1

Argomento: rana

ciao a tutti;) ce qualcun altro ke come me fa fatica a nuotare a rana?io non riesco  muovere le gambe correttamente ..vanno dove vogliono...sembro un polipo:(..... xo se lo faccio al contrario(a dorso con movimento delle gambe a rana mi viene bene).......

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

2

Re: rana

Ciao Andre
La rana credo sia lo stile più difficile da imparare... se sul dorso hai la spinta in teoria dovresti averla anche quando ti giri a pancia in giù...controlla che i piedi siano a martello, che la spinta sia indietro e nn dispersa ai lati, assicurati che le ginocchia nn vadano sotto la pancia, in verità da lontano nn si può fare molto...Per la rana avresti proprio bisogno di una guida che osservi i movimenti dall'esterno
Spero di averti aiutato almeno un pò smile
Ciao Marci

Condividi sui social

3

Re: rana

prova a spezzare la gambata dandogli dei numeri es: braccia in alto tengono  la tavoletta, gambe distese, 1 porta i talloni verso i glutei- 2 gira i piedi a martello-3 dai il colpo di gambe e torni alla posizione gambe distese e ripeti...qualche allievo con questo metodo e' riuscito ad abbozzare una discreta gambata. ciao e facci sapere

Condividi sui social

Re: rana

La rana è meno semplice di quanto sembri perchè richiede non tanto forza ma una grande coordinazione dei movimenti.
ottimo il consiglio di golem ma in questo caso è indispensabile la presenza fisica di qualcuno a bordo vasca che ti osservi e corregga i movimenti.
Ciao
Luigi

Vasche, vasche e vasche.... :-)

Condividi sui social

5

Re: rana

ci proverò domani.....sembro 1 disastro sulla rana..

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

6

Re: rana

golem ha scritto:

prova a spezzare la gambata dandogli dei numeri es: braccia in alto tengono  la tavoletta, gambe distese, 1 porta i talloni verso i glutei- 2 gira i piedi a martello-3 dai il colpo di gambe e torni alla posizione gambe distese e ripeti...qualche allievo con questo metodo e' riuscito ad abbozzare una discreta gambata. ciao e facci sapere

ci provero!

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

Re: rana

Andre ha scritto:

ciao a tutti;) ce qualcun altro ke come me fa fatica a nuotare a rana?io non riesco  muovere le gambe correttamente ..vanno dove vogliono...sembro un polipo:(..... xo se lo faccio al contrario(a dorso con movimento delle gambe a rana mi viene bene).......

se vai bene su dorso...è solo una questione di tempo...continua a esercitarti a rana su dorso in modo che acquisici bene i piedi a martello, la corretta chiusura delle gambe....devi imparare a "sentire" l'acqua con i piedi a martello....fai ancora un paio di settimane di esercizi gabme rana su dorso e vedrai sicuramente che poi in posizione prona ti verra:)
se hai altri dubbi..sono qui:)


mARCO

di yellow86 sito web

Condividi sui social

8

Re: rana

ciao andre!!prova a muovere solo le gambe a rana con le braccia lungo i fianchi e con i talloni tocca le mani!!1errore che molti fanno è non piegare le gambe verso il tronco:è proprio quello che fa avanzare...all'iniziio faticherai tanto!prova anche ad andare solo di gambe a rana sul dorso....buone vasche!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

9

Re: rana

mari mi sono rotto!!! la rana non la faccio piu ! solo stile e dorso lol

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

Re: rana

Ciao Andre , scusa se mi intrometto ma solo stile non è un pò noioso , variare è meglio , guarda che anche io non mi muovevo nuotando a rana ma come tutti gli stili se non si insiste non si impara mai , invece io ho il problema a nuotare a delfino la mente si rifiuta non lo voglio nemmeno sentire nominare , ma in un angolino della mente c'è sempre il pensiero di riuscirci un giorno .
Insistere ... insistere .... insistere .

