Argomento: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Ciao a tutti,
mi chiamo Laura e ho 23anni. Ho iniziato a nuotare a 5anni e ho smesso a 12anni arrivando all'agonismo.
Non nuoto in maniera seria da anni e visto che ho deciso di fare domanda per il corso di istruttrice di nuoto devo allenarmi per superare la prova attitudinale che consiste:
-Nel dimostrare un buon livello di ambientamento e una completa padronanza acquatica.
-Nel nuotare, ogni volta per 25 metri almeno tre stili con tecnica formalmente corretta
-Nel recuperare un oggetto sul fondo delle piscina o effettuare una nuotata subacquea
-Nell’effettuare il galleggiamento verticale con tecnica di “gambe a bicicletta”
Devo tornare in piscina ( facendo nuoto libero) a luglio.Conto di allenarmi i due mesi di luglio e agosto per arrivare a fare la prova a settembre.
Ovviamente sono fuori allenamento quindi per potenziare il tutto andrò 4volte a settimana se necessario.
Gli stili li conosco devo solo rivedere la tecnica.
Però come ho detto sono fuori allenamento...qualcuno mi può consigliare un programma da seguire che mi permetta di raggiungere gli scopi della prova attitudinale??

P.S. Cos'è il galleggiamento verticale??

grazie a tutti per l'attenzione ciaoo

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Veramente gli stili dovrebbero essere eseguiti tutti e quattro secondo il regolamento della federazione.
La scelta di chiederne tre é fatta in deroga alle norme,ed é il preciso motivo per cui il delfino,pur essendo il più facile da impostare a livello grezzo,risulta essere invece il peggio insegnato (come fai a vendere mele se non ne possiedi ?).

Il galleggiamento verticale é stare in verticale senza affondare,come i pallanuotisti.

Per gli allenamenti ne abbiamo a bizzeffe nel sito,alla sezione allenamenti.

In realtà non ti serve fare veri e propri allenamenti,ma solo qualche seduta di perfezionamento per assicurarti di avere una buona tecnica;cosa che purtroppo non é sempre garantita dal fatto di avere fatto agonismo.
Colpa del fatto che a quelle prove spesso passano cani e porci.

Ciao

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Davo per scontato il fatto di dover eseguire tutti e quattro gli stili...non è un problema...
Giusto per la cronaca non credo di rientrare nella categoria "cani e porci" in quanto ho fatto 8anni di nuoto e credo di avere una buonissima tecnica sono solo fuori allenamento
grazie della risposta

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Ciao Laura, sono Mario.
Mi permetto di intromettermi per dirti di non prendertela per la risposta di Stefano. Non so se sei nuova del forum ma ci sono molte discussioni sulle qualità piuttosto dubbie di alcuni istruttori. La risposta di Stefano credo che sia dettata da un'insofferenza sua verso certi pseudoistruttori che rovinano l'immagine della categoria, dovuta proprio alla leggerezza con cui si distribuiscono i patentini da istruttori. Ti assicuro che non c'era niente di personale, lui è romagnolo e come tutti i romagnoli sono sanguigni ma generosi. La passione per il nuoto a volte lo fa uscire un poco fuori dalle righe ma ti assicuro che è molto professionale, generoso e disponibile. Vedrai che tra un pò si chiarirà.
Ciao e continuaci a seguire

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Infatti non mettevo in dubbio le sue capacità e credo anche che lo abbia capito.
Col cani e porci intendevo dire che dato che passa di tutto,una ex agonista non dovrebbe avere problemi.
Il punto però è che stare molti anni senza nuotare,mentre il tuo corpo cambia con i segmenti corporei che si allungano (a 23 anni sono più lunghi che a 12),potrebbe avere ripercussioni molto importanti sugli equilibri della nuotata,perchè i muscoli sono differenti (se davvero sei stata ferma tutti questi anni,altrimenti tutto il discorso decade) e persino la struttura della loro innervazione.
Dunque l'insieme di impulsi elettrici che a dodici anni faceva lavorare i muscoli in una determinata maniera generando una certa tecnica,oggi potrebbe (e lo fa spessissimo) dare un risultato molto ma molto differente.
Certo non tanto da trasformare una buona nuotata in una pessima nuotata,ma sufficiente a disturbare concretamente gli equilibri e creare disagio nel nuotatore facendolo sentire spaesato e sfiduciato.

D'altra parte se il nuotatore,pur se giovanissimo (12 anni sono veramente gli albori dell'agonismo) era stato gestito da subito ricercando la disponibilità variabile,cioè evitando le abitudini e i lavori monotoni e specializzanti,allora è persino possibile che nonostante tutti quegli anni il sistema nervoso riesca a compensare le differenze ed elaborare qualcosa di molto buono.

Scarica i nostri allenamenti e in bocca al lupo.

Ciao

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

quest'estate ci sarò anch'io a fare il corso da bagnino e da istruttore smile ho parlato domenica alla gara con il consigliere regionale e ha detto che non ci sono problemi big_smile

se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ci

Condividi sui social

7 (modificato da JAco91 10-06-2010 14:32:19)

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

vai carlo io lunedi ho l'esame auguri!! da bagnino

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

ho capito...ho solo un'ultima domanda...xquanto riguarda il galleggiamento verticale con la tecnica della bicicletta, ho letto che gli arti inferiori vanno a rana mentre le braccia come si devono muovere?la testa va sott'acqua?

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Lo scopo dell'esercizio è tenere fuori la testa,le gambe vanno a rana alternate,come fanno i pallanuotisti e le sincronette,le braccia affondate e larghe.
Comunque non stanno a guardare la tecnica in questo esercizio (e ci mancherebbe dato che in alcuni posti fanno fatica a guardare quella delle nuotate),se tu galleggi in verticale,in un modo o nell'altro va bene.

Ciao

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Marioaversa ha scritto:

Ciao Laura, sono Mario.
Mi permetto di intromettermi per dirti di non prendertela per la risposta di Stefano. Non so se sei nuova del forum ma ci sono molte discussioni sulle qualità piuttosto dubbie di alcuni istruttori. La risposta di Stefano credo che sia dettata da un'insofferenza sua verso certi pseudoistruttori che rovinano l'immagine della categoria, dovuta proprio alla leggerezza con cui si distribuiscono i patentini da istruttori. Ti assicuro che non c'era niente di personale, lui è romagnolo e come tutti i romagnoli sono sanguigni ma generosi. La passione per il nuoto a volte lo fa uscire un poco fuori dalle righe ma ti assicuro che è molto professionale, generoso e disponibile. Vedrai che tra un pò si chiarirà.
Ciao e continuaci a seguire

In merito a questo sto leggendo un'interessante ricerca sul sistema dei neuroni a specchio correlato al sequence learning, nell'apprendimento di schemi motori  complessi correlati allo sport.... E mi inc....o sempre di più nel sapere che purtroppo tanti bambini e ragazzi sono in mano a degli incompetenti con brevetti da istruttori vinti con i punti delle patatine... Purtroppo la federazione continua a rilasciare brevetti per
Fare cassa senza preoccuparsi della qualità ... E' come autorizzare uno che scende a spazzaneve a fare il maestro di sci...
Stefano ha proprio ragione

Condividi sui social

Re: Allenamento per prova attitudinale per diventare istruttrice di nuoto

Basta leggere l'articolo nella home, riguardo al nuovo allenatore della Pellegrini, per capire dove si arriva senza una attenta selezione, a partire dagli Istruttori!!!

Si raccoglie ciò che si semina.

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social