1

Argomento: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao a tutti!

Vorrei avere le vostre opinioni sull'alimetazione che seguite quando svolgete nuoto anche durante i giorni di recupero, dove non si pratica attività sportiva.

Denoto infatti negli ultimi mesi una certa stanchezza post allenamento ed in particolare il giorno seguente.

In acqua faccio tra i 2'300 e i 2'500 m tra riscaldamento, esercizi e defaticamento.

Seguo un'alimentazione variata tipo:

Colazione: latte parz. scremato 350 ml, con miele, fortificante naturale con vitamine, cerali e riso soffiato.
Spuntino: yogurt magro (+ 15 gr proteine solo nei giorni post allenamento)
Pranzo: pasta o riso, carne o pesce o formaggio/affettato, pane nero.
Spuntino: yogurt magro (+ 15 gr proteine solo nei giorni post allenamento)
Cena: carne o pesce con verdura, frutta (mela o mandarini o arancia)

Nei giorni di allenamento:
Stessa alimentazione sopra descritta con aggiunta di un frullato post allanemento con a base di poteine con vitamine e 300 ml di latte parz. scremato e succo naturale d'uva.
L-carnitina 3 volte al giorno (totale 500 mg)

Consigli, suggerimenti o rimedi della nonna???

Grazie.

Ciao :-)

Condividi sui social

2

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao speedo. Beh ..la risposta non è semplice ma articolata e non puo' prescindere anche da fattori quantitativi( che tu non indichi  in modo specifico...e di tipo qualitativo...) Comunque , senza entrare troppo nel particolare ( peso e altezza ...ecc ) e a prescindere dalle innumerevoli  regole e idee stereotipate sull'alimentazione ,la tua mi sembra una alimentazione piuttosto equilibrata  e personale, cioe' che sicuramente riflette anche il  tuo gusto  ( in tal modo non fai fatica a seguirla perchè mangi come ti piace ) e sinceramente è  uguale alla mia !!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non indichi l'orario in cui ti alleni , ne' quanti allenamenti fai .....che a mio parere è abbastanza importante. Dal kilometraggio credo tu sia sia un atleta  atleta master  .......un'unica osservazione ...premetto non sono nè medico nè dietologa ma....:
io  nel pasto serale introduco una certa  quantita' di carboidrati complessi : non sono  seguace della DZ  e sinceramente un po' alla sera non fanno male , perchè ricaricano i muscoli di glicogeno , e impediscono al corpo , che brucia calorire  anche di notte , di andarle a prendere dai muscoli evitando cosi' il catabolismo muscolare  (in merito  condivido l'apporto di proteine  a meta' della giornata.)Per es. io mi alleno di sera tardi e ..se non mangio carboidrati ....non riesco a prendere sonno e mi sveglio di notte con una fame allucinante, ovviamente di zuccheri!!!!!!!!!!!!
Scusa ..per quale motivo la carnitina 3 volte al gg ? ( te lo chiedo perchè conosco  gli effetti della carnitina  ..la prenderei in considerazione soprattutto 1 ora prima degli allenamenti " lunghi" )
Comunque io non vario di molto l'alimentazione tra un gg e l'altro ...mangio parecchio anche  in termini quantitativi, ma mi capita di fare anche 2 alenamenti al giorno ...tipo palest/nuoto, oppure bici/nuoto , corsa /palestra ....... Facendo molto lavoro aerobico il mio  metabolismo rimane alto...e sinceramente   tendo a bruciare molto fino al punto di impormi un gg di assoluto riposo.  Comunque la mia alimentazione è molto simile alla tua ...al posto dei frullati che non  digerisco.....mi faccio dei beveroni con sali minerali e , sodio e magnesio .  Ma spesso  mi permetto anche il cioccolato ( rimedio della nonna ..?????, la birra ...qui la nonna non c'entra....), la pizza , o altre cose ...evitando la rigidita' e aumentando il PIACERE ALLA VITA !!!!
Non so se sono stata chiara........ ..fammi sapere che ne pensi pf. Ciao  ;-)  free-w

