26

Re: Allenamento della rana

Grazie Stefano,
se seguo gli allenamenti specifici che hai postato su resistenza alla forza per la rana come lavori centrali dovrebbe andare. Poi incastrerò riscaldamento e scarico finale.
Vedrò di studiarmi anche la discussione sui 200 sl wink
Ciao

Condividi sui social

27

Re: Allenamento della rana

ho ripreso a fare rana dopo 2 anni, sto procedendo bene con la ripresa (quest'anno punto sui misti), ma puntualmente a metà allenamento dopo un pò di gambe e delle serie a rana mi viene un crampo alle dita dei piedi o mi si blocca la caviglia e non riesco più a piegarla o a stenderla.. come posso cercare di risolverlo?

se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ci

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Salveee!!!! Per quanto mi sforzi, non riesco a raggiungere i 147 bpm in un 8x25 rana con 15 sec di riposo ogni scatto. Dovrei esserne felice secondo voi o no??  Ciao a tutti e grazie anticipatamente

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Le pulsazioni cardiache dipendono da tantissime cose,compresa l'età.
Non capisco però a cosa ti serva raggiungere proprio quella frequenza.

Ciao

Condividi sui social

30

Re: Allenamento della rana

Salve, la rana è lo stile che mi viene più naturale e dove vado meglio, ma ieri un'istruttrice mi ha detto che devo fare la gambata più stretta se voglio andare più veloce, ho provato ma rallento notevolmente: le devo dar retta o continuare come ho sempre fatto?

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Se lei dice che è troppo larga presumo sia vero.
Però è anche vero che poi uno trova gli equilibri più adatti a sè.
A questo punto bisogna vedere se l'andare più forte è solo una tua impressione o no.

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

A detta dewl mio allenatore, ogni evoluzione delle nuotate è dettata da esperienze e ricerche della massim,a propulsione dei campioni, come dire che tutti si adeguano alle evoluzioni dei pluridecorati per modificare gli stili e le tecniche. Io penso che sia una CAZZATA PLANETARIA!!!! Ho provato la gambata stretta (sotto lo sguardo vigile dell'allenatore) e come risultato ho ottenuto: 2gg di ghiaccio sulle ginocchia e nemmeno 1 decimo di maggiore velocità!!! Ognuno trova i suoi equilibri (come dice Stefano) ma imporre delle tecniche al mondo intero mi sembra una emerita CAZZATA PLANETARIA!!!
Paola, fossi in te, nuoterei come mamma ti ha fatto!!! E lascia perdere gli stereotipi preconfezionati!!!
Ciao

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Se domani Scozzoli si svegliasse e decidesse di fare una gambata larga perchè gli fa guadagnare mezzo secondo a vasca, tutto ciò che si è detto e scritto e insegnato nelle scuole nuoto le buttiamo a mare!!  Scusate ma certe cose non le capisco proprio!

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

34

Re: Allenamento della rana

paolac ha scritto:

Salve, la rana è lo stile che mi viene più naturale e dove vado meglio, ma ieri un'istruttrice mi ha detto che devo fare la gambata più stretta se voglio andare più veloce, ho provato ma rallento notevolmente: le devo dar retta o continuare come ho sempre fatto?

per toglierti il dubbio, prova a cronometrarti facendo 2x50m a rana: il primo nuotalo tenendo le ginocchia più strette come ti consiglia la tua istruttrice, il secondo nuotando come invece ti viene naturale.

per esempio io non mi sento a mio agio con una gambata troppo stretta perché preferisco una nuotata leggermente più ampia e scivolata piuttosto che basata più sulla frequenza.
wink

Condividi sui social

35

Re: Allenamento della rana

stefano '62 ha scritto:

Se lei dice che è troppo larga presumo sia vero.
Però è anche vero che poi uno trova gli equilibri più adatti a sè.
A questo punto bisogna vedere se l'andare più forte è solo una tua impressione o no.

