1

Argomento: principiantissima

salve a tutti , mi chiamo rita frequento un corso di nuoto da 2 mesi quasi 3, premetto che ho cominciato da zero in tutti i sensi frequento 2 volte a settimana piu qualche lezione privata l istruttore è molto bravo e paziente secondo me io non sapevo fare niente in piu il terrore dellacqua, ora faccio il morto a galla prono e supino, a cagnolino con il tubo senza tubo mi sento persa ho difficoltà a galleggiare vado sotto a raccogliere i pesi ma quando si tratta di fare un pezzo a cagnolino senza tubo faccio tanta fatica e dopo un breve tratto le gambe mi vanno giu mi stò demoralizzando comincio a pensare che non imparerò mai vorrei qualche consiglio  grazie

Condividi sui social

Re: principiantissima

Benvenuta,leggi un pò in giro che ne sono passati tanti da qua di principianti con le loro domande.

Ciao

Condividi sui social

Re: principiantissima

penso di essere un caso disperato ho letto un po ma nessuno di loro è come me !! speriamo bene grazie comunque

Condividi sui social

Re: principiantissima

ritina67 ha scritto:

penso di essere un caso disperato ho letto un po ma nessuno di loro è come me !! speriamo bene grazie comunque

prima di tutto, benvenuta.

ma... chi sarebbero "loro" che non sarebbero come te?
qua' ci sono molti nostri coetanei (dal tuo nick...) anche che hanno cominciato da poco: per esempio anche io ho cominciato solo l'anno scorso a 45 anni...
non demoralizzarti: e' normale quello che hai scritto che ti succede.
a me piace dire: siamo tutti... sulla stessa barca  smile
all'inizio e' un po' dura PER TUTTI, pero' secondo me quando comincerai ad apprezzare i miglioramenti nella tecnica e i benefici psico-fisici del nuoto non avrai piu' dubbi SE continuare: cmq ci siamo passati tutti, credimi.
pero' devi darti del tempo: non bastano alcune lezioni 1 o 2 volte a settimana per imparare, soprattutto per chi come noi ha (o aveva) paura dell'acqua.
magari se puoi cerca di andare un po' anche al nuoto libero, soprattutto per migliorare l'ambientamento che e' una premessa fondamentale per poter sviluppare un buon rapporto con l'elemento acqua.
quindi in definitiva, continua con i corsi
e buone vasche  wink

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

Re: principiantissima

ritina67 ha scritto:

...senza tubo mi sento persa ho difficoltà a galleggiare... quando si tratta di fare un pezzo a cagnolino senza tubo faccio tanta fatica e dopo un breve tratto le gambe mi vanno giu.
mi stò demoralizzando comincio a pensare che non imparerò mai vorrei qualche consiglio

non demoralizzarti: all'inizio E' NORMALE non riuscire a muoversi piu' di qualche metro.
ci sono un po' di cose (per noi principianti non sono poi tantissime...) da imparare e da coordinare: braccia, gambe, respirazione, ecc...
sembra semplice ma non lo e': abbi fiducia e insisti wink
te lo diranno in molti (se leggeranno questo post): insisti, datti obiettivi realistici e soprattutto non avere (troppa) fretta.
e se permetti ancora un consiglio, cerca di andare in piscina prima di tutto per RILASSARTI e DIVERTIRTI: con questo approccio tutto diventa piu' semplice per noi principianti adulti.
mi raccomando: aggiornaci  smile

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

Re: principiantissima

hai ragione pretendo tutto e subito forse ma non è cosi io ce la metto tutta credimi forse mi irrigidisco troppo dovrei essere piu rilassata e poi dicono che i grassi galleggiano meglio e di piu senza offesa io sono magra ,vorrei il minimo dopo tre mesi di corso x carità ho fatto non tanto ma tantissimo almeno cercare di fare questa benedette nuotata a cagnolino almeno x quasi metà vasca vabè grazie dei tuoi preziosi consigli e spero bene fosse x me ci andrei tutti i giorni in piscina ma a volte mi viene lo sconforto  grazie grazie mille

Condividi sui social

7 (modificato da ritina67 03-12-2011 20:05:44)