Condividi sui social

3

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao Free-W sei stata molto chiara e ti ringrazio per la risposta!
Come vale per te, anche io non cambio molto l'alimentazione tra un giorno e l'altro, l'unica differenza è che quando mi alleno integro più carboidrati (come pasta e maltodestrina e pure due quadretti di cioccolato!).
La cena dopo il nuoto integro un po' di zuccheri, difatti bevo 25cl di succo d'uva e mangio un po' di pane a cena.
La carnitina la assumo in tre volte per suddividerla durante l'arco di tutta la giornata per avere un valore costante nel corpo(verso le 12, poi alle 16 e durante il nuoto). Comunque la assumo da un mese e tra due settimane smetto, ora desideravo bruciare d più per definirmi meglio smile non che abbia problemi di linea ma sai.......ihih.....
Cmq credo d'arver risolto il problema della stanchezza, ieri ho provato la glutammina, e oggi sono splendidamente in forma. Tu l'hai già provata?
Io mi alleno un giorno si e l'altro no, sempre a fine giornata, dalle 18.30 alle 19.45 ca. e il sabato attorno alle 16.30.

Penso che tu ti alleni molto più di me tra nuoto, bici, palestra ecc....brava!
Io a parte il nuoto faccio a volte un po' di esercizi a casa (ma solo 15 min gli addominali) e quando posso esercuzioni in alta montagna.

Concordo con te per la pizza e la birra!

Per il rimedio della nonna....a nanna presto!!!!

Ciaouuu smile

Condividi sui social

4

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao speedo , concordo con il tuo intervento di stamane. Mi fa piacere vedere che ci sono persone che hanno consapevolezza di se' stessi e non per ultimo provano delle strade per stare meglio e  migliorare se' stessi....anche come persone ...intendo.  Ci siamo chiariti su carboidrati ....nei gg di allenamento ....e nei pasti intermedi io mangio una quota di proteine tipo  formaggio grana, o prosciutto cotto  o bresaola...., con una quota di carboidrati ( pane azimo, senza lievito, crostini integrali, o un frutto ecc..) .
La carnitina ( L-carnitina ) aumenta l'utilizzo dei grassi da parte della cellula a livello mitocondriale ...mi spiego ....: migliora l'utilizzo dei lipidi , quindi meglio utilizzarla , come ti ho gia' detto , prima degli allenamenti di resistenza in regime aerobico. Esteticamente ( capisco anche questo obiettivo , perchè siamo un po' sanamente  "narcisi" ) quindi ha l'effetto di asciugare il pannicolo adiposo tra pelle e muscolo evidenziando quest'ultimo , ma  di conseguenza aumenta l'appetito  e non per ultimo  ,essendo un cardio-tonico, puo' provocare palpitazioni ( ma queste credo siano reazioni individuali ).....e comunque la userei a cicli ,solo  in fase di definizione (......). Ma  in riferimento allo sport dell nuoto , credo che una parte di grasso sia utile sia per contrastare ilfreddo in acqua che per un migliore galleggiamento .e quindi non ne vedo il motivo di un facile utilizzo. 
Come vedi h o sempre qualche riserva sulle sostanze  che vengono comunemente chiamate  "integratori" ...( ma anche qui la discussione è molto lunga e complessa..................intendo sugli integratori...puoi sempre trattare l'argomento nel forum...!!!!)
Glutammina ...........che  dire..............è un anti-catabolico, viene considerato un aminoacido non essenziale, ma è un costituente dei muscoli ,e la sua carenza provoca una diminuizione della massa muscolare. E' utile dopo allenamenti intensi  perchè reagisce alla produzione di acido lattico..................mah ( io ho sempre un mah........pur non avendola provata .....) GONFIA ...nel senso che trattiene anche i liquidi......a detta di persone che la usano costantemente......
Ripeto il mio scetticismo sull'uso kostante di integratori........................ne parleremo. Ti auguro una buona giornata e un buon allenamento. Io talvolta vengo a Como ( 6 di li' vero ...???)  a nuotare in lunga.....è un po' fredda ma mi piace . Buon lavoro a tutti free-w

