per me questo è venuto con il tempo all'inizio bevevo! Poi in mare, guardavo gli altri nuotare e vedevo che la testa, la sua posizione è il segreto. Se sei un nuotatore discreto in piscina e galleggi bene, nel senso che non affondi con le gambe quando nuoti e ti tieni ben allineato all'acqua, se hai una buona bracciata e una buona gambata puoi iniziare ad approcciarti con il mare. Prima nuota a vista riva, nell'acqua non troppo alta, quando respiri alza un po la testa per non bere, io qs l'ho visto fare ai nuotatori di fondo, prova quando il mare non è troppo mosso anche se è increspato va bene..tenta e dimmi com'è..

416

(3 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Siete stati gentilissimi, il consiglio sulle gambe..non ci avevo pensato che tenerle ben chiuse aumentasse la spinta..geniale!! Metterò il tutto in pratica al prossimo allenamento.. Per quanto riguarda il cambio corsia, vorrà dire che avrò pazienza magari una volta tiro io e una volta seguo il gruppo veloci per ultima..un pò di umiltà non guasta. Grazie di nuovo per le preziose risposte... Paola

417

(3 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao vorrei porre un bel pò di questioni, la prima. Nuoto da tre anni con molte lacune purtroppo come non saper fare le virate, i tuffi etc.. Ho un paio di problemi da risolvere il primo: ho una gambata stile inutile,inefficace le gambe le uso ma non hanno poco effetto propulsivo anzi addirittura mi frenano! Difatti ho delle braccia piuttosto muscolose...a forza di usarle troppo! Io faccio la gambata ma schizzo acqua e non faccio schiuma boh.. Altro problema l'allenamento, recentemente l'istruttrice mi mette con quelli più lenti di me, addirittura in certi turni dalla 4 vasca sono finita in prima(che umiliazione) con conseguente mia grande demoralizzazione, sono sempre io a tirare il gruppo e vorrei che ci fosse qualcuno più veloce di me per darmi una smossa! Altro quesito: nuoto nel periodo estivo con temperature che sfiorano i 40 gradi(vivo in Sardegna) di conseguenza l'acqua è calda..mi sento fiacca, pesante, e ho spesso nausea e mal di testa, nuoto nella pausa pranzo che posso fare? Scusate i tanti quesiti, se c'è qualcuno di buona volontà che potesse darmi delle risposte...gli sarei grata! Paola

Salve, ho iniziato tre anni fa a nuotare, ma non riesco ancora a vincere la paura dell'acqua alta al mare! Infatti sto ancora dove si tocca, non ho amici esperti con cui nuotare, l'unica è una mia amica che fa il master ed è troppo veloce per me, rischio il crampo per starle dietro. Avete qualche suggerimento da darmi?

Ho un'altra domanda, ho realizzato un video dove mi riprendevo mentre nuotavo a stile libero e a rana, ho notato dei difetti allucinanti come non alzare bene un braccio mentre nuoto a stile, e sbagliare totalmente la posizione della testa, cioè troppo in alto mentre nuoto a rana, purtroppo la mia istruttrice che ha visto non mi ha mai corretto!! Secondo voi posso correggere questi errori mettendoci impegno?

Salve, io nuoto in una piscina dove per allenamento si usano le pinne, io trovo siano molto utili per potenziare i muscoli delle gambe e per imparare meglio la gambata a stile libero. Vale la pena di provare