Condividi sui social

11

Re: rana

già... io inizialmente adoravo nuotare a rana... finchè frequentavo la scuola nuoto... mi veniva naturale e lo trovavo rilassante...
ora con i master la cosa è diversa hmm sto cercando di milgiorare in velocità e con la rana ho problemi (non che con il resto sia una scheggia, ma a stile libero noto progressi, anche perchè è quello che si fa di più)
qualche giono fa abbiamo fatto qualche vasca alternando gambre rana, braccia rana e rana completa... Con le gambe e con la nuotata completa non mi sembrava di aver problemi, anche se ho sempre notato che la mia velocità non cambia tra solo gambe e completo... e infatti, nelle vasche solo braccia, non mi muovevo yikes zero, ferma, ho bloccato tutti (stavo avanti io perchè con le gambe davo una vasca agli altri) ho dovuto iniziare a dare qualche gambata ogni tanto perchè altrimenti rimanevo lì mezz'ora solo su quella vasca yikes  ho sempre avuto le braccia deboli, ma a questo punto credo anche che qualcosa non vada nella tecnica
uff, sta cosa mi scoccia, ma ne parlerò con l'allenatore e insisterò, si si!!!

Condividi sui social

12

Re: rana

sorrento07 ha scritto:

Ciao Andre , scusa se mi intrometto ma solo stile non è un pò noioso , variare è meglio , guarda che anche io non mi muovevo nuotando a rana ma come tutti gli stili se non si insiste non si impara mai , invece io ho il problema a nuotare a delfino la mente si rifiuta non lo voglio nemmeno sentire nominare , ma in un angolino della mente c'è sempre il pensiero di riuscirci un giorno .
Insistere ... insistere .... insistere .

faccio anke dorso....doppio dorso

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

13

Re: rana

ciao andre!!!dai,non rinuncire ad imparare questo stile!!ognuno ha1stile che nuota peggio degli altri!!!fai km do gambe rana,muovile piano tutte e due insieme unendole e con le mani lungo i fianchi toccati le caviglie!!se la cosa ti può confortare,la gambata nella rana è la cosa più complicata...imparata quella il grosso è fatto!!!insisti!!!fammi sapere come va!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

14

Re: rana

ma sembro un polipo con le gambe...sono troppo statico... sad

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

15

Re: rana

sei solo all'inizio!!!!!le cose s'imparano piano piano...metti pure che siamo adulti e abbiamo bisogno di più tempo!!!quando ho iniziato a nuotare,di gambe rana ero ferma:adesso è il mio stile...ma ci ho impiegato mesi...purtroppo via mail posso fare poco poco x te ma se mi dici quali sono le tue difficoltà in questa benedetta gambata a rana tento d'aiutarti,fermo restando che avresti bisogno di essere seguito da qualcuno...guarda la sezione didattica rana di questo sito,magari t aiuta!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

16

Re: rana

ciao andre!!
m è venuta in mente una cosa!!t suggerisco un esercizio un po'bislacco da fare chiuso a casa tua,badando bene che nessuno ti guardi,fatta eccezione per un amico istruttore(l'unico che non chiamerebbe il servizio digiene mentale :-) )metti le mani in fianco e con piede a martello,uno x volta,ovviamente,prova questa gambata a rana...magari a secco riesci a globalizzare questo schema motorio e potrai inserirlo nella nuotata!didatticamente è un consiglio discutibile,ma a mal estremi...
aspetto tue notizie!!buona fortuna!!!!!!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: rana

Forse sono pazzo anch'io: anch'io mi sono sorpreso nel letto a provare i movimenti.
In particolare studiavo "a secco" la ritmica della gambata coordinata con quella delle braccia: 1 -2 -3 braccio sinistro... 1-2 - 3 destro...

E così via...

Eppure è servito!

The ice caps are melting, Leonard.
In the future, swimming isn't going to be optional.

