1

Argomento: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Salve a tutti, non so se questo possa interessare molte persone del sito, credo sia soggettivo il divertimento estivo, ma forse chiunque può trarne qualche spunto.
Questa settimana finisco gli allenamenti (settimana tipo: nuoto lunedì e venerdì, palestra mercoledì), e sto finendo anche gli esami all'università (questa sessione sono 5); dunque voi capite che in estate cercherò di prendermela comoda, di fare baldoria ecc ecc, non pensando molto a quante calorie avrà un cocktail, o una pita greca ahah.
Quindi la mia domanda è: ci sono delle piccole cose che possiamo fare in vacanza per rimanere in forma? L'alimentazione peserà molto sul bilancio di fine estate, o chi fa nuoto regge bene l'assenza da allenamento? E, cosa molto importante, come mi dovrò regolare a settembre quando tornerò in vasca? con che tipo di lavoro dovrò iniziare?
Grazie

Condividi sui social

2

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

piccole cose per rimanere in forma? nuota quando ne hai voglia. secondo me ogni tanto ti potresti anche concedere una seduta in piscina. purtroppo per "rimanere in forma" bisogna allenarsi con regolarità.

considera poi che 2 mesi sono tanti

sicuramente l'alimentazione può incidere. io ti consiglio ti diminuire leggermente i carboidrati a vantaggio di un maggiore consumo di frutta e verdura cosa che se non mi sbaglio fanno anche gli agonisti in un periodo abbastanza lungo di scarico, periodo in cui quindi il dispendio energetico è inferiore a quello ordinario. infatti mentre il tuo consumo calorico diminuisce perché non ti alleni, il tuo metabolismo per un certo periodo rimane invariato e quindi tutto il glicogeno che assumi attraverso l'alimentazione che prima usavi in allenamento ora te lo tieni e buona parte non lo smaltisci

per quanto riguarda gli allenamenti per settembre, così su due piedi mi è impossibile darti suggerimenti se non mi dici che tipo di allenamento fai di solito

wink

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

alanerv ha scritto:

Salve a tutti, non so se questo possa interessare molte persone del sito, credo sia soggettivo il divertimento estivo, ma forse chiunque può trarne qualche spunto.
Questa settimana finisco gli allenamenti (settimana tipo: nuoto lunedì e venerdì, palestra mercoledì), e sto finendo anche gli esami all'università (questa sessione sono 5); dunque voi capite che in estate cercherò di prendermela comoda, di fare baldoria ecc ecc, non pensando molto a quante calorie avrà un cocktail, o una pita greca ahah.
Quindi la mia domanda è: ci sono delle piccole cose che possiamo fare in vacanza per rimanere in forma? L'alimentazione peserà molto sul bilancio di fine estate, o chi fa nuoto regge bene l'assenza da allenamento? E, cosa molto importante, come mi dovrò regolare a settembre quando tornerò in vasca? con che tipo di lavoro dovrò iniziare?
Grazie

Ti risponderò "fisiologicamente".
Il mantenimento di una buona tecnica non necessita di grandi allenamenti,sono sufficienti un paio di "bagnetti" alla settimana per mantenere sveglia la capacità di dialogo tra il sistema nervoso e l'acqua.

Il problema sono le capacità metaboliche.
Quelle di qualità (velocità potenza e tutto ciò che ti fa correre forte) hanno tempi residui molto brevi,cioè se non allenati deperiscono molto velocemente.
La velocità pura bastano pochi giorni per cominciare a perderla,la forza esplosiva pochissime settimane.
Però il rovescio della medaglia è che poi si riescono a recuperare altrettanto velocemente.

Invece la resistenza aerobica si mantiene in buona percentuale per due o anche tre mesi (ovviamente dipende dal grado di sviluppo aerobico da cui si parte), e se la si perde poi ci vogliono 4 o 5 mesi per ritornare ad un buon livello.

