Tranquillo, l'acido lattico non è stato chiamato in causa! Si parlava di naturali tempi di recupero e crescita muscolare...
Cmq, credo che io finché mi sentirò di muovermi lo farò più che posso, due giorni a settimana di riposo (mercoledì e sabato) mi bastano...tanto più che la mia priorità è annientare gli zuccheri in eccesso nel mio sangue...

Quindi, alla luce di quanto letto, quello che mi ha detto l'istruttore in palestra, e cioè che nuotare il giorno dopo la sessione in palestra è controproducente, è sbagliato?

Eppure la mia impressione è proprio questa: esco dalla palestra e mi sento fortissimo (nella mia mente immaginifica) e anche il giorno dopo perdura questa sensazione...; esco dalla piscina e mi sento sgonfio (benché molto più soddisfatto di quando lavoro in palestra).

Al momento io faccio: domenica-lunedì piscina (2km), Martedì e giovedì palestra (con carichi mooolto contenuti). Io mi sentirei di inserire pure una bella nuotata il mercoledì, e a volte l'ho pure fatto, ma a questo punto non so se sia meglio concedere tregua al corpo per tre giorni la settimana.

Aggiungo che il mio obiettivo primario è l'andamento della mia glicemia (e il nuoto fa miracoli), essendo io diabetico 1, ma non mi dispiace ottenere anche qualche vantaggio estetico...

sì, effettivamente non parto direttamente con il pull...faccio sempre un qualche serie da 100 in stile completo, poi qualche esercizio (stile ad 1 braccio o solo gambe) e dopo pull...
Solo dopo il pull però riesco a coprire le mie "grandi distanze"!

io uso il pull a inizio nuotata come 'riscaldamento'...
Infatti, se inizio subito a nuotare a stile libero, inizialmente non riesco ad andare oltre i 100m...ma se prima mi faccio un bel po' di vasche con pull (in genere 400m), poi riesco a completare anche i 400 senza pull.
Secondo voi faccio bene a usarlo così?

...un anno fa io sapevo appena stare a galla e avanzare con qualche bracciata a modo mio per pochi metri...adesso riesco a fare 20 vasche senza sosta...e mi sento quasi un'altra persona.
Quindi non mollare! E proprio quando pensi di non farcela più completa almeno la vasca e ti fermi!!! Giorno dopo giorno andrà sempre meglio...

aggiornamento: riesco a fare senza problemi i 400 m a stile!
All'improvviso mi sono sbloccato, non so cosa sia successo!
Ma ieri sera ho fatto 2 x 400 con pull e 1 x 400 senza pull senza particolari affanni, e sentivo anche di poter continuare...
Dopo un po' di riscaldamento mi sento proprio a mio agio e non sento più l'affanno del fiatone!

a me capita di trattenere per un attimo il respiro appena immergo la testa sotto e poi iniziare a espirare normalmente fino alla successiva inspirazione...
Quando invece sono ben riscaldato la mia respirazione procede in maniera più regolare, senza momenti di apnea.
Non so se è un "vizio" da eliminare o se è normale...

Grazie mille. Ieri comunque mi trovavo in uno "stato di grazia"! Dopo aver fatto 400 m con pull e 400 m con guanti, ho fatto una decina di vasche senza fermarmi, poi purtroppo era ora di chiusura... ma ho capito che meno mi fermo, più acquisto resistenza...

ok! Suggerimenti per migliorare allora? Grazie!

a proposito di resistenza, io ho un problema simile, non vado oltre i 100... però se metto il pull o i guanti palmati riesco a farne molte di più, soprattutto col pull perdo a volte il conto...
Come mai?

11

(11 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

marina ha scritto:

Se hai problemi di controllo di glicemia o diabete bisognerebbe precisare qualcosa,tuttavia,sui 100/120 vai sul sicuro....poi tutto da vedere caso per caso.

eh si, sono insulino-nuoto-dipendente... ma con un buon compenso metabolico...(glicata 6,8%)

12

(11 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

quali sono i livelli opportuni di glicemia prima di iniziare una sessione di 1h o poco più in vasca?

Doris, sei ancora attivo?

13

(11 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

quali sono i livelli opportuni di glicemia prima di iniziare una sessione di 1h o poco più in vasca?

(sempre se c'è qualcuno che ha come me questi problemi...)

marina ha scritto:

Escludendo un problema medico,sec do me hai un problema di ritmo,nonché di tecnica:cerca di nuotare piano ma bene e vedrai che i battiti diminuiranno....macinare vasche alla come viene,non risolverà il problema la cui soluzione è la ricerca della tecnica.

