Argomento: Le gambe a Rana

Ciao ragazzuoli, piacere di entrare a far parte della vostra comunity. Scrivo perche ho qualche problema e magari mi sapete dare qualche consilgio! Ho iniziato a fare nuoto libero, da qualche settimana, e devo dire che ricordo abbastanza bene tutto, insomma è come andare in bicicletta si dice no???? Non si dimentica mai..... Non so nuotare molto bene, o meglio non bene tutti gli stili. Con il dorso direi che ci siamo, cosi come con il libero.....il problema è la rana.....(non vi parlo del delfino perche sembro una balena, insomma per adesso non mi interessa smile Dunque Il dorso è ok....sia con doppia bracciata che con singola, il libero anche, ma io e sta cavolo di rana proprio non andiamo d'accordo. Allora, quando vedo le altre persone che nuotano a rana con o senza la tavoletta, sembra una cosa molto naturale, ma per me non lo è. Faccio abbastanza fatia con le gambe, mentre mi ripeto sembra abbastanza facile il movimento quando vedo le altre persone. La vasca riesco farla ma sento che il movimento non mi appartiene, che non lo faccio bene. Poi quando provo con la tavoletta, sembro uno che sta per affogare, yikes non riesco a fare piu di 3 4 gambate. sento di essere pesante sulla tavoletta, e penso che la mia rigidità non aiuti........ho visto il video nella HOME, molto interessante, e da quello che vedo il mio movimento è sbagliato, perche piu che altro tendo ad aprire le ginocchia, e non a piegarle in modo da avere i plantari verso l'alto.....insomma cosigli???? ------Help-----

Condividi sui social

2

Re: Le gambe a Rana

benvenuto!!!ci sono tante discussioni sulla rana e le gambate,di gente che ha avuto problemi prima di te e ne abbiamo parlato!!usa l'indice analitico per visualizzarle!!!se continua ad aver dubbi,facci sapere!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Ei ragazzuola. ti ringrazio...ho letto qualche discussione e vedo che il problema è sempre lo stesso....gambe e piedi....bene, almeno non sono l'unico...ho letto della rana a secco.... smile (poretta s'e arenata big_smile e cosi ho provato....mi sono messo sulla sedia e ho provato a fare la gambata cosi come la fa la tipa nel video del tutorial nella HOME PAGE..e mi sono ripreso con il cellulare......a ridere a piu non posso...penso sia molto utile per chi ha dei problemi, fare l'esercizo a secco e poi riguardarsi....solo che sulla sedia non c'e l'H2O (ovvviamente). Adesso riprovero ancora e ancora, prima mi riguardo il video e poi provo sulla sedia..... big_smile e domani la provo in vasca.....a secco sembra perfetta!!! Piedi e a martrello che ruotano e gambata che carica.....vedremo domani....o non togliete il video dal tutorial è.... senno s finito.... GRazie
PS: a dorso mi viene la gambata, oggi quando nuotavo a dorso arrivavo a fine vasca e davo l'ultima gabata a rana, e toccavo il fine vasca e sentivo che la cosa era abbastanza spinta....ma se mi giro sembro un beluga...... big_smile TI terro aggiornata  . Ciao

Condividi sui social

4

Re: Le gambe a Rana

è pure un'idea buona quella di esercitarsi sul dorso...magari toccati le mani con i piedi big_smile
se vuoi mandaceli sti video!!!che rendono proprio...l'idea degli errori wink
come vedi,non sei l'unico...non aprire troppo le  cosce:eh??

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Alee direi che va molto megliolo sai???? Dunque se le cosce non le apro vado affondo con il sedere...sebra che c'ho una zavorra...pero penso che vada abbastanza bene perche la vasca mi sembra piu corta, quindi significa che la spinta con le gambe c'e..una cosa che vi viene davvero bene sono i piedi....a martrello.....che ruotano a martello appunto e poi do la gambata...leggevo sempre in una discussione che la spinta deve essere tipo...in diagonale con i piedi a martello....si da la gambata, e poi le gambe si ricongiungono....distese....con i piedi a punta...poi si carica, e di nuovo piedi a martello....cosce aperte....ma non troppo..e vai conla la gambata in diagonale...e cosi via...insomma. non è poi cosi complicato.....MAry dico bene che la gambata deve essere tipi in dgonale?? o me la so sognata sta discussione.....??

