1

(235 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Tranquillo tabs non c'è nessun problema, già solo il fatto che tu sia appassionato ed educato a me basta e avanza!
Per il resto io sono strasicuro di averti dato dei buoni consigli, ovviamente sei libero di valutare e fare diversamente ci mancherebbe! Però dubito che troverai qualche altro "collega" che ti possa dire diversamente da me! In bocca al lupo, ciao.

2

(235 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Dunque, chiarisco un attimo, per non essere frainteso, sei partito descrivendo la tua situazione e manifestando dei dubbi riguardo a ciò che fai col tuo istruttore.
Io, sulla base di ciò che hai scritto, mi sono permesso di dissentire un pò, e cercare di spiegarti quello che di solito bisogna fare e imparare all'inizio (confermato da una espertissima come Marina. Tu hai risposto spiegando (ancora) quello che fai a lezione con relativi dubbi, dando l'impressione di snobbare un pò i nostri consigli. Ti ho risposto ribadendo quello che avevo scritto e tu hai chiuso un pò risentito ma comunque dicendo che fai ciò che dice l'insegnante.
Ora, non mi permetto di giudicare o criticare il tuo istruttore, dico solo che gli esercizi che ti fa fare (per come li spieghi tu) sono decisamente prematuri per la tua situazione attuale.
Detto questo non mi permetto nemmeno di volerti costringere a fare quello ti ho consigliato. Non sono istruttore, non sono esperto e anzi mi ritengo ancora principiante, però mi piace nuotare e imparare bene a farlo rispettando la didattica corretta. Poi per passione e coerenza quando ritengo di dire cose sensate e corrette dico la mia su questo forum cercando di aiutare e di essere aiutato. Ciao.

3

(235 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ma certo che si fanno altri esercizi!! Io e Marina te li abbiamo appena spiegati!

4

(235 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao tabs78, quello che ti serve adesso, non sono le 18 o le 4 vasche che fai (fatte così poi servono proprio a poco), ma devi imparare a stare in acqua il più rilassato possibile (ambientamento), in modo di avere la base solida su cui costruire poi tutto il resto.
Quindi adesso ti servono gli scivolamenti, le respirazioni a candela, i galleggiamenti, le immersioni, ecc, (leggi sul forum) e imparare bene questo deve essere l'unico obbiettivo. Poi visto che già dopo solo 7 lezioni riesci già a fare 4 vasche di fila, magari potresti anche essere "portato" e imparare abbastanza velocemente, anche se, come dice Marina, bisognerebbe vederti per capire. Non dici quante volte vai in piscina, l'ideale sarebbe 3 volte la settimana (2 di corso e 1 di nuoto libero), è molto importante la regolarità, poi ovvio più volte vai meglio è.
Comunque questa è solo la mia esperienza, mentre aspetti i pareri moolto più professionali degli esperti ti consiglio di leggerti tutte le discussioni di questo preziosissimo forum, a me è servito molto e... butta la tavoletta! Ciao.

5

(26 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao Erbetta, io sono un cultore del megarutto libero e non era mia intenzione farti vergognare! Sono intervenuto solo per far notare la differenza che c'è, tra chi come noi si preoccupa fin troppo (ma è corretto così) di traiettorie, soste, ecc. e chi invece se ne strafrega, alla faccia delle più elementari regole del buon senso almeno. Però mi hai suggerito una bella idea, un bel ruttone a ogni virata potrebbe aiutare a disperdere le folle ai muretti...

6

(803 risposte, pubblicate in Quinto stile)

L'importante è che non facciano AcquaBike...!

7

(26 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Magari fossero tutti come voi (Ciro ed Erbetta)! Classico esempio di due belle persone fin troppo educate e piene di buon senso! Quello che manca a troppi personaggi stupidi e maleducati di cui ne è pieno oramai il mondo e non solo le piscine! Bisognerà che impariamo tutti a fare come dice Stefano, perchè quello è l'unico sistema che con questa gentaglia funziona bene!!

8

(15 risposte, pubblicate in Presentazioni)

Complimenti Ciro! In bocca al lupo, poi ci farai sapere! Ciao.

Bene, così va meglio! Iscriviti subito senza paura e leggi le discussioni di questo forum e .... poi mi dirai!

Non ci credo che chi scrive queste cose le pensi veramente! Comunque io mi sono iscritto a un corso di nuoto per la prima volta a quarantanove anni e ho imparato a nuotare  a 50! Forza e coraggio, cambia mentalità altrimenti ti ritroverai veramente vecchio in mezzo ai quarantenni e cinquantenni! Ciao.

11

(49 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

E' vero che è molto importante la teoria, pure io trovo in questo forum informazioni che al corso nuoto non ho trovato, ma sono convinto che insieme a questo, per imparare a nuotare come si deve bisogna frequentare i corsi con impegno e costaza e non fermarsi dopo dieci lezioni pensando di aver imparato a nuotare. Ovviamente parlo di corsi con istruttori "all'altezza", se poi dovesse proprio capitare di incappare nel maestro mediocre si può sempre cambiare maestro o corso.

12

(49 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Mi dispiace per la tua esperienza negativa, ma non puoi arrivare alla conclusione che tutti i corsi nuoto siano così, cioè che tutti gli istruttori siano poco capaci e che tutti gli allievi non riescano a imparare bene; da assiduo frequentatore di corsi posso dirti che NON è così, anche se a volte può capitare (ho letto di qualche caso anche in questo forum) di incappare nella persona (maestro o allievo) sbagliata. Sono convinto che senza corsi non si impara a nuotare o meglio non si impara a nuotare bene.