Premesso che non ho velleità olimpiche e ho fatto progressi per me soddisfacenti (che mi fanno stare in pace con me stesso e questo mi basta) mi inserisco riportando la mia esperienza.
Nelle fasi di riscaldamento riesco a fare i 100 m ma mi sembra di non scivolare, e ho bisogno almeno 30 secondi di recupero ogni 100. A fine seduta acquisisco una maggiore scioltezza, mi sembra di faticare di meno e i tempi di recupero si accorciano di molto.
Oltre i 100 sl cmq non riesco ancora ad andare...
Gli istruttori dicono che è questione di tempo e allenamento...effettivamente prima non completavo neanche i 25...
Io però a volte credo che il mio cuore non va oltre le 4 vasche! (Tranquilli, l'ECG è ok, anche se ho un lieve soffio!).

15

(1,654 risposte, pubblicate in Delfino (farfalla))

oggi ho fatto le prime vasche a delfino completo: più che un delfino era un tonno scappato alla mattanza, ma sono felice lo stesso!
Pensavo che avrei impiegato molto più tempo, invece adesso mi sento di avere una base su cui lavorare...

16

(803 risposte, pubblicate in Quinto stile)

non credo che non la sappia fare, ma di sicuro non ha molta pazienza! Oggi cmq con l'altro istruttore abbiamo iniziato a fare vasche a stile con 3-4 capriole lungo il percorso...diciamo che non è andata malissimo perchè cmq non ho problemi con la respirazione, però il giro è ancora un 'instabile'...
Soprattutto non so bene dove mettere le braccia, mentre ho capito come mettere la testa...

17

(803 risposte, pubblicate in Quinto stile)

oggi ho chiesto all'istruttore di iniziare a provare a virare a stile...ma mi ha detto che se prima non sono capace di fare almeno 12 vasche di fila è inutile...  sad

18

(11 risposte, pubblicate in Presentazioni)

Soddisfazioni:
oggi ho fatto per due volte i 100m senza sosta!
In un'ora riesco a coprire più o meno i 1000m (tra esercizi e serie varie), ma con soste ogni 50m. Oggi invece, a fine allenamento, ce l'ho fatta!
E poi mi accorgo che a fine sedurta sono sempre più rilassato e resistente, all'inizio invece mi stanco con facilità.

Non sapevo dove scriverlo! Avevo bisogno di farlo sapere!!!

19

(1,654 risposte, pubblicate in Delfino (farfalla))

nuotix ha scritto:

le costole?
ciò che devi sentire "lavorare" sono certi muscoli: lombari e addominali.
ti consiglio tante tante gambe a pancia in su (altro consiglio: cerca di tenere le gambe dritte quando tornano indietro)

Sì, faccio anche queste, con braccia indietro in allungamento e pinne.
Il problema è sciogliere il bacino adesso...

20

(1,654 risposte, pubblicate in Delfino (farfalla))

ho iniziato la "delfinizzazione" e sarà un lungo viaggio!!!
Prima non riuscivo neanche a muovere in sintonia le gambe, mi partivano a stile in automatico.
Adesso muovo bene le gambe, ma il busto è ancora rigido...(le bracciate per ora le tralasciamo...)
Oggi ho fatto tante gambe-delfino con pinne e tavoletta, sento un po' doloranti le costole, cosa che non mi era mai successa...
Segno che ho iniziato a muovere la muscolatura necessaria?

questo forum è preziosissimo!!!
Anch'io ho un dubbio simile, ma l'ho posto agli istruttori e mi hanno guardato strano...
La piscina che frequento per ora è per un terzo (7 m circa) bassa, all'altezza del petto... poi digrada quasi velocemnte fino a 3 metri.
Ebbene, io ho la netta sensazione di fare più fatica a nuotare nella parte bassa, mentre nella parte alta le braccia spingono meglio...
Ma  a quanto pare sono autosuggestioni!  roll

22

(19 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Grazie! io parlavo del dolore residuo dopo i crampi...ti riferivi a questo tu?

23

(19 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

grazie! E il giorno dopo, quando senti le gambe molto doloranti, che si fa? Si aspetta che passi?

24

(19 risposte, pubblicate in Domande e dubbi sulla tecnica del Nuoto.)

Consulenza: oggi ho fatto piscina alle 15, orario per me nuovo... Ho avuto dei continui crampi alle gambe, cosa mai successa, neanche quando ero proprio principiante a livello 0.
A cosa può essere dovuto? Ipoglicemia? Carenza di sali e acqua? Digestione lenta?

Quali sono i cibi 'integratori naturali' di sali? Non mi va di ricorrere subito agli integratori...
Grazie!

ieri ho provato a fare stile con recupero a gomito alto...è pure un poì più faticoso, vero?