Condividi sui social

5

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

CIAO smile

Ti alimenti bene e questo non può far altro che giovare alla salute e rendere bene nello sport.
Pure io mangio il parmiggiano, grande fonte di proteine ma anche di grassi, ma come dici bene ci vogliono pure quelli! Vedi le foche che sono belle grasse come filano nell'acqua? smile

Scherzi a parte, come ti dicevo la carnitina la uso solo ora ma poi interrompo e rimango sul gatorade durante l'allenamento.
Ho ho un fisico che non tende ad ingrassare (per fortuna) e rimango stabile di peso. E' solo per una questione di definizione muscolare.
Per la glutammina prendo 9 gr divisi in 3 x 3 gr (solo nei giorni di nuoto). Vedo un po' i benefici che questo mi porterà e poi valuterò. Non sono convinto in un enorme aumento d peso a causa della ritenzione dei liquidi, ma cmq terrò d'occhio la bilancia wink Un amento di un paio di chili credo non influenzi più di tanto il galleggiamento.

Io sono di Como ma vivo a Lugano! Qui abbiamo delle belle piscine tra cui una olimpionica vasca 50m dove spesso mi alleno. In estate è scoperta, mentre d'inverno (per ovvi motivi) la chiudono con un telone a forma di palla.
Forse la conosci?

Tu di dove sei? Quanti km fai? Il tuo stile preferito?

Ciao e buon lavoro!

Speedo...via smile

Condividi sui social

6

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Il mio stile preferito???? da vedere ( per ovvie ragioni .....) il delfino, da praticare lo stile libero...mi viene naturale........
Mi alleno in vasca dalle 3 alle 4 volte ..dipende... 3,5 km alla volta.....ma solo se ho voglia , altrimenti evito e faccio dell'altro. Se non c'è la testa...... :-)

Condividi sui social

7

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

ah ok smile

Condividi sui social

8

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

...mi ritengo contraria agli integratori chimici perchè affaticano tanto il fegato...se proprio vuoi prenderli t consiglio quelli vegetabolizzati,che hanno un destino biochimico diverso...i fabbisogni alimentari con l'allenamento ovviamente aumentano,ma la cosa più naturale è mangiare di più...ma come sale il bisogno di proteine,sale quello dei carboidrati,elettroliti ed oligoelementi!!segui l'alimentazione eqilibrata che stai già saguendo!!!!!!!!dopo tanti anni non riesco ancora a capire perchè si è portati a pensare che gli atleti necessitino solo di aumentare il fabbisogno proteico!!!buon allenemento!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

9 (modificato da speedo 06-03-2008 10:42:28)

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

In parte la penso come te Marina ed in parte no.

Per quanto mi riguarda, l'integrazione nell'alimentazione di integratori aiuta nella prestazione sportiva (intensità, frequenza settimanale, ecc..), nel recupero, nello sviluppo muscolare ecc.... e tutto dipende dagli obiettivi che uno sportivo si prefigge.

L'importante è non abusare, come d'altronde questo vale in tutte le cose.
Un affaticamento del fegato lo puoi avere anche con la normale alimentazione se errata.

Esempio per il fabbisogno proteico quotidiano è ca. 1 - 1,5 gr x chilo corporeo e deve essere garantito con l'alimentazione se vuoi mantenere e sostenere la muscolatura.
Ma anche qui dipende da cosa uno mangia perchè ci sono le proteine nobili (tipo uova, carne, latte, ecc...) e le protiene incomplete (tipo cereali, legumi ecc...).

Sulle nostre tavole credi che non ci sia niente di chimico o nocivo (es. frutta con pestidici, polli d'allevamento nutriti con cosa secondo te? Ecc......e poi alla fine noi mangiamo queste cose).