Ciao Stefano, non potendomi cronometrare sono andata a numero di bracciate ed ho notato che devo fare due o tre bracciate in più con le gambe strette rispetto alla mia nuotata normale, in più oggi in allenamento non staccavo nessuno come al solito ma mi trovavo alle calcagna gente molto più lenta di me, penso che sia meglio non snaturarsi più di tanto, anche perchè su circa sette tecnici che mi hanno osservato lei è l'unica ad averlo notato. Anni fa un'altra mi disse che dovevo appicicare i gomiti a rana, una cosa orrenda che non ho mai visto fare a nessuno, se dovessi dar retta a tutti, anche se quando mi correggono io eseguo sempre e provo, avessero mai ragione!! Grazie smile

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Comunque il tempo o l'efficienza delle gambate non sono sempre un buon indicatore della correttezza di una modifica tecnica.
Infatti capita che la correzione di un errore determini un calo temporaneo delle prestazioni,dovuto al disagio determinato dalla modifica apportata su una abitudine confortevole per quanto errata,seguito però da un miglioramento ben più netto una volta che gli equilibri si sono riassestati.
In quel lasso di tempo in cui si perde l'abitudine e si innesta il comportamento corretto,il crono dei tempi e il numero di bracciate diventa illuminante solo nel lungo periodo;nel breve non significa nulla.

Ciao

Condividi sui social

37

Re: Allenamento della rana

stefano '62 ha scritto:

Comunque il tempo o l'efficienza delle gambate non sono sempre un buon indicatore della correttezza di una modifica tecnica.
Infatti capita che la correzione di un errore determini un calo temporaneo delle prestazioni,dovuto al disagio determinato dalla modifica apportata su una abitudine confortevole per quanto errata,seguito però da un miglioramento ben più netto una volta che gli equilibri si sono riassestati.
In quel lasso di tempo in cui si perde l'abitudine e si innesta il comportamento corretto,il crono dei tempi e il numero di bracciate diventa illuminante solo nel lungo periodo;nel breve non significa nulla.

Ciao

Ciao, ho assimilato la tecnica che mi ha suggerito l'istruttrice, ho corretto la gambata, all'inizio andavo un pò più piano, poi ora vado come prima ed ho perso la gambata larga che non riesco più a fare, che strano...ciao smile

Condividi sui social

38

Re: Allenamento della rana

Ciao,
non sò se posto nel td giusto...
ogni tanto faccio qst esercizio 2*(8*25) gambe a rana con braccia distese a pancia in sù.
Capita in qualche gambata che mi escano le ginocchia quel tanto da percepirlo. Io penso che non debbano uscire ma non capisco il perché capita !

Grazie e buona serata a tutti

Buona bracciata a tutti -__-

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Perchè non mantieni l'assetto corretto del tronco.

Ciao

Condividi sui social

40

Re: Allenamento della rana

stefano '62 ha scritto:

Perchè non mantieni l'assetto corretto del tronco.

Ciao

Ciao Stefano e grazie della risposta,
le possibili cause che mi ero dato erano errata forza nella gambata e scorretto scivolamento.
Cosa posso fare per correggermi !?

Nello stesso esercizio a faccia in giù ogni tanto tendo a dx, è la stessa la causa ? Ho sempre pensato a un problema di equilibrio di forze nelle gambe.