Per ultimo la condizione fisica,cioè la pancetta.
Devi sapere che quando un atleta smette di colpo,il suo fisico non se ne accorge e continua ad accantonare le risorse necessarie a fare allenamento.
Questo significa che la probabilità e velocità di imbolsimento è molto maggiore di quella di un nullafacente.

Consiglio dunque di farti un paio di mezz'orette a settimana in scioltezza,giocherellando,per mantenere l'amicizia con l'acqua.
Ogni due o tre settimane piazzaci una vera e propria sedua di resistenza tanto per interrompere il decadimento delle capacità aerobiche.
Quando riprendi va benissimo partire con un pò di corsa,in vasca lavora con la resistenza e con la velocità pura (7-8 secondi) e tantissima tecnica.

Ciao

--- programmi di allenamento per nuoto libero GRATUITI elaborati da tecnici dell FIN (Federazione Italian Nuoto)

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Grazie per le risposte, proverò questi consigli smile

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Anche se fisicamente sto benissimo e seguo una normale dieta per rimanere in forma sto andando a correre
Qualcuno mi saprebbe consigliare qualcosa per le braccia?

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

e giá durante le vacanze é cosí difficile non prendersela con comoda e smaltire tutte le calorie.....spero di riuscire a mantenermi in forma ma mi conosco...

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Aiuto. ieri dovevo ricominciare (in teoria) ma proprio non ho voglia! quanto ci mette il cervello a metabolizzare il fatto che sono finite le vacanze? smile

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Poco,un paio di allenamenti o poco più,a patto che lavori in resistenza.
Pensa solo ad aumentare i volumi.
Molto utili anche le attività extra-vasca,tipo corsa o bici.

Ciao

--- programmi di allenamento per nuoto libero GRATUITI elaborati da tecnici dell FIN (Federazione Italian Nuoto)

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Ciao, io ho un "problema" simile. Vi quoto il mio post inserito in precedenza in un'altra discussione.

Ciao a tutti, avrei bisogno di qualche consiglio sull'allenamento da seguire dopo un periodo di sosta di 2 mesi e mezzo.
Premetto che ho iniziato a fare nuoto libero verso metà maggio fino agli inizi di luglio recandomi in piscina 2/3 volte a settimana. Alla fine di quel periodo avevo acquisito ovviamente una certa resistenza e allenarsi era diventato veramente bello, ora però dopo una pausa così lunga ho paura di non essere più in forma e di avere grosse difficoltà e così avrei bisogno di qualche dritta.

Vi dico prima cosa avevo in mente io di fare e poi lascio la parola a voi.
Pensavo di seguire questi programmi ( http://www.nuotomania.it/nuotoallenamenti1.htm ) facendone uno diverso ovviamente ogni volta che mi reco in piscina. Il dubbio che ho viene dal fatto che quei programmi erano praticamente tutto quello che io seguivo quando facevo nuoto libero 2 mesi e mezzo fa ma ora penso di non essere più in grado di portare a termine una scheda di quel tipo. Magari è solo una mia paura però vorrei poter evitare di recarmi in piscina e rendermi conto in quel momento di non riuscire a portare a termina la scheda.

Voi cosa mi consigliate? Comincio tranquillamente con quei programmi e di volta in volta dove arrivo arrivo? Oppure avete qualche altra idea che può andare bene per me?

Leggendo un po' questa discussione ho letto in particolare questo post:

stefano '62 ha scritto:

Consiglio dunque di farti un paio di mezz'orette a settimana in scioltezza,giocherellando,per mantenere l'amicizia con l'acqua.
Ogni due o tre settimane piazzaci una vera e propria sedua di resistenza tanto per interrompere il decadimento delle capacità aerobiche.
Quando riprendi va benissimo partire con un pò di corsa,in vasca lavora con la resistenza e con la velocità pura (7-8 secondi) e tantissima tecnica.

Ciao

Dite che questa cosa può andare bene anche nel mio caso prima di cominciare a seguire le schede di questo sito?