Re: principiantissima

come faccio ad andare a nuoto libero sapendo di non saper nuotare sotto la mia responsabilità??? pagare 2 corsi? non saprei grazie ancora io sono alta 158 x kg 43 sono sarda e non so nuotare!!!!! un mese fa stavo in acqua alta x modo di dire mi sono arenata non riuscivo piu a risalire a mettermi a stella un amnesia totale mi sono vergognata da morire l istruttore da bordo piscina che strillava non ci poteva credere poi dopo vari tentativi mi sono posizionata son stata male x una settimana e non ci credevo neppure io un disastro completo ok buona serata e grazie dei consigli

Condividi sui social

8

Re: principiantissima

Benvenuta smile Coraggio, imparerai e sarà bellissimo!!! Io ho cominciato due anni fa, non mettevo nemmeno la faccia nell'acqua (una paura folle) ora NUOTO smile sono in terza corsia e a "stile libero" e "rana" vado più veloce dei maschietti! smile Sono felicissima... SARAI FELICISSIMA... non potrai più farne a meno. Fidati

smile

Condividi sui social

Re: principiantissima

buongiorno a rita
io ho cominciato a luglio e sillaba piu' sillaba meno avevo il tuo identico(se non peggio) stato d'animo.la prima volta ho usato la scaletta e ci son voluti 5 minuti.oggi con l'aiuto didattico dell'istruttore la scaletta non la considero neppure se non per risalire a fine lezione benvenuta tra i nostri

Condividi sui social

10

Re: principiantissima

grazie sono h 158 loro x acqua bassa intendono che l acquaarrivvi fino quasi al collo a me invece io intendevo almeno fino all addome ma non è cosi purtroppo mi ci sono abituata vedremmo domina che combinerò....

Condividi sui social

11

Re: principiantissima

Bè, se ti puo consolare io ho imparato a nuotare 2 anni fa (ho 43 anni) e gia dall'anno scorso faccio parte di una squadre master e con loro partecipo anche alle gare! Naturalmente non sono un fenomeno, però chissenefrega mi diverto tantissimo! Quindi Rita non scoraggiarti, l'importante è crederci... Ciao

fai fatica che ti passa!!!

Condividi sui social

12

Re: principiantissima

fatico, ci credo ma mi sembra di essere sempre allo stesso punto!!!!!ieri sono andata in piscina 2 vasche a cagnolino con il tubo naturalmente ,scivolamenti a dorso senza ausilio fino a metà vasca l istruttore dice che la prossimalezione devo levare il tubo che secondo lui galleggio benissimo ma come mi levo il tubo un paio di metri a cagnolino e mi areno lui dice che sono troppo rigida ed ho paura non sono rilassata e poi stò sempre con la testa dentro l acqua come cerco di sollevvarla mi areno quando faccio stò cagnolino indigesto proprio . paura non proprio altrimenti non andrei neppure sotto a prendere gli oggetti che ne pensate?????

Condividi sui social

Re: principiantissima

Cara Ritina
mentre aspetti qualche consiglio tecnico che certamente arriverà, ti regalo un aforisma del filosofo cinese Lao Tse " Ogni lungo viaggio inizia con un piccolo passo".
Per cui rilassati mentalmente e non mollare !

Condividi sui social

14

Re: principiantissima

ritina67 ha scritto:

fatico, ci credo ma mi sembra di essere sempre allo stesso punto!!!!!ieri sono andata in piscina 2 vasche a cagnolino con il tubo naturalmente ,scivolamenti a dorso senza ausilio fino a metà vasca l istruttore dice che la prossimalezione devo levare il tubo che secondo lui galleggio benissimo ma come mi levo il tubo un paio di metri a cagnolino e mi areno lui dice che sono troppo rigida ed ho paura non sono rilassata e poi stò sempre con la testa dentro l acqua come cerco di sollevvarla mi areno quando faccio stò cagnolino indigesto proprio . paura non proprio altrimenti non andrei neppure sotto a prendere gli oggetti che ne pensate?????