Norberto

Buona bracciata a tutti -__-

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Visto che è la discussione appropriata inserisco qui la mia domanda...Per vari motivi quest'anno non avrò molto tempo per allenarmi riuscirò massimo a ritagliare due allenamenti a settimana e da solo quindi lontano dalla squadra master...con questi presupposti da un po di tempo sto facendo una cosa che(a quanto si legge nel forum)è piuttosto grave ovvero eseguo sempre la stessa scheda che ho scelto fra le numerose che ho per casa perché ho notato che è comunque molto completa e dunque se l'obiettivo è nuotare da solo facendo comunque qualcosa di buono mi sembra efficace...per la cronaca la scheda è la seguente:
400 stile sciolti
6x50(df-do)(do-ra)(ra-st)rec.20"
4x25(df-do-ra-st)al massimo rec.45" uno per stile
400 gambe mx tavoletta
4x200 stile completo rec.30"
6x50dorso completo rec.15"
4x100 braccia stile pull rec.10"
100sciolti stile
200 sciolti tecnica vari stili
Tuttavia si è aperta la prospettiva di alcune gare che posso fare a dicembre ed io avrei pensato(poiché sono le mie preferite)ai 100 e 200 rana...sennonché essendo da solo non ho la minima idea di cosa fare per preparare dignitosamente le due gare...tenendo conto che ho letto la discussione chiedo aiuto a voi...se può essere utile il mio miglior 25 rana lo faccio in 15"circa...

Condividi sui social

42

Re: Allenamento della rana

Non puoi fare sempre le stesse cose....

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

43

Re: Allenamento della rana

Fare la stessa cosa è assolutamente sconsigliabile..... per quanto riguarda la gara sui 100 metri, dovresti allenare molto la  resistenza alla forza e forza esplosiva,  quindi mi sento di consigliarti frazionamenti a bomba sui 50 o 75 metri ripetuti più volte, mi spiego meglio.

Per esempio puoi fare 4-6 volte i 75 a bomba e recuperi per 1 minuto massimo 1 minuto e mezzo.... resistenza alla forza
oppure puoi fare lo stesso frazionamento  ma con recupero completo, sopra ai 2 minuti, per un lavoro totale però che sommato non superi i 400 metri,  forza esplosiva.

ovviamente questa è la parte centrale dell'allenamento che ovviamente deve essere composto da altre esercitazioni smile

Condividi sui social

44

Re: Allenamento della rana

Scarica gli allenamenti...varia sempre.Formulare un programma di allenamento variato e'complesso...

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Grazie mille per i consigli...si in realtà già sapevo l'importanza di variare i lavori e l'errore nel fare sempre la stessa scheda ma è stata una cosa passeggera legata ad un momento in cui non mi allenavo molto...comunque per quel che riguarda l'allenamento della rana mi hanno dato una scheda e forse me ne daranno altre per cercare comunque di fare qualcosa che vada bene per i 100 e i 200 rana...ovviamente non farò sempre questa scheda ma varierò gli allenamenti con molte altre schede che magari anche non hanno a che fare con la rana cercando cosi di variare i lavori come giustamente mi avete consigliato...Comunque vorrei sottoporre al vostro giudizio la scheda in questione e chiedervi se secondo voi è idonea a fare qualcosa di costruttivo per i 100 e 200 rana...La scheda è la seguente:

200 sciolti stile 200 sciolti dorso 100 sciolti (50 rana 50 delfino)

6x50 rana massimo allungamento rec. 10 "
6x50 gambe rana con tavoletta rec. 10"

200 rana a 4' e 50 sciolti stile-dorso a 1'
2x100 rana a 2' e 50 sciolti stile dorso a 1'
4x50 rana a 1' e 50 sciolti stile-dorso a 1'
ripetere questa serie 2 volte

12x25 rana al massimo a 40"

200 stile sciolto,200 dorso sciolto,100 sciolti(50 rana,50 delfino)

Per scaricare completamente il lavoro a rana mi hanno consigliato anche alla fine della scheda di fare dei 25 stile o dorso in massimo allungamento...

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Ho dimenticato di dire che mi hanno raccomandato,essendo la prima volta che affronto un lavoro cosi a rana,di aumentare di 10-15"massimo i recuperi laddove per la stanchezza non riesco più a nuotare una rana tecnicamente buona e lunga...