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Certamente,il periodo di ripresa è un periodo in cui non bisogna esagerare,ma solo pensare a fare volume e riprendere la capacità di allenarsi,con qualche scattino a velocità superiore ogni tanto giusto per risvegliare le fibre.

--- programmi di allenamento per nuoto libero GRATUITI elaborati da tecnici dell FIN (Federazione Italian Nuoto)

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

ok quindi diciamo che le prime settimane di ripresa è inutile seguire un programma di allenamento, si può fare a piacere.

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

Più che inutile,diciamo che è opportuno sostituirli con una programmazione ragionata anche "a sensazione".

Cioa

--- programmi di allenamento per nuoto libero GRATUITI elaborati da tecnici dell FIN (Federazione Italian Nuoto)

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

capito.

Condividi sui social

14 (modificato da .fabioss. 03-10-2011 11:19:22)

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

ieri sono tornato in piscina e ho fatto i primi 55 minuti dopo la pausa e sono rimasto sorpreso dalla resistenza, cioè non è così scesa come mi aspettavo.
quello che invece mi ha fatto riflettere è che ho la sensazione di aver perso coordinazione sia nello stile libero che nel dorso, non so non mi sembra di nuotare come 3 mesi fa. sad

sarà normale? devo farci caso la prossima volta.




p.s. tra l'altro oggi ho un leggero dolore nella parte della schiena esattamente sotto i reni.

Condividi sui social

15

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

.fabioss. ha scritto:

quello che invece mi ha fatto riflettere è che ho la sensazione di aver perso coordinazione sia nello stile libero che nel dorso, non so non mi sembra di nuotare come 3 mesi fa.
.

ci può stare.
hai bisogno di qualche seduta per riadattarti sufficientemente bene.
wink

Condividi sui social

16 (modificato da .fabioss. 03-10-2011 22:05:22)

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

speriamo bene.

La cosa che ho notato maggiormente è la posizione della mano nel dorso in entrata in acqua, mi è sempre venuto spontaneo far entrare la mano con il mignolo mentre ieri ho avuto la sensazione di far entrare la mano addirittura con il dorso. Altra cosa che ho notato è la posizione delle braccia durante il dorso, sempre in entrata in acqua oltre all'entrata con il dorso della mano mi è sembrato di non tenere le braccia belle dritte ma quasi tendenti all'esterno...non so se ho reso l'idea.
Per lo stile libero invece mi è sembrato di avere troppa fretta nelle bracciate e qualche difficoltà nella coordinazione per la respirazione.

Insomma un po' di cose che mi hanno leggermente infastidito se devo essere sincero.

Condividi sui social

Re: Vacanze: 2 mesi di baldoria

stesteste ha scritto:

Salve volevo chiedervi dei consigli sul mantenimento della forma fisica e per non disperdere l'allenamento.
Vado in piscina 2 volte la settimana e adesso ho raggiunto un buon livello di forma, ma essendo via per i mesi di Luglio ed Agosto dovrò rinunciare a ciò. Negli anni scorsi in modo incostante sostituivo ciò con qualche esercizio con i manubri, qualche addominale e un po di cyclette. Prima di riprendere a Settembre quindi dovrò rimpiazzare l'attività fisica piu completa, appunto il nuoto. Sapete suggerirmi il da farsi? vi do qualche dato cosi magari riuscite a orientarvi meglio:
Frequenza: due volte alla settimana, sessioni da 45 min
Percorrenza 1,8 km a sessione
Altezza 1,71
Peso 62 kg
Età 23

Grazie mille per l'attenzione e per le eventuali risposte!!

Leggi anche il resto della discussine.
Tieni presente che il corpo ha bisogno periodicamente di un recupero glicemico completo.
Ciò significa che stare fermi completamente per un certo periodo di tempo nopn fa per niente male,anzi è necessario.
Magari non due mesi,ma tre o quattro settimane sono un toccasana.

Ciao

--- programmi di allenamento per nuoto libero GRATUITI elaborati da tecnici dell FIN (Federazione Italian Nuoto)

Condividi sui social