Ciao ciao smile

Condividi sui social

10

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

si,che c avveleniamo ogni giorno è verissimo!!io cmq intendevo sottolineare il destino biochimici degli integratori più  comuni in commercio(eccetto quelli vegetabolizzati come il juice plus,ad esempio)...gli integratori chimici vengono metabolizzati praticamente alla stregua di un farmaco a livello epatico e quindi l'assorbimento e di conseguenza la loro durata nel nostro organismo dei loro effetti è ridotta,cioè meno duratura..
per quella che è la mia esperienza sia di atleta che di chinesiologa,ho avuto modo di riscontrare,magari anche plagiata dai miei studi(non lo nego) che uno sportivo ha tutti i fabbisogni giornalieri aumentati non solo quelli proteici quindi basta mangiare adeguatamente per mantenere un buon equilibrio...caro speedo,nell'ambiente questa dell'alimentazione è una cosa controversa da fare paura(sai quanto si discute animatamente a congressi,convegni e simili?e tutto questo(che a me diverte tanto perchè ritengo che confrontarsi con gli altri sia il modo migliore di crescere)capita secondo me x tutti i miliardi di euro che ruotano attorno ad integratori,tabelle verie,canoni...c'è una discussione aperta su quest argomento...t confesso che all'inizio anch io ero favorevole agli integratori e ne ho anche presi.poi ho cambiato idea approfondendo questo argomento sia studiando sia con gente più esperta d me.confrontandomi con i problemi degli atleti ho capito che prima degli integratori hanno bisogno di tante altre cose tra cui corretta alimentazione ed allenamenti adeguati!
GRAZIE INFINITE PER AVERMI PERMESSO DI CONFRONTARMI CON TE IN UN ARGOMENTO COSì DIBATTUTO!!
CIAO!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

11

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Che il mondo degli integratori e dell'alimentazione in genere sia ultimamente vasto e oggetto di innumerevoli discussioni, è senz'altro vero, dovuto al fatto, come dice giustamente Marina che spesso il carro è trainato da chi con la scusa di tabelle, diete o prodotti dai risultati "miracolosi" fa girare enormi quantità di soldi...
Come la penso io?
Io credo che con una alimentazione bilanciata che consenta di acquisire le sostanze che servano al nostro organismo, si possa senz'altro supplire ai normali fabbisogni. Certo è che in caso di attività sportiva, questi fabbisogni aumentano e, almeno per alcuni, diventa difficile reperirli con la normale alimentazione. Ecco che quindi può tornare utile l'integratore, che come dice il suo nome "integra" appunto quello che si assume normalmente con il cibo.
Quindi significa che un pastone di proteine a mio avviso non sostituisce una bistecca o un uovo, altrettanto ricchi di proteine e sicuramente molto più gustosi !
Quindi si all'integratore quando serve, ferma restando indispensabile una buona base alimentare giornaliera. E poi come dice Freew, il piacere della vita non va sottovalutato: penso che chi fa sport come noi, ogni tanto qualche sfizio gastronomico può toglierselo, no? smile
Ciao
Luigi

Vasche, vasche e vasche.... :-)

Condividi sui social

12

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

sarò monotona e ripetitiva,ma il problema non è integrare ma come si integra...io penso che quando si sente il bisogno di prendere integratori èmeglio kiedere ad1medico(non a tutti questi pseudoesperti dell'alimentazione sfornati dal coni ai week-end(anche quà il giro di soldi è stratosferico)...studiando prima o poi esci dal "tunnel"di bombardamento d'informazioni dei media e ti fai una tua idea.quindi un medico può dare un consiglio spassionato nonchè competente ma sopratutto personalizzato!!le tabelle e i dosaggi degli integratori sono standard!ricordiamoci che non siamo macchine!!
penso che ognuno di noi possa dare un contributo a diminuire questa vergogna che qualunque pinco pallini si improvvisi esperto in una cosa tanto delicata come l'alimentazione!!ci vuole umiltà nella vita e non prendersi competenze che non sono proprie...io da20anni pratico sport agonistico,sono laureata in scienze motorie,posturologa,studio osteopatia ma nonostante mi sia stato chiesto1000volte non mi sono mai arrogata il diritto di scrivere una dieta perchè penso che ne sarei capace ma non ne sono abilitata!quando abbiamo un problema andiamo da un medico,senza affidarci a tabelle,giornali etc perchè riportano valori assoluti standard che non è detto che per noi vadano bene!!stamo attenti,ne va della nostra salute che è il bene più prezioso che abbiamo e la dobbiamo difendere anche dai retaggi mentali moderni!!ciaoooooooooo