Condividi sui social

6

Re: Le gambe a Rana

direzione del calcio:dietro-fuori!!!
ma cosa è sta storia che hai il sedere tipo zavorra????no,no!!!mi sa che c'è qualcosa che non va sad

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

perche apro le gambe in maniera sbagliata avvolte....e sembra che al posto del sedere c'ho na zavorra...perche mi irrigidisco...tutto qui...ma se mi conentro, e coordino bene i movimenti va tutto per il verso giusto......esatto...dietro-fuori èra quello che volevo sentire.... grazie della conferma.....ora mi leggo un po sul Nuoto e l'alimentazione!!! smile

Condividi sui social

8

Re: Le gambe a Rana

Ciao..avrei bisogno di un parere...mi alleno 4-5 volte a settimana con sedute variabili dalle 50 (in circa 3o minuti) alle 100 vasche (in 60-70 minuti) da 25 m ... anche a seconda del tempo che ho a disposizione alternando crawl, rana e dorso e a volte tavoletta. Ho seguito solo corsi base all'età di 5-6 anni ma la grande passione per questo sport mi ha portato ad allenarmi dall'adolescenza ad oggi raggiungendo una tecnica discreta (anche grazie a svariate letture ed al confronto con altri nuotatori). Mi alleno da sola e non ho mai appreso lo stile a delfino. Vorrei intraprendere l'esperienza Master ma ho paura di non essere all'altezza.....consigli??mi butto??

Condividi sui social

9

Re: Le gambe a Rana

si,si...buttati!!non sei di certo obbligata a gareggiare,ma almeno sarei stimolata a migliorare ed imparare cose nuove e sopratutto divertirti tanto...se ti capita,vai a vedere qualche gara master e capirai che per il livello"misto"che c'è,sei all'altezza e come!!in bocca al lupo!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Ei ragazuoli conoscete qualche video su youtube dove si vede il nuotatore da sotto.......??nei 4 stili???

Condividi sui social

11

Re: Le gambe a Rana

devi stare parallelo all'acqua,disteso:se ti"Siedi"o finisci in piedi fai una fatica bestiale e stai fermo...scivola!!!fatti scivolare dalle gambe e quando sei tutto disteso inizi la bracciata!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

12

Re: Le gambe a Rana

socratecb ha scritto:

Ei ragazuoli conoscete qualche video su youtube dove si vede il nuotatore da sotto.......??nei 4 stili???

PROVA AD ANDARE SUL SITO GOSWIM.TV SEZIONE VIDEO E FAI UNA SCELTA DEI VARI VIDEO CHE TROVERAI.... SE HAI REALPLAYER POTRAI ANCHE SCARICARLI

NON ESISTONO LIMITI CHE NON SI POSSANO SUPERARE MA ESISTONO UOMINI  E DONNE CHE SANNO QUALI SONO I LORO LIMITI E SANNO COME OLTREPASSARLI

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Dunque ragazzuoli ho un dubbio, quando nuoto a rana, in particolare quando do la gambata, mi viene male alla schiena, nella parte lombare, quella sopra i glutei per intenderci. Come mai secondo voi??? Possibile che inarco troppo la schiena e mi viene male?? Premetto che la mia schiena è affetta da iperlordosi, ovvero un'accentuamento della curva lomare della colonna vertebrale, ma non si dice che il nuoto fa bene alla schiena??? Possibile che il male mi viene perchè come dice Marina, non scivolo sull'acqua ma mi siedo un po troppo????? -----Help------

Condividi sui social

14

Re: Le gambe a Rana

la rana...non è di certo lo stile d'elezione contro il mal di schiena perchè se non la nuoti bene...ti fai male...devi distenderti completamente prima della bracciata,altrimenti la lombare resta sempre contratta...o fai quest'errore oppure,peggio,non aspetti di essere disteso e fai bracciata e gambata in contemporanea...
recapitoliamo:gambata che ti fa scivolare avanti-aspetti di sser disteso-bracciata  testa ferma!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Ciao ragazzuoli, volevo farvi sapere che il mal di schina è sparito, penso perchè sono arrivato a stabilizzare un po la tecnica, che ora mi sembra bastanza buona,  (insomma per aver fatto da solo non milamento e che la rana mi viene proprio bene.....  smile riesco a fare anche 5 vasche di seguito senza fermarmi....( poi schiatto, pero riesco) immagino non sia un risultato da medaglia pero mi accontento!! Vi ringrazio per i consigli.....  smile

