Argomento: La battuta di gambe nel dorso

Ciao a tutti,
allora io ho un problema: quando faccio dorso, le gambe non fanno "shiuma", ovvero restano basse.
Sapete dirmi il perche? Dove potrei sbagliare?
Grazie

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Più che schiuma dovresti fare le bolle.
Se ho visualizzato bene il problema,probabilmente lavori di piede invece che di gamba,cioè usi i muscoli del polpaccio invece che i femorali.
Se fosse vero,quando usi le pinne dovresti avere un leggero indurimento al limite del crampo nel polpaccio.
Sempre se fosse vero dovresti avere degli enormi problemi a nuotare a dorso a bracciata doppia,con la pancia che affonda ogni volta che le braccia escono.
Quando invece fai la gambata corretta allora dovresti sentire indurirsi la parte anteriore della coscia.

Prendi una tavoletta e afferrala dalla parte bassa,in modo da avere le dita in alto e i pollici sotto alla tavoletta,poi fai gambe a dorso tenendo la tavoletta a braccia distese (ma morbide) in modo che stia esattamente sopra alle ginocchia.
Devi fare in modo di fare le bolle con il collo del piede al di là della tavoletta,ma senza picchiare con le ginocchia nella tavoletta.

Ciao

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

grazie mille. ottimo consiglio. ti farò sapere.
Buona giornata

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Sono lento di sole gambe.
Chiedevo se occorre lavorare, oltre che sulla tecnica, anche sulla resistenza per migliorare i tempi.

Ciao

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Stefano mi dici se posso riproporre questo esercizio anche per gambe stile? Ciao

http://www.youtube.com/watch?v=00WffBFM … dded#at=61

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Immagino che serva a far si che l'allievo eviti la bicicletta,più tipica del dorso che del crawl.
Oppure a sviluppare a sensibilità delle caviglie in nuotatori già formati (infatti è abbinato all'esercizio di rollio)
Comunque mi piace molto poco,perchè col pool non lavorano i femorali.

Ciao

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Stefano, in un 50 e 100 dorso, lo sguardo dove?

....da quella parte abita un Cappellaio e da quest'altra una Lepre Marzolina. Va' pure da chi ti pare....sono matti tutti e 2.....

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

???????

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

alferez ha scritto:

Stefano, in un 50 e 100 dorso, lo sguardo dove?

Nel senso, quando nuoti un 50 o 100 dorso al massimo, la posizione della testa e quindi lo sguardo verso l'alto oppure verso il blocco o verso dove? Altra domanda: sempre nel dorso, ho notato che un buon rollio favorisce molto la presa dell'acqua e la spinta o sono io che sto esasperando troppo il rollio stesso?

....da quella parte abita un Cappellaio e da quest'altra una Lepre Marzolina. Va' pure da chi ti pare....sono matti tutti e 2.....

Condividi sui social

10 (modificato da nuotix 08-06-2011 13:45:06)

Re: La battuta di gambe nel dorso

alferez ha scritto:
alferez ha scritto:

Stefano, in un 50 e 100 dorso, lo sguardo dove?

Nel senso, quando nuoti un 50 o 100 dorso al massimo, la posizione della testa e quindi lo sguardo verso l'alto oppure verso il blocco o verso dove? Altra domanda: sempre nel dorso, ho notato che un buon rollio favorisce molto la presa dell'acqua e la spinta o sono io che sto esasperando troppo il rollio stesso?

il dorso prevede che la testa sia rigorosamente ferma mentre l'altleta guarda verso l'alto.
esiste un esercizio per migliorare il corretto posizionamento e l'immobilità della testa e consiste nell'uso di un semplice bicchiere di plastica. l'atleta dovrà cercare di nuotare normalmente a dorso tenendo in equilibrio il bicchiere posto sulla fronte. l'atleta dovrà fare attenzione a mantenere una nuotata tecnicamenete corretta senza però far cadere il bicchiere di plastica in acqua.
esistono due modi per farlo: con il bicchiere riempito d'acqua oppure completamente vuoto.
questo esercizio è per dorsisti evoluti. onestamente non l'ho mai provato (ma lo proverò molto presto) ma ho visto diversi nuotatori eseguire questo esercizio. così a sensazione mi sembra molto difficle.

per quanto riguarda il rollio aspetto stefano xk sono molto curioso della sua risposta

ciao;)

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Perché il bicchiere deve essere o vuoto o pieno? Io l'ho sempre usato riempito a metà!