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

13

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

marina ha scritto:

..........quando abbiamo un problema andiamo da un medico,senza affidarci a tabelle,giornali etc perchè riportano valori assoluti standard che non è detto che per noi vadano bene!!stamo attenti,ne va della nostra salute che è il bene più prezioso che abbiamo e la dobbiamo difendere anche dai retaggi mentali moderni!!ciaoooooooooo

Esatto...
ciao
Luigi smile

Vasche, vasche e vasche.... :-)

Condividi sui social

14

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Grazie a te Marina è sempre un piacere scambiarsi opinioni, soprattutto con persone istruite in materia smile

L'importante è sentirsi bene, se invece si hanno sintomi di stanchezza vuol dire che qualcosa non va.

Il nostro corpo è come una macchina, quando qualcosa non funziona bene ce lo fa capire.

Ritorno ad allenarmi...Pechino tra poco mi attende ahaha....scherzo...

Ciao smile

Condividi sui social

15

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

marina ha scritto:

...mi ritengo contraria agli integratori chimici perchè affaticano tanto il fegato...    se proprio vuoi prenderli t consiglio quelli vegetabolizzati,che hanno un destino biochimico diverso...i fabbisogni alimentari con l'allenamento ovviamente aumentano,ma la cosa più naturale è mangiare di più...ma come sale il bisogno di proteine,sale quello dei carboidrati,elettroliti ed oligoelementi!!segui l'alimentazione eqilibrata che stai già saguendo!!!!!!!!dopo tanti anni non riesco ancora a capire perchè si è portati a pensare che gli atleti necessitino solo di aumentare il fabbisogno proteico!!!buon allenemento!!!

Carissima marina , concordo con te  e con molte delle tue affermazioni direi anche competenti, ma  pur venendo dalla tua stessa formazione,  seguo una linea , diciamo  cosi' ,piu' soft.....
Non sono per gli eccessi, ne' per la dipendenza dagli integratori , ma credo  che ci siano periodi in cui uno sportivo, possa integrare  o provare a farlo, la propria  alimentazione gia' di per se corretta , con i cosiddetti " integratori alimentari"....
La frase è " perchè noooo? " , ovviamente informandosi in merito, capendo le proprie esigenze , affidandosi anche ad un parere medico, ma soprattutto nella consapevolezza  che questo non sara' "l'escamotage "per   aumentare la propria prestazione, nel rispetto di se' stessi , e della propria salute !
Piuttosto valuterei la reale necessita' di assumere questi integratori, ponendomi alcune domande ......figurati che oggi giorno i ragazzi a scuola bevono il G------E durante l'intervallo perchè è di moda....
Il problema è quello della diseducazione e disinformazione in merito......
"Ma quanto ho sudato io oggi , e quanta fatica ho fatto , per permettermi una tale dose di sali minerali??????" 
E poi ..una bella fiorentina  al sangue.........col rosmarino, mah , se sono di fretta e ho un'ora di tempo , e devo tornare al lavoro tra poco , ci sta anche un "beverone" sostitutivo di un pasto alle proteine , perchè non avrei il tempo ne' la  possibilita' di  mangiare altro .... e quindi nei ritmi della vita moderna ci sta anche  uno spuntino  sobrio e leggero !
Per quanto riguarda gli effetti  sull'abuso degli integratori, mi sembra che dire " che rovinano il fegato " sia una generalizzazione.......Dipende dall'integratore, dalla qualita', dalla provenienza,e dall'uso che se ne fa... per es.  gli aminoacidi bypassano il fegato e vengono imediatamente assorbiti, tutt'alpiu' il problema è renale.....
E' importante informarsi in merito, non abusare, "conoscere" e non dare nulla per scontato .......( parlo ovviamente sempre di integratori .....)
Per il resto  ...... facciamo sport, divertiamoci i modo sano,non fissiamoci troppo sulla rigidita' di comportamenti e di regole che forse vanno bene per qualcuno e non per noi. Cerchiamo di conoscerci , e di capire che cosa ci fa stare bene con noi stessi e con gli altri ....proviamo anche a prendere integratori se pensiamo che in quel momento ci possano aiutare, ma nella consapevolezza di poterne fare a meno in qualsiasi momento........a proposito..............mi aspetta un bel piatto di pasta . Buona serata a tutti  Freew

