1 (modificato da Cirone Furioso 07-07-2015 22:18:35)

Argomento: Fare le pause dove si tocca o dove c'è fondo?

Ciao a tutti,

non sono del tutto sicuro che questa sia la sezione più adeguata per questo tema, ma tant'è; al limite non esitate a spostarla.

C'è questo fatto che il direttore di vasca ha posizionato il contasecondi a muro presso il lato della piscina dove non si tocca.
Quando ci alleniamo, noi facciamo generalmente le pause (non solo le soste: anche le pause fra una ripetuta e l'altra) dal lato opposto.
Abbiamo chiesto al direttore se fosse possibile spostare il contasecondi, ma lui sostiene che durante l'allenamento sia opportuno fare le pause dalla parte dove non si tocca: dice che sia una buona idea per contribuire al miglioramento dell'acquaticità.

Detto ciò, tutto il mio gruppo non ne vuole sapere; io, d'altra parte, penso che l'idea di fare le pause dove non si tocca, ai fini dell'allenamento, abbia un senso, e volevo sapere anche il vostro parere.

Grazie.

The ice caps are melting, Leonard.
In the future, swimming isn't going to be optional.

Condividi sui social

2 (modificato da RAL4 07-07-2015 23:28:49)

Re: Fare le pause dove si tocca o dove c'è fondo?

Ciao

Penso che spesso il contasecondi venga posizionato in un punto visibile da tutte le corsie e dove le caratteristiche architettoniche lo permettono (pareti,pilastri etc etc)
A volte questa posizione corrisponde al lato dove durante le attività utenti e/o corsisti entrano in vasca o iniziano le loro attività. 
In due piscine su tre che frequento lo trovo sul lato basso mentre nella terza piscina , dove faccio il corso, è sul lato più profondo.

La mia preferenza va sempre al lato più profondo per le pause, oltre per motivi di allenamento anche per motivi di affollamento specialmente nel nuoto libero dove la parte bassa spesso è sempre affollata ...

Robert

Utilizzatore della funzione "Ricerca" wink

Condividi sui social