Condividi sui social

12 (modificato da nuotix 08-06-2011 18:54:07)

Re: La battuta di gambe nel dorso

hai ragione. nella prima versione dell'esercizio il bicchiere và rimepito a metà circa (mi sono dimenticato di specificarlo)
la seconda versione me l'ha spiegata un mio amico non più di una decina di giorni fà. se il bicchiere è vuoto, l'esercizio diventa più difficoltoso perché l'oggetto è più leggero, quindi eventuali movimenti sbagliati, troppo decisi o maldestri intaccherrebbero maggiormente l'equilibrio del bicchiere e determinerebbero più facilmente la sua caduta

ciao
wink

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Bisogna guardare il soffitto.
Il rollio anche nel dorso è fondamentale,senza di esso non è dorso ma è "pancia in su".
L'esercizio del bicchiere è molto più facile di quel che sembra,io lo propongo subito ai primi livelli perchè è divertente e utile dato che sviluppa l'ìequilibrio corretto,cosa da ricercare prima di tanti altri particolari che invece vanno innestati appunto su equilibri congruenti.

Ciao

Condividi sui social

14

Re: La battuta di gambe nel dorso

ciao stefano o nuotix, una domanda per voi..ho un amico che fa' nuoto libero, nuota poco e tanto per fare un po di movimento, chiaramente la tecnica lascia un attimino a desiderare..per fare un po di metri a gambe dorso potrebbe usare la tavoletta? perche' ho visto che altrimenti piega le gambe tremendamente e affonda..ho visto che molti utilizzano la tavoletta, chi la mette sopra la testa chi all altezza delle gambe, in entrambi  i casi a braccia sempre ben distese..quale dei due modi e' il piu' adatto in questo caso..e' giusto perche voleva fare magari un 50 o 100 mt di gambe dorso ad allenamento. grazie . sauti

Condividi sui social

15

Re: La battuta di gambe nel dorso

stefano ha già dato degli ottimi consigli su come migliorare la gambata a dorso in QUESTA discussione.
guarda il suo primo post

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Stè, qualche esercizio simpatico per migliorare la propulsione della gambata.

Ciao

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

Gambe in verticale.

Condividi sui social

Re: La battuta di gambe nel dorso

stefano '62 ha scritto:

Gambe in verticale.

lol lol  oh! Non ti sforzare troppo, aspetta che prendo lo straccio per pulire il pavimento dal sudore!! lol lol

Dai quelle le faccio per gambe delfino.

Settimana scorsa mi sono inventato questo esercizio: partenza in scivolamento, braccia in alto, battuta con gamba dx e scivolare, poi gamba sx e scivolare. A metà vasca aumentare la frequenza di battuta. Una sorta di progressione interna gambe stile. Che ne pensi? Va bene o fa schiva?

Ciao

1) AUT DISCE, AUT DISCEDE
2) Azzoppare il cavallo pensante....questo

Condividi sui social

19

Re: La battuta di gambe nel dorso

Ciao ragazzi! Lo so che è una cosa soggetta ad interpretazione, ma indicativamente quanto dovrebbe essere la distanza dei piedi nella sforbiciata della gambata a dorso?

smile

Condividi sui social

20

Re: La battuta di gambe nel dorso

se intendi la distanza dei piedi in verticale, è di circa 40cm, ma siccome è molto soggettivo è meglio non pensarci e fidarsi delle proprie sensazioni wink

Condividi sui social

21

Re: La battuta di gambe nel dorso

Ciao! Sì, intendo quella. Mi è stato consigliato di aumentare l'ampiezza, e nel farlo avvertivo una maggiore fatica..e forse leggermente aumentata la velocità. Può essere esatto,nelle nuotate, pensare che più incontro acqua dura, leggi anche più fatica smile, e più sono efficace?

smile

Condividi sui social

22

Re: La battuta di gambe nel dorso

Non sempre, puoi anche incontrare acqua dura ma vai a cercare traiettorie che sono allo stesso tempo poco propulsive nella direzione che ci si vuole spostare...

Condividi sui social

23

Re: La battuta di gambe nel dorso

Ok!  Nuotare è un puzzle in cui tutti i pezzi devono combaciare alla perfezione..

smile

Condividi sui social

24

Re: La battuta di gambe nel dorso

Sono d’accordo con thorpe: per questo è opportuno pensare a fare schiuma con i piedi E AL TEMPO STESSO cercare acqua dura.

Smile ha scritto:

Ok!  Nuotare è un puzzle in cui tutti i pezzi devono combaciare alla perfezione..

ripendendo un ragionamento di stefano, imparare a nuotare non deve significa aggiungere nuovi elementi nella nuotata, ma eliminare quelli che pregiudicano la fluidità dell'azione

Condividi sui social

25

Re: La battuta di gambe nel dorso

gun68 ha scritto:

Ho un dubbio sulla tecnica del dorso, in particolare sulle gambe.
Non ho ben capito se la fase propulsiva deve avvenire scalciando verso il basso o verso l'alto.
Grazie mille.
Ciao

il momento più propulsivo è il calcio verso l'alto.
però pensare ai dettaglio delle gambe così come per le braccia è il modo migliore per sbagliarle.
quando fai tecnica, piuttosto che pensare a cosa fa il piede, pensa ad usare tutta la gamba (così come bisogna pensare di usare tutto il braccio) e a tenerla tesa quando torna indietro

Condividi sui social