Condividi sui social

16

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

si...free w!!!so dieesere molto perentoria,ma ho a che fare con sfilze di gente che abusa di qualunque cosa senza neanche sapere che prende e perchè...io esorto chiunque a rivolgersi ad1 medico per essere sicuri di nn sbagliare!!sono convinta di quello che dico,anche se i toni non erano"soft"èerchè trattavasi di uno sfogo!!!brava,nel tuo intervento hai sollevato problemetiche(psicologiche )importantissime!!!!!!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

17

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

marina ha scritto:

si...free w!!!so dieesere molto perentoria,ma ho a che fare con sfilze di gente che abusa di qualunque cosa senza neanche sapere che prende e perchè...io esorto chiunque a rivolgersi ad1 medico per essere sicuri di nn sbagliare!!sono convinta di quello che dico,anche se i toni non erano"soft"èerchè trattavasi di uno sfogo!!!brava,nel tuo intervento hai sollevato problemetiche(psicologiche )importantissime!!!!!!!!

;-)   grazie anche a te. FW

Condividi sui social

18

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Mi sembra eccessivo rigolgersi ad un medico per chiedergli se posso assumere un frullatino di proteine piuttosto che due cucchiai di maltodestrina.

Meglio un integratore scelto con cura valutando le sua qualità e la purezza degli intredienti piuttosto di tutti quei medicamenti (spesso inutili e questi sì dannosi per il fegato, reni ed altri effetti collaterali) che vengono spesso prescritti, ed in abbondanza, dalla maggior parte dei dottori.

Il buon senso di ogni persona dovrebbe prevalere su ogni cosa.

Condividi sui social

19

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao ragazzi,
..ragazzi.. si fa presto a dire ragazzi, visto che qui il più giovane ha 35 anni! Vedo che il tema, senza dubbio “à la page” è controverso. Io voto Free W! L’integrazione non deve essere per noi sportivi dilettanti né approssimativa nè fai da te e soprattutto, non deve diventare un’abitudine.
Ci pensate che i pochi (voglio sperare) che abusano degli integratori, oltre a danneggiarsi, falsano i parametri di riferimento di intere categorie? Questo non è sano, nè sportivo. In fondo non siamo che “distinti signori di mezza età” e giocare ai supereroi non ci si addice.
Ciao a tutti
michiw

Condividi sui social

20

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

michiw ha scritto:

Ciao ragazzi,
..ragazzi.. si fa presto a dire ragazzi, visto che qui il più giovane ha 35 anni! Vedo che il tema, senza dubbio “à la page” è controverso. Io voto Free W! L’integrazione non deve essere per noi sportivi dilettanti né approssimativa nè fai da te e soprattutto, non deve diventare un’abitudine.
Ci pensate che i pochi (voglio sperare) che abusano degli integratori, oltre a danneggiarsi, falsano i parametri di riferimento di intere categorie? Questo non è sano, nè sportivo. In fondo non siamo che “distinti signori di mezza età” e giocare ai supereroi non ci si addice.
Ciao a tutti
michiw

Grazie per il "voto " ... ;-)   FW

Condividi sui social

21

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

michiw ha scritto:

.......In fondo non siamo che “distinti signori di mezza età” e giocare ai supereroi non ci si addice.
Ciao a tutti
michiw

ehehehe, mi ci metto anche io, oggi poi son 41....
Ciao
Luigi smile

Vasche, vasche e vasche.... :-)

