26

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Oggi ho batttuto il mio record di metri percorsi... E' stato bellissimoooo *_*

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Due cose:

La prima è che mentre stavo facendo la doccia è entrata una mamma con il figlio ed ha visto tutto il frutto di madre natura! Non mi sono accorto di nulla perchè di spalle, è stato il mio istruttore che ha fatto una battuta: "una signora ti ha fatto la radiografia"! Io non capivo e mi ha spiegato l'accaduto!!

La seconda cosa è che, per la prima volta, non sono riuscito a finire gli esercizi in ipossia perchè sono entrato in acqua già spossato, ho fatto allenamento praticamente digiuno da ieri sera!!!

Saluti a tutti

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

28 (modificato da sere_p 16-10-2010 19:20:29)

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Marioaversa ha scritto:

La seconda cosa è che, per la prima volta, non sono riuscito a finire gli esercizi in ipossia perchè sono entrato in acqua già spossato, ho fatto allenamento praticamente digiuno da ieri sera!!!

Saluti a tutti

O_O ma come hai fatto? Io sarei crollata alle prime 2 vasche...

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

sere_p ha scritto:
Marioaversa ha scritto:

La seconda cosa è che, per la prima volta, non sono riuscito a finire gli esercizi in ipossia perchè sono entrato in acqua già spossato, ho fatto allenamento praticamente digiuno da ieri sera!!!

Saluti a tutti

O_O ma come hai fatto? Io sarei crollata alle prime 2 vasche...

Già! Mi sono sentito anche l'istruttore nelle orecchie. In genere mangio della frutta o 40 gr di pasta alle 12,30 ma oggi non sono riuscito per seguire Chiara nei compiti.
Non accadrà più!!!

Ciao

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

30

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Cioè io per non fare merenda quasi perdevo conoscenza, invece tu niente...

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

sere_p ha scritto:

Cioè io per non fare merenda quasi perdevo conoscenza, invece tu niente...

Ma io faccio sport da 40 anni e ho la tempra lucana!! lol lol

Dai che sherzo! Si effettivamente non sono cose che si fanno, una volta ci può stare ma sempre.......
E poi, sicuramente sono allenato e abituato a certi sforzi. Ricordo una finale di torneo tennis, 4 ore a 40°!!! Mi aiutavo con banane e litri e litri di acqua!!

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

ieri hanno fatto lo shock di cloro nella piscina... oggi non si respirava!!! ho fato più della metà dell'allenamento tossendo... ho ancora la gola che brucia sad bruttissima sensazione spingere al limite e quando ti fermi non riuscire a buttare giù ossigeno hmm

la sconfitta

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Marioaversa ha scritto:
sere_p ha scritto:
Marioaversa ha scritto:

La seconda cosa è che, per la prima volta, non sono riuscito a finire gli esercizi in ipossia perchè sono entrato in acqua già spossato, ho fatto allenamento praticamente digiuno da ieri sera!!!

Saluti a tutti

O_O ma come hai fatto? Io sarei crollata alle prime 2 vasche...

Già! Mi sono sentito anche l'istruttore nelle orecchie. In genere mangio della frutta o 40 gr di pasta alle 12,30 ma oggi non sono riuscito per seguire Chiara nei compiti.
Non accadrà più!!!

Ciao

hi hi pensa che questa estate per allenarmi alle lunghe distanza in acque libere andavo a nuotare a digiuno e con poca cena in pancia dalla sera prima....
il mio allenatore dice che in questo modo simulavo uno stato di carenza di energie come ti può succedere in una gara di più di 5000 metri e così si allena il corpo a cercare di sfruttare le ns riserve (o qualcosa del genere...)
e si, cmq devo dire che è molto più faticoso!!!

la sconfitta

Condividi sui social

34

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Stasera l'acqua era troppo calda... abbiamo fatto tecnica sullo stile libero ( sad )e tavoletta ( big_smile )

Condividi sui social

35

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Oggi non sono stato molto veloce,sicuramente colpa della merenda che ho fatto (una mela) prima di andare in piscina smile

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

thebear71 ha scritto:

hi hi pensa che questa estate per allenarmi alle lunghe distanza in acque libere andavo a nuotare a digiuno e con poca cena in pancia dalla sera prima....
il mio allenatore dice che in questo modo simulavo uno stato di carenza di energie come ti può succedere in una gara di più di 5000 metri e così si allena il corpo a cercare di sfruttare le ns riserve (o qualcosa del genere...)
e si, cmq devo dire che è molto più faticoso!!!