scusa se mi ripeto ma all'inizio (cioe' quando non si e' ancora assimilata una tecnica decente e non si ha ancora molto fiato) sono NORMALI queste limitazioni.
come principiante penso che dica bene il tuo istruttore quando sostiene che non riesci perche' sei troppo rigida: sapessi anche io quanto tempo (e quanta fatica...) per riuscire a rilassarmi, con tutta la paura dell'acqua che avevo all'inizio!
e avere un buon galleggiamento non e' cosa da poco e neanche da tutti: non sei cosi' a zero come (sembra che) ti senti.

andare sotto a prendere oggetti e' fra le cose che piu' aiutano l'ambientamento: pero' occhio, sarebbe opportuno andarci spesso (ottimale un po' OGNI VOLTA che vai in piscina) e andando sotto il piu' possibile in verticale con la testa in giu'... sono sempre una frana a spiegarmi  tongue
in altre parole e' praticamente inutile scendere scendere "in piedi" con la testa in alto e piegare le gambe per prendere gli oggetti con le mani: l'ho scritto a scanso di equivoci perche' l'ho visto fare piu' di una volta...
una delle cose che PER ME e' stata piu' utile e' prendere CON LA BOCCA i cerchietti piccoli col pesino che li fa stare "in piedi" dentro all'acqua: all'inizio sembra quasi impossibile, mentre e' stra-utilissimo questo esercizio... per lo meno per me lo e' stato   wink

cmq, mi raccomando continua cosi'    smile

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

15

Re: principiantissima

Salve sempre io ieri sono stata in piscina e' andata molto meglio credo l istruttore mi ha fatto fare 2 vasche con il tubo a cagnolino e il pool buoy tra le gambe  ero anche piu' rilassata domanda forse stupida : ci sta una tecnica o un modo x essere piu rilassati possibile ??

Condividi sui social

16 (modificato da stefano '62 15-12-2011 14:39:48)

Re: principiantissima

Facendo clic sul pulsantino "cerca" si apre una finestra in cui inserire una parola chiave e selezionare alcune opzioni di ricerca.
Scrivendo la parola "rilassamento" e facendo clic su invia viene fuori questa pagina:
http://www.nuotomania.it/public/forum/upload/search.php?search_id=72698755

Nessuna tecnica,è una condizione mentale che tocca all'istruttore favorire.

Ciao

Condividi sui social

Re: principiantissima

Ciao Stefano (rieccomi!) ...io penso che un principiante riesca a stare rilassato al momento che acquisisce la piena consapevolezza che l'acqua ti tiene su e che quindi bisogna stare rilassati per lasciare fare all'acqua il suo "lavoro" cioè tenerti a galla, appunto! Io cerco di far sperimentare la spinta verso l'alto in ogni modo possibile. Se butti un gatto nell'acqua (ho scelto il gatto perché odia l'acqua) capisce subito che nell'acqua non si affonda quindi sta a galla e nuota per uscire prima possibile. Invece un umano si spaventa, quindi si irrigidisce, quindi galleggia peggio, si sente andare giù e pensa di dover usare la forza per poter stare su; mentre invece è tutto il contrario ....bisogna rilassarsi perché è l'acqua che ci fa galleggiare!  Lo so che lo sappiamo sin da piccoli che nell'acqua si galleggia ma poi, quando arrivano in piscina hanno tutti paura di andare giù!!! ...E a me scappa da ridere lol

Condividi sui social

18

Re: principiantissima

hai ragione ippocampo io cerco di andare il piu rilassata possibile ma a volte mi irrigidisco e cosi non si conclude niente !!!! cosa intendi x sperimentare la spinta verso l alto in ogni modo possibile?

Condividi sui social

19

Re: principiantissima

>cosa intendi x sperimentare la spinta verso l alto in ogni modo possibile?

prova in qualunque modo ad andare sott'acqua, in particolare con la testa piu' in basso del resto del corpo: sentirai una spinta verso l'alto!
in altre parole non e' affatto facile andare sott'acqua... anzi, e' proprio una faticaccia wink
questo per far capire ai principiantissimi che stare a galla e' molto meno complicato di come sembra a prima vista e il "trucco", appunto, e' tutto li: riuscire a rilassarsi   tongue

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

20

Re: principiantissima

ciao mauro  io invece non riesco proprio ad andare sott'acqua in verticale con tutto il corpo.risalgo subito come fare?