Condividi sui social

22 (modificato da Lele 07-03-2008 13:09:44)

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao ragazzi, io sono andato da mio cugino farmacista e siccome il terzo giorno che avevo iniziato a nuotare avevo problemi di crampi verso la fine della nuotata, gli ho chiesto il polase, lui me ne ha dato uno molto piu' assimilabile, perche' il polase non si riesce ad assorbirlo tutto ma una minima percentuale (così mi ha detto lui). L'integratore di magnesio e potassio ha funzionato, ora diciamo che finisco la scatola e non lo prendo piu', pero' ultimamente notavo mentre nuotavo, un dolorino al fegato, non so se dipendesse dall'integratore, comunque e' meglio non abusarne. Solo che io vado a nuotare alle 7 di sera e mangio solo a mezzogiorno, poi alle 4 qualche cosa di cioccolata poi nuoto, in teoria ci vorrebbe una buona e sostanziosa merenda per essere piu' in forma la sera ma al lavoro fai fatica a fare una buona merenda, al max ti porti una banana, quegli integratori presi 30-40 min prima di scendere in acqua magari sopperivano un po' al fatto di non poter fare merenda,ma e' sicuramente meglio assimilare potasso e magnesio da una buona banana piuttosto che prendere polveri chimiche......
Ciao nuotatori.....

....io preferisco nuotare....

Condividi sui social

23

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

bravo lele:ottima la banana come integrazione di minerali...
per il dolore al fegato stai tranquillo:dato che nuoti da poco mi sembra un problema legato alla fatica dell'allenamento...se t fermi dopo breve sparisce:no?
io penso che bisogna studiare x sapere leggere le etichette degli integratori...il buon senso a volte non basta proprio in virtù del bombardamento mediatico al quale,nostro malgrado,siamo sottoposti.per sì e per no,domandare un parere ad1medico o ad1farmacista non costa niente....:-)

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

24 (modificato da speedo 07-03-2008 14:50:48)

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Lele prima del nuoto la banana non è il massimo, meglio una mela!
Piuttosto dopo la nuotata mangia la banana.
Se comunque a mezzogiorno mangi un bel piatto di pasta o riso assumi già carboidrati e poi una mezzoretta prima d'entrare in vasca puoi prendere l'ovomaltine (malto e vitamine, 100% naturale e non è un integratore, adatto a bambini ed adulti) quale fonte di energia durevole. Ottima smile

http://www.dec.it/site/prodotto/prod-18?PHPSESSID=21b70bf0f5921915261a392e9f7af4af

Condividi sui social

25 (modificato da Lele 07-03-2008 16:44:24)

Re: Alimentazione ed integratori nel nuoto

Ciao Marina, ciao Speedo.
Speedo, intendi dire l'Ovomaltina quello che si scioglie nel latte??
Si a mezzogiorno mangio un abbondante piatto di pasta di solito, prima di entrare in vasca per ora (fino a che non finisco la scatola di integratori) non prendo niente.
Si la banana e' pesante prima, al max la si puo' mangiare sulle 4 del pomeriggio.
Per quanto riguarda i dolori al fegato probabilmente come dice Marina e' un po' di indolenzimento, infatti se mi fermo poi spariscono, questa per me e' la 4 settimana di nuoto dopo 7 mesi di completa inattivita' ed e' da 20 anni che non andavo piu' in piscina  smile , per ora sono andato quasi tutti i giorni compreso il sabato, e sono arrivato a fare 100 vasche suddivise in gruppi da 25 di fila con pause di 15 sec, forse tutti i giorni questo ritmo e' un po' eccessivo dovrei anche fare un giorno si e uno no. Tra poco conto di partire con gli esercizi proposti dal sito facendo un po' tutti gli stili, per ora puntavo a fare un po' di fiato e di resistenza.
Ciao e grazie per i consigli......

....io preferisco nuotare....

Condividi sui social