Guarda,più che di simulazione di carenza energetica,mi sembra carenza vera e propria e sono convinto che si tratti di qualcosa di non solo pericoloso ma perfino inutile e molto inefficace.
Infatti oltre ai rischi connessi alla denutrizione ci sono due considerazioni importantissime da fare:
1) le andature rischiano di essere molto inferiori a quelle della gara,dunque l'allenamento rischia di essere inutile.
2) la situazione sia metabolica sia energetica risulta specificamente molto lontana dalla gara,dunque la supposta simulazione è pura aria fritta;infatti la sera prima della gara si mangia certamente,e il deficit energetico durante la gara non è determinato da denutrizione ma dalle fasi precedenti di gara,che stressano la muscolatura e prosciugano le risorse.
Dunque sarebbe molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto più efficace simulare lo stress di gara (e poi cercare di resistervi andando a pescare il cosidetto fondo del barile) nel modo che si insegna in tutti i corsi per allenatori (che sono tenuti dai migliori allenatori della nazionale,compresa quella di fondo,e mai nessuno di loro ci ha proposto qualcosa di simile a sta roba):
cioè riproducendo non una situazione pericolosa (e ridicola) e inverosimile (e inutile) che mai si verificherà in gara,bensì qualcosa di molto più simile;per esempio nuotare ad andature di gara,per un numero di ripetute il cui totale complessivo sia molto superiore a quello della gara,che produrrà di sicuro un deficit energetico superiore a quello di gara,con uno stress simile se non superiore (nelle ultime frazioni),con andature di gara,cioè un allenamento molto più specifico e pertinente senza essere pericoloso.

Io ti consiglio di non rifare mai più una cosa del genere.
Una cosa è ripartire in modi diversi le risorse alimentari in vari periodi di allenamento,per esempio prevedere un periodo con un minore apporto di carboidrati a favore delle proteine,seguito da periodo in cui invece si inverte la tendenza,che è un sistema che a volte si usa per stimolare il catabolismo delle proteine.
Ma proporre ai propri atleti di allenarsi in condizioni deficit energetico......no comment.

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

stefano '62 ha scritto:
thebear71 ha scritto:

hi hi pensa che questa estate per allenarmi alle lunghe distanza in acque libere andavo a nuotare a digiuno e con poca cena in pancia dalla sera prima....
il mio allenatore dice che in questo modo simulavo uno stato di carenza di energie come ti può succedere in una gara di più di 5000 metri e così si allena il corpo a cercare di sfruttare le ns riserve (o qualcosa del genere...)
e si, cmq devo dire che è molto più faticoso!!!

Guarda,più che di simulazione di carenza energetica,mi sembra carenza vera e propria e sono convinto che si tratti di qualcosa di non solo pericoloso ma perfino inutile e molto inefficace.
Infatti oltre ai rischi connessi alla denutrizione ci sono due considerazioni importantissime da fare:
1) le andature rischiano di essere molto inferiori a quelle della gara,dunque l'allenamento rischia di essere inutile.
2) la situazione sia metabolica sia energetica risulta specificamente molto lontana dalla gara,dunque la supposta simulazione è pura aria fritta;infatti la sera prima della gara si mangia certamente,e il deficit energetico durante la gara non è determinato da denutrizione ma dalle fasi precedenti di gara,che stressano la muscolatura e prosciugano le risorse.
Dunque sarebbe molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto,ma molto più efficace simulare lo stress di gara (e poi cercare di resistervi andando a pescare il cosidetto fondo del barile) nel modo che si insegna in tutti i corsi per allenatori (che sono tenuti dai migliori allenatori della nazionale,compresa quella di fondo,e mai nessuno di loro ci ha proposto qualcosa di simile a sta roba):
cioè riproducendo non una situazione pericolosa (e ridicola) e inverosimile (e inutile) che mai si verificherà in gara,bensì qualcosa di molto più simile;per esempio nuotare ad andature di gara,per un numero di ripetute il cui totale complessivo sia molto superiore a quello della gara,che produrrà di sicuro un deficit energetico superiore a quello di gara,con uno stress simile se non superiore (nelle ultime frazioni),con andature di gara,cioè un allenamento molto più specifico e pertinente senza essere pericoloso.