Condividi sui social

18

Re: rana

bravo!!anch'io sono convinta che serva.è un consiglio che sono restia a dare ma ho avuto modo di riscontrare con bambini,adulti ed anche handicappati, che aiuta molto a rendere automatico un movimento che non viene naturale...lo considero un esercizio propriocettivo,di presa di coscienza...il più delle volte,a bordo vasca mi metto io ad eseguire il movimento e la mia "vittima"mi imita a specchio dall'acqua!!!vi lascio immaginare le grasse risate intorno!!!lo lascio pure come compito per casa di provare i movimenti a secco davanti lo specchio!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

19

Re: rana

colleghi istruttori,che ne pensate?

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

20

Re: rana

grazie mari wink ci proverò....diciamo ke ho le articolazioni un po tozze ginocchio caviglie....riesco a sfruttare la potenza,,,,ma la tecnica....ma provero sta gambata dai...

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

21

Re: rana

marina ha scritto:

colleghi istruttori,che ne pensate?

Mah ... anche io faccio fare la rana a secco...il mio primo passo però in realtà e fare in modo che si rendano conto della differenza tra le posizioni del piede, a martello e disteso, purtroppo nn è così semplice o scontato come sembra... perciò tt seduti a bordo vasca gambe in acqua e ... piedi svegli (a martello) piedi addormentati (distesi) smile
...rotazioni della caviglia e dinuovo a martello (da svolgere anche a casa 3 volte prima dei pasti smile )...
Il secondo passo è la rana a secco: sempre seduti a bordo vasca si fa il movimento della gambata rana... io gli controllo i piedi facendo in modo che si rendano conto di come va effettuata la spinta con la parte interna e laterale del piede...Poi in acqua... Per qualche irriducibile ho usato anche il pull buoy nella rana sul dorso in modo da limitare l'apertura della gambata e farli concentrare sulla parte inferiore della gamba ...
Baci Marci

Condividi sui social

22

Re: rana

carina sta storia dei piedi svegli e addormentati!!!!!!!!!!si,sta differenza è difficile da capire....a volte,disperata,glieli muovo io sti benedetti piedi finchè non imparano a farlo da soli!ke bello non essere la sola a lasciare i compiti x casa!!!!!!!!!!!!!
x ANDRE:stai tranquillo che è solo una questione di tecnica,la struttura ossea"pesante"non inficia il movimento!!!devi solo provare e riprovare!!non mollare!!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

23

Re: rana

marina ha scritto:

carina sta storia dei piedi svegli e addormentati!!!!!!!!!!si,sta differenza è difficile da capire....a volte,disperata,glieli muovo io sti benedetti piedi finchè non imparano a farlo da soli!ke bello non essere la sola a lasciare i compiti x casa!!!!!!!!!!!!!
x ANDRE:stai tranquillo che è solo una questione di tecnica,la struttura ossea"pesante"non inficia il movimento!!!devi solo provare e riprovare!!non mollare!!!!

a dir la verita..non ho ancora provato.....sn svogliato...penso a breve di fare lezioni x il delfino..:)....ciao mari

24 ore di Nuoto di Bad Radkersburg 2013..... 54,9km nuotati smile

Condividi sui social

24

Re: rana

ciao pescetti!
non l'ho ancora fatto nel corso ma siccome sono impaziente vorrei un'anticipazione.. come si impara a coordinare braccia e gambe a rana? che esercizi fate fare? io temo che avrò grossi problemi in questo perchè mi viene d'istinto fare la bracciata e la gambata contemporaneamente!!

Condividi sui social

25

Re: rana

bella domanda!!è questo che fa della rana lo stile più difficile a livello coordinativo!!per prima cosa si è soliti impostare la gambata:l'hai già tua?le gambe ti portano avanti,solo dopo che le hai distese e quindi sei tutta distesa,tiri fuori la testa e inizi la trazione...gli esercizi sono tanti,ma variano in base alle esigenze...cioè,a cosa hai da correggere!!se neanche l'hai iniziata...il tuo errore è molto comune tra i principianti...prova a fare rana doppia gambata!!2gambate e 1 bracciata,così per una gambata sarai costretta a tenere le braccia ferme...
dici"temo di aver grossi problemi":prova senza partire prevenuta!!! wink

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social