Condividi sui social

Re: principiantissima

in generale, in acqua si spinge nel senso opposto in cui si vuole andare, quindi per andare giù bisogna spingere verso l'alto.
Per esempio io faccio mettere gli allievi in piedi con la schiena al muro e poi con le braccia piegate e i palmi delle mani rivolti verso l'alto chiedo di spingere (quindi con le mai e gli avambracci), verso l'alto e piegando le gambe si arriva seduti sul fondo. Poi si fa senza muretto arrivando ad inginocchiarsi e a sedersi, oppure faccio usare la scaletta per scendere giù spostando via via una mano sotto all'altra fino ad arrivare in fondo dove chiedo di inginocchiarsi e poi sedersi, oppure faccio fare il galleggiamento a pancia giù, chiedo di prendere la scaletta e poi di scendere fino in fondo allo stesso modo. Ogni esercizio, una volta raggiunto il fondo, è utile per sentire la spinta dell'acqua che chiede Ritina, basta lasciarsi andare rilassati e si torna su come in ascensore! Il primo esercizio che faccio fare per sentire la spinta è quello di attaccarsi con le mani al muro, mettere giù la testa e lasciare che l'acqua ti porti a galla. Poi magari chiedo di andare a sdraiarsi sul fondo a pancia giù e fermarsi lì, naturalmente anche qui senti l'acqua che ti ributta subito su, a volte gli metto pure un piede sulla schiena per aiutarli a stare un secondo spiaccicati sul fondo e appena tolgo il piede ....ci pensa l'acqua! big_smile

Condividi sui social

Re: principiantissima

P.S. se Parsifal invece vuole andare giù di testa bisogna fare la carpiata (giù la testa e su il sedere, dico io!), uno dei primi passi è fare la verticale...

Condividi sui social

23

Re: principiantissima

ippocampo questi esercizi li fai fare in acqua dove si tocca o nell'acqua alta ? una specie di posizione a uovo non riesco bene ad immagginare la posizione,un altra cosa si scende giù in apnea ? xchè con i polmoni pieni d'aria non si va giù fino a toccare il fondo la verticale in che consiste andare sotto a testa in giù ei piedi fuori dall'acqua?

Condividi sui social

24

Re: principiantissima

parsifal ha scritto:

mauro  io invece non riesco proprio ad andare sott'acqua in verticale con tutto il corpo.risalgo subito come fare?

in effetti e' molto difficile anche per me, soprattutto perche' bisogna riuscire ad essere rilassati ma io 2 anni fa avevo ancora vero terrore dell'acqua... e sono arrivato alla conclusione che a me serviranno anni per sentirmi ambientato sul serio.

in acqua alta con la testa in alto mi hanno insegnato ad unire le braccia in alto in modo che il peso faccia affondare.
in acqua alta a testa in giù parto spingendomi con le gambe dal muretto per darmi slancio.

in acqua bassa (dove vado solitamente) invece cambia tutto e per me e' tutto molto meno complicato perche' riesco a rilassarmi meglio  tongue

Si fa presto a dire ... NUOTO

Condividi sui social

25 (modificato da ippocampo 26-12-2011 16:13:09)

Re: principiantissima

Ciao ritina, purtroppo io insegno in una piscina dove si tocca ovunque, l'ideale per imparare sarebbe avere a disposizione una parte più bassa dove si tocca ed una parte dove non si tocca; in questo modo farei ripetere gli esercizi, una volta imparati bene in acqua bassa, anche in acqua alta per far acquisire ancora più sicurezza.
Scusa ma non ho capito cosa intendi per posizione a "uovo", poi spiegarmi meglio? Per andare giù più facilmente, in effetti aiuta soffiare fuori un po' d'aria, ma per sentire bene la spinta di cui mi chiedevi chiedo di tenere i polmoni pieni d'aria; cioè dipende dall'esercizio da eseguire e dallo scopo! La verticale è uguale a quella fuori dall'acqua, quindi mani sul fondo e piedi fuori, serve per capire il movimento per andare giù, all'inizio anch'io lascio che si aiutino dandosi una spinta dal muretto, come dice Mauro. Ciao ....e cerca sempre di divertirti in piscina! smile

Condividi sui social