Io ti consiglio di non rifare mai più una cosa del genere.
Una cosa è ripartire in modi diversi le risorse alimentari in vari periodi di allenamento,per esempio prevedere un periodo con un minore apporto di carboidrati a favore delle proteine,seguito da periodo in cui invece si inverte la tendenza,che è un sistema che a volte si usa per stimolare il catabolismo delle proteine.
Ma proporre ai propri atleti di allenarsi in condizioni deficit energetico......no comment.

x correttezza ti posto al citazione da dove ho trovato lo spunto ed il link...

http://www.ambrosiafitness.it/articoli/sport%20mare/nuoto_di_fondo.htm

Partendo dalle considerazione delle risorse energetiche utilizzate, tenuto conto del fatto che una gara di questo tipo non non può essere fatta attingendo solo ai carboidrati, essendo presumibile che gran parte della gara venga effettuata bruciando carboidrati, acidi grassi e proteine, i tecnici hanno pensato che fosse necessario abituare l'atleta fisiologicamente, tecnicamente, tatticamente e psicologicamente all'utilizzo di queste ultime risorse. Sono state allora studiate delle esercitazioni costituite da allenamenti lunghi ad andatura medio-lenta , senza aver prima mangiato alla mattina, o addirittura essendo digiuni dalla sera precedente. Questo tipo di lavoro ( definito “lavoro in deplezione”) ha lo scopo di far trovare l'organismo nelle stesse condizioni della fine gara, creando l'abitudine a bruciare miscele di proteine, acidi grassi e zuccheri).


onestamente qualche volta l'ho fatto, ma solo a digiuno di colazione, tipo il sabato mattina ma, facendo una buona mangiata subito dopo allenamento, non ho avuto nessun problema.
attendo commenti smile

la sconfitta

Condividi sui social

38

Re: Com'è andata oggi in piscina?

ieri mi ero prefissato di fare una 70 di vasche tra stile libero e dorso (faccio nuoto libero) ma niente,ne ho fatte 60...uno schifo tremendo,  mi sento stanchissimo, le gambe pesanti, è gia la terza volta che mi succede.
Premetto che a causa di una rinite sono costretto a prendere antistaminici, puo essere che il medicinale mi sta sconvolgendo tutto??.
Ho ricominciato la piscina un mese fa esattamente 2 volte  a sett, prima di allora ho nuotato costanentemente  amare  fino a meta settembre e tutto luglio e agosto.

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Drizzly ha scritto:

ieri mi ero prefissato di fare una 70 di vasche tra stile libero e dorso (faccio nuoto libero) ma niente,ne ho fatte 60...uno schifo tremendo,  mi sento stanchissimo, le gambe pesanti, è gia la terza volta che mi succede.
Premetto che a causa di una rinite sono costretto a prendere antistaminici, puo essere che il medicinale mi sta sconvolgendo tutto??.
Ho ricominciato la piscina un mese fa esattamente 2 volte  a sett, prima di allora ho nuotato costanentemente  amare  fino a meta settembre e tutto luglio e agosto.

Non sono esperto di farmacologia,ma molti farmaci inibiscono le prestazioni sportive.
Può essere però che anche se non sono i medicinali che prendi,sia la rinite a debilitarti.