Giovanni visto che ti rivolgi direttamente a me e noto che hai capito ben poco riguardo alla mia presa di posizione, ti rispondo nella maniera (al contrario della tua) più amichevole e meno provocatoria possibile e rispondo solo per chiarire bene quello che ho detto.     
Guarda che io non ho proprio niente da ridire riguardo alla tua domanda (ci mancherebbe!) di partenza, ma mi ha invece infastidito parecchio il fatto che tu hai preteso di ricevere solo "risposte qualificate", imponendoti con prepotenza e calpestando le regole di questo forum e il diritto di partecipazione degli altri membri meno qualificati; poi di seguito alla risposta di Mario hai deciso di replicare scrivendo quello che hai scritto nel tuo secondo post e che non voglio commentare; ma è proprio da questo che ho preso spunto per alludere alle "discussioni poco interessanti", ecc. ecc. Questi i fatti.

P.S. Io non avrei risposto comunque alla tua domanda, ma per mia LIBERA scelta, proprio perchè (essendo ancora principiante) non ancora in grado di darti una risposta professionale e costruttiva. Come vedi noi di questo forum ci riteniamo abbastanza intelligenti da capire e valutare come, quando e perchè sia il caso o meno di intervenire e quando decidiamo di farlo lo facciamo nel pieno rispetto, amicizia, educazione, voglia e passione di confrontarci tra di noi per condividere SOLO argomenti che riguardano il nuoto e in tutta SE-RE-NI-TA'.

P.P.S. Per gli amici membri: Chiedo scusa, probabilmente non era il caso (forse) di intervenire così sprecando spazio e tempo (mio e vostro) in una discussione inutile, ma è stato più forte di me e penso di aver spiegato bene i motivi del mio risentimento, visto anche la giovane età di Giovanni. Comunque anche se trovasse da replicare io non gli risponderò ulteriormente, al fine di interrompere al più presto la polemica e poter tornare a parlare solo di nuoto. Scusatemi ancora Ciao.

Mario, io a questo forum che vale ORO ci tengo tantissimo, mi ha aiutato molto e si contraddistingue per la sua serietà, professionalità, rispetto, ecc.
Se non che, ultimamente vedo che stiamo lasciando troppo spazio a risposte che hanno poco a che vedere proprio con lo spirito per il quale è stato creato questo forum stesso. Penso che non tutti abbiano la vostra pazienza di leggere e rispondere a domande e discussioni che di sicuro non offrono nulla di interessante e costruttivo per tutti; alcuni potrebbero (come già successo con Mattone, ecc.) decidere di mollarci laciandoci soli con le nostre poco interessanti discussioni. Mi dispiacerebbe molto ciao.

Guarda che se hai ancora paura che ti vada l'acqua in bocca non imparerai mai! Insisti con le respirazioni a candela e immersioni a candela a bocca APERTA e rilassata con i muscoli del collo rilassatissimi! Quando ci riuscirai (molto presto penso) vorrà dire che incominci ad ambientarti e così potrai continuare a provare la respirazione (butta via la tavoletta!!) ciao.

16

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Bè con gli scivolamenti non ho problemi, ma come inizio le bracciate (a dorso) vanno giù come il Titanic! Grazie Nuotix per i consigli ciao.

17

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Grazie Nuotix eseguo! Anche se il secondo è moolto difficile! Esercizi a secco per i muscoli del tronco possono aiutare?

18

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Lo so che sono io che non ci riesco! infatti chiedevo consigli per capire e migliorare il problema. Ciao

19

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Nuotix quello che dici è giustissimo e scontato, ma io mi riferivo all'affondamento delle gambe tenendole ferme (stesso esercizio anche a stile e rana) e ho notato che a dorso non c'è verso di riuscire a tenerle alte.

20

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Ciao Filippo, sì senza niente, è un esercizio e si dovrebbe riuscire a tenerle alte in galleggiamento ma ferme. Non è facilissimo io a dorso le sento affondare, un po' meglio a stile e rana.

21

(47 risposte, pubblicate in Stile libero (crawl))

Ciao a tutti, non riesco a capire perchè nuotando a dorso con le gambe ferme (ma un pò anche a stile), inesorabilmente le sento affondare. Probabilmente, da ciò che ho già letto si tratta forse di muscoli del tronco un pò pigri, ma vi chiedo il perchè la cosa sia così evidente soprattutto a dorso e già che ci siamo i soliti (preziosi) consigli. Grazie ciao.

22

(87 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciro c'è poco da dire, per risolvere certe situazioni bisogna fare solo due cose importanti, insieme al fatto di sgobbare sodo: Continuare con i corsi e (come dice una certa persona) imparare a giocare a briscola sott'acqua, poi piano piano il senso di affanno, le gambe rigide, ecc. ecc. diventerà solo un ricordo.

23

(87 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Concordo in pieno!! Ciao

24

(87 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Scusa Zero ma non mi riferivo a te ma stavo rispondendo a Andrew riguardo la sua affermazione sulla rana nel suo primo post. Ciao

25

(87 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Ciao secondo me per risolvere il tuo problema devi solo iscriverti ad un corso e migliorare l'ambientamento. Guarda che però io sono solo un principiante, quindi aspetta anche il parere degli altri, se ti risponderanno. Comunque cerca anche di non sottovalutare così la rana, perchè non è vero che non impegna abbastanza (bisogna vedere come la fai) e tutto ciò che serve per imparare a stare sciolti in acqua, poi vedrai che l'affanno lentamente diminuirà.