Condividi sui social

47 (modificato da Thorpe 08-10-2012 10:16:55)

Re: Allenamento della rana

Guarda io non conosco i tuoi tempi ma nuoti i 25 rana hai detto in 15 "  da sotto li nuoteresti in 17 circa, guardando i tempi di recupero non trovo nulla di specifico per un 100 metri,  recuperi pochissimo nella prima sessione in quella centrale, se il 200 mettiamo che te ne vai tranquillo e lo nuoti in 3 minuti e 40 45 secondi pure ti tocca ripartire quasi subito, quei 12 x25 rana non so che finalità abbiano, ma se è velocità pura 40 secondi  son pochini recuperi si o no 20 secondi....  come ha detto marina prova a vedere gli allenamenti sul sito, a me sembra una scheda dove alleni solo la resistenza aerobica e nemmeno... per allenarla dovresti avere recuperi che ti calzano perfettamente..... cmq mia modestissima opinione, lascio la parola a chi se ne intende di più wink

Condividi sui social

Re: Allenamento della rana

Allora l'epilogo è questo...la scheda l'ho fatta e devo dire che non è facile come sembra anzi è un lavoro piuttosto duro...in molti casi ho alzato i recuperi...tuttavia nonostante questo devo dire che le sensazioni positive me le ha date...dico questo perché è la prima volta che faccio una scheda dove in percentuale la maggior parte del lavoro verte su uno stile diverso dal crawl...e a parte la rana devo dire che di riflesso avevo la sensazione di  nuotare meglio in generale anche gli altri stili...per quanto riguarda la rana nella fattispecie posso dire che più che la stanchezza o la velocità la cosa che mi ha preoccupato era la sensazione di nuotare male quando ero più stanco...infatti in massimo allungamento sono in grado di fare i 25 rana in 7 bracciate(o più correttamente gambate) nelle ripetute in cui ero più stanco sono arrivato in alcuni casi a girare il 25 rana in addirittura 12 bracciate(gambate)...in ogni caso ho deciso in generale non avendo allenamenti specifici magari di modificare quelli master del sito inserendo più rana nelle fasi centrali secondo voi potrebbe essere questa una buona idea??? la seconda domanda che vorrei fare invece riguarda il numero di bracciate a rana per 25m secondo voi è solo questione di stanchezza e di allenamento o ci può essere qualche altra anomalia se oscillo da 7 a 12 bracciate per vasca???

Condividi sui social

49

Re: Allenamento della rana

waynerooney ha scritto:

la seconda domanda che vorrei fare invece riguarda il numero di bracciate a rana per 25m secondo voi è solo questione di stanchezza e di allenamento o ci può essere qualche altra anomalia se oscillo da 7 a 12 bracciate per vasca???

Secondo me ci può stare perché quando le gambate le fai in allungamento non badi al tempo che ci impieghi a completare la vasca per cui sfrutti al massimo la scivolata, mentre se cerchi la velocità, quando cominci a rallentare inserisci un altro ciclo di bracciata/gambata, inevitabilmente aumentandone il numero.
Questo, sempre tenendo conto che accorciare il numero delle gambate a rana è sempre un buon obiettivo.
Da un po’ anche io mi son messo a contare le gambate anche nelle ripetute più veloci e noto anche io una bella differenza con quelle fatte in allungamento.
Ciao.

Condividi sui social

50

Re: Allenamento della rana

bhe ovviamente col sorgere della stanchezza l'ampiezza della bracciata e la forza stessa  che impieghi a ogni ciclo ne risente, e ovviamente anche la tecnica in condizioni di stress psicofisico non è poi tanto perfetta come crediamo si tende a scomporsi, non ci trovo nulla di anomalo, con allenamenti specifici è un fattore che sicuramente migliorerai, per gli allenamenti del sito credo vada bene, ovviamente dove ci sono scatti e serie veloci ossia le sezioni centrali solitamente quelle ti conviene farle nello stile che vuoi migliorare per la gara, in questo caso la rana.

Anche se ti ripeto in quell'allenamento serie, davvero veloci sparate a bomba non ci sono, e i recuperi nn mi sembrano adeguati per quelle serie, credo che ti converrebbe adottare di più gli allenamenti del sito

Condividi sui social