Ciao

Condividi sui social

40 (modificato da Drizzly 19-10-2010 10:44:05)

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Grazie Stefano, comunque, io ho avuto questo problema due esattamente 12 giorni fa, ..ero tornato dalla piscina, tutto ok.
A pomeriggio il naso mi dava molto fastidio, ho fatto un sacco starnuti fortissimi!! improvvisi che non riuscivo a controllare, il giorno successivo anche, cosi mi son stancato e son andato alla farmacia dove mi hanno consigliato questo antistaminico che ho preso per una settimana esatta fino  a questo ultimo venerdi.
Nell'arco della settimana devo dire che son stato benissimo gia a distanza di 48 ore da quando ho preso la prima compressa, poi ho continuato perche cosi era previsto.
Giovedi scorso, punto e capo, pero devo dire che  la piscina è un po l'input...quindi il solito, naso che colava, starnuti a non finire ecc ecc.
Son andato al medico venerdi, mi ha consigliato nuovamente lo stesso antistamaninico pero per due settiamane nonostante gli abbia detto che gia dopo una o due compresse stavo benissimo, lui pero ha sostenuto che puo tornare il problema da un momento all'altra e che quindi devo provare per 15 giorni...
Il fatto è che ora sto benone, cioe,  non faccio piu starnuti ecc, cmq sto bene, pero devo prendere ste compresse che come effetto collatereale provocano sonnolenza (alle dieci ho gia  sonno), forse questa sonnolenza mi condiziona anche quando nuoto, non saprei, pero seono 3 volte esatte che mi sento scarico, non ho sprint, gambe pesanti.

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

thebear71 ha scritto:

Partendo dalle considerazione delle risorse energetiche utilizzate, tenuto conto del fatto che una gara di questo tipo non non può essere fatta attingendo solo ai carboidrati, essendo presumibile che gran parte della gara venga effettuata bruciando carboidrati, acidi grassi e proteine, i tecnici hanno pensato che fosse necessario abituare l'atleta fisiologicamente, tecnicamente, tatticamente e psicologicamente all'utilizzo di queste ultime risorse. Sono state allora studiate delle esercitazioni costituite da allenamenti lunghi ad andatura medio-lenta , senza aver prima mangiato alla mattina, o addirittura essendo digiuni dalla sera precedente. Questo tipo di lavoro ( definito “lavoro in deplezione”) ha lo scopo di far trovare l'organismo nelle stesse condizioni della fine gara, creando l'abitudine a bruciare miscele di proteine, acidi grassi e zuccheri).


onestamente qualche volta l'ho fatto, ma solo a digiuno di colazione, tipo il sabato mattina ma, facendo una buona mangiata subito dopo allenamento, non ho avuto nessun problema.
attendo commenti smile

Bè,non ho detto che nessuno usa quel sistema;ma solo che esistono tecniche molto più efficaci e più specifiche per ottenere gli stessi risultati,che non a caso sono quelle che vengono insegnate ai corsi.
Tra l'altro nel link si sostiene che la deplezione servirebbe ad allenare (tra le altre cose) la sopportazione psicologica all'utilizzo dei lipidi,cosa che invece viene molto meglio con allenamento di long distance.
La deplezione a me sembra una (pericolosa) scorciatoia,cioè un cercare di allenare in poco tempo (sedute più corte in termini di tempo) qualcosa che verrebbe meglio allenato con sedute più lunghe e simili alle situazioni di gara.

Nel link ho trovato questa affermazione circa il fabbisogno energetico delle gare di fondo,che non corrisponde a ciò che mi fu insegnato nei corsi della federazione:

"Nella resistenza che interessa competizioni da 35 a 90 minuti, l'organismo utilizza una miscela di grassi e zuccheri, con prevalenza di zuccheri. "

Le gare di 35 minuti (3 km) NON POSSONO ASSOLUTAMENTE essere paragonate a quelle di 90 (7-9 km),sono metabolicamente e fisiologicamente DUE SPORT DIFFERENTI.
Infatti nelle gare di 35 minuti,che NON vengono assolutamente svolte in resistenza aerobica,bensì in potenza aerobica,i grassi non entrano nemmeno di striscio (si fa per dire,in realtà lipidi zuccheri e proteine vengono sempre utilizzati contemporaneamente,ma in percentuali variabili) e si usano zuccheri e proteine,stesso discorso per le gare fino a 60 minuti che vengono svolte in un mix tra potenza aerobica e soglia anaerobica.
In quelle di novanta minuti che vengono svolte (ma non del tutto) in capacità (resistenza) si usano pochissime proteine (ma si usano,perchè parte della gara è in potenza e in soglia) in percentuali che variano col passare del tempo,e i grassi entrano in maniera più significativa come supporto concreto agli zuccheri.
L'impiegato dei grassi supera quello degli zuccheri dopo un periodo di tempo molto personale ma molto consistente;dopo circa quattro ore i grassi (lipidi)sostengono circa l'80 per cento del fabbisogno energetico.

