1

Argomento: testa nello stile libero

Scusate ma sono l'uomo dai mille dubbi, essendo alle prime esperienze ancora non ho trovato la giusta fluidità, ecco allora l'ennesima perplessità. Ho notato che molti nuotatori nello stile libero durante l'allungamento del braccio e quindi la presa in acqua affondano completamente la testa che segue l'abbassamento della spalla, io invece tendo sempre a mantenere il capo con l'acqua che supera di poco gli occhi. Qual è la posizione giusta? Grazie

Condividi sui social

2

Re: testa nello stile libero

tenere la testa troppo bassa è controproducente,poichè"insacchi"acqua sulla nuca,offrendo attrito...guarda leggermente avanti .ovviamente in discorso cambia totalmente in velocità:la testa più alta è meglio è per"tagliare"l'acqua...è opportuno anche respirare in modo corretto...se ciò non avviene l'assetto della testa varia molto e in negativo!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

grazie Maria Pia, la respirazione è perfetta, sono un po' maniacale e cerco sempre la perfezione nel gesto tecnico che se fatto bene bracciata dopo bracciata ti fa risparmiare un sacco di tempo indipendentemente dal motore che uno possiede. Dato che ci sono ti pongo un'altra domanda: purtroppo mi sono abituato a respirare ogni due bracciate sia che vado piano sia che vado forte. Secondo te dovrei sforzarmi di cambiare respirazione secondo il tipo di allenamento, gara e distanza? Grazie

Condividi sui social

4

Re: testa nello stile libero

beh...ne vale la pena!!ma il problema non è solo girare la testa dalla parte in cui non ti viene bene ma soffiare bene:questo è più difficile!!in velocità meno si respira e meglio è...nel fondo o mezzofondo la storia cambia...in allenamenti imponiti un certo numero di vasche da respirare in una maniera a te poco congeniale:vedrai che ti verrà sempre meno complicato!!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

ciao Marina, ma per le lunghe nuotate consigli lo stesso assetto? Pensi che una postura più parallela al pelo d'acqua possa andare bene? Te lo chiedo perchè sto facendo un "esperimento" su questo. Grazie! Ciao

di LA FOCA sito web

Condividi sui social

6

Re: testa nello stile libero

più parallela intendi testa più verso il petto?teoricamente si,tuttavia non tanto da insaccare acqua sulla nuca o compromettere la respirazione...se la testa è più alta,è gia"pronta"ad essere semiroteata a prendere aria...se è troppo bassa idventa più faticoso perchè si finisce in torsione di bacino...per non parlare della bracciata che si accorcia!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

7

Re: testa nello stile libero

Pure io ho problemi con la respirazione, indipendentemente dalla posizione della testa, ma