Condividi sui social

16

Re: Le gambe a Rana

complimentissimi!!!!!!!!!!!! smile

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

17

Re: Le gambe a Rana

buonasera a tutti, da circa 2 mesi frequento la piscina ed ho pure io enormi problemi con la gambata a rana che quindi mi ha già precluso l accesso alla bracciata....lo stile mi piace parecchio e quindi non voglio mollare ma non riesco proprio a vedere progressi....ho tantissimi dubbi e cercherò di spiegarvi convinto di avere risposte di enorme aiuto
..ecco la mia esecuzione: porto le gambe in avanti avvicinando i talloni ai glutei a questo punto tengo i piedi a martello,ma non riesco a capire se li devo ruotare esternamente o internamente o lasciarli  dritti e se aiutarmi con una rotazione delle ginocchia.....a questo punto cerco di calciare l acqua ma non so con che parte del piede colpirla....chiedo scusa per la mia spiegazione ma spero in voi...ciao

Condividi sui social

18

Re: Le gambe a Rana

devi spingere l'acqua col bordo interno del piede  e nel mentre distendere le gambe wink

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

19

Re: Le gambe a Rana

grazie 1000 Marina ci proverò..ma mi devo aiutare con una leggera rotazione delle ginocchia o del piede?

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

Cerca di non fissarti troppo sui piccoli particolari,altrimenti ti incarti e fai tutto in modo rigido.
Fai come dice Marina,cercando di accompagnare l'acqua verso dietro in modo circolare,distendendo alla fine la caviglia,come per spingere indietro un muro invisibile.

Ciao

Condividi sui social

21

Re: Le gambe a Rana

grazie di nuovo...domani ci proverò e poi metterò nuovamente alla prova la vostra pazienza...ehehhehe......

Condividi sui social

22

Re: Le gambe a Rana

..eccomi...di ritorno dalla piscina con enorme delusione...vi comunico che non sono riuscito a fare neppure una gambata giusta a rana.....help me.....

Condividi sui social

Re: Le gambe a Rana

ippocampo ha scritto:
stefano '62 ha scritto:

Anche a me per esempio avevano vietato la rana dopo un incidente e conseguente intervento,ma io sapevo che il divieto dell'ortopedico era rivolto a persone che nuotano una rana scorretta molto pericolosa per la cartilagine (per chiunque,non solo per alcuni),e il disobbedirgli mi ha permesso di tornare a sviluppare una buona muscolatura a protezione del ginocchio,in totale sicurezza.

Salve, torno su questa discussione perché mi interessa molto sapere a quale tipo di gambata a rana pericolosa per la cartilagine si riferisce Stefano. Grazie! smile

Nella gambata a rana corretta le ginocchia non devono MAI essere più larghe delle caviglie,al massimo possono stare alla pari,ma la gambata migliore e in totale sicurezza avviene con le caviglie un pò più larghe delle ginocchia al momento della frustata.
Mentre le gambe si flettono,le ginocchia dovrebbero venire ruotate in dentro (senza però chiuderle come se ti scappasse la pipì,che è un errore),e i piedi dovrebbero venire recuperati verso il sedere,ma separandoli leggermente e dirigendoli verso le corrispondenti chiappe,tenendoli sempre allineati all'asse testa-spalle-fianchi-talloni.

Invece spesso alcuni riescono a muoversi efficacemente a rana pur facendo l'errore di recuperare i piedi tenendoli uniti,e allargando invece le ginocchia in fuori.
Errore difficile da riconoscere per gli istruttori meno competenti,anche perchè la propulsione viene penalizzata in modo non troppo rilevante.
Cioè,molto rilevante per un agonista,ma non in modo tale da impedire uno spostamento efficace nel principiante,che nonostante l'errore può dare all'istruttore l'illusione di avere imparato la gambata.

Questo posizionamento relativo di gambe,coscie e ginocchia (il fulcro della leva) configura una leva con assetto molto svantaggioso per lo sviluppo della forza,che predispone a stratti muscolari e tendiniti in caso di esplosività del movimento.
Ma la cosa peggiore è che a prescindere dalla forza applicata,determina l'erosione della cartilagine del ginocchio,per OGNI GAMBATA.

L'errore si può correggere facendo gambate o nuotate a rana con un pool buoy tra le cosce;
oppure nuotando a rana con braccia in basso lungo il corpo,cercando di dirigere i talloni verso l'incavo tra pollice e indice (delle mani),durante il recupero dei piedi.

Ciao

Condividi sui social

24 (modificato da Speedsocket 24-02-2010 16:42:32)

Re: Le gambe a Rana

Io sono al secondo corso  trimestrale di nuoto, ho imparato in maniera decente lo stile libero e il dorso ma la rana non ci riesco proprio a farla! Sono tutto scoordinato, più che una rana sembro un ippopotamo...

Il pregiudizio

Condividi sui social

25

Re: Le gambe a Rana

c'è una discussione aperta smile vai a leggere e posta là!! ti aspetto big_smile

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social