Ciao

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Grazie Stefano! molto chiaro ed esaustivo come sempre.
il mio dubbio ora è: se voglio preparare una gara di gran fondo, (diciamo che mi piacerebbe provare a finire la Poetto Caglairi il prox anno) non penso di risucire a prepararla nuotando in allenamento la stessa distanza della gara (parliamo di circa 16/18 km...) per questioni di tempo. in effetti consideravo il lavoro in deplezione come una comoda scorciatoia per allenare in una situazione di carenza di benzina ma , da come mi hai spiegato, non è la migliore delle soluzioni, anzi...
come mi suggerisci di impostare il lavoro in considerazione del limitato tempo a disposizione???
in pratica avrei soo il weekend per spendere molte ore in acqua....
grazie mille!!!
hi hi hi come al solito finisco off topic!!! smile

la sconfitta

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Purtroppo il fondo necessita di tempo e allenamenti lunghi,infatti per quelle distanze ci vuole l'over distance training,e il sistema della deplezione non ti servirà perchè può "simulare" solo il deficit energetico ma non lo stress muscolare.
C'è una discussione dove avevo postato alcuni consigli per le gare di fondo
http://www.nuotomania.it/public/forum/upload/viewtopic.php?id=1236
Comunque quel tipo di gare si nuotano in capacità (resistenza),dovresti trovare il modo di alternare lavori di Fartlek,lavori di long distance e degli over distance training.
Gli allenamenti di soglia devi cercare di portarli almeno sui 4000 metri e quelli di potenza aerobica oltre i 2500,con lunghe fasi di smaltimento in resitenza aerobica.

Ciao

Condividi sui social

44

Re: Com'è andata oggi in piscina?

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ci

Condividi sui social

45

Re: Com'è andata oggi in piscina?

carlo994 ha scritto:

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

hahahahahaha big_smile
Oggi è stato parecchio noioso l'allenamento hmm molto lavoro aerobico e zero tecnica...

Condividi sui social

46

Re: Com'è andata oggi in piscina?

carlo994 ha scritto:

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

ma cosi' non vale: ASSENTE INGIUSTIFICATO!!   tongue

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

mauro65 ha scritto:
carlo994 ha scritto:

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

ma cosi' non vale: ASSENTE INGIUSTIFICATO!!   tongue

Solo una cosa fa dimenticare l'allenamento.......=D

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

sere_p ha scritto:
carlo994 ha scritto:

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

hahahahahaha big_smile
Oggi è stato parecchio noioso l'allenamento hmm molto lavoro aerobico e zero tecnica...

Serena se fosse capitato a me, l'istruttore avrebbe rischiato il linciaggio acquatico!!!

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: Com'è andata oggi in piscina?

ieri pausa pranzo corsetta anti shock-cloro e alla sera allenamento misti
risultato: GRAN CRAMPI!!!!!! boia che male... non ho più 20anni...
oggi giù di potassio e poi pausa pranzo di nuovo allenamento....

la sconfitta

Condividi sui social

50

Re: Com'è andata oggi in piscina?

Marioaversa ha scritto:
mauro65 ha scritto:
carlo994 ha scritto:

ieri in piscina ho fatto.. ehm.. mi sono addormentato e ho dimenticato di mettere la sveglia big_smile

ma cosi' non vale: ASSENTE INGIUSTIFICATO!!   tongue

Solo una cosa fa dimenticare l'allenamento.......=D

se ben ricordo... all'eta' di Carlo si chiama TEMPESTA ORMONALE: e in effetti puo' stancare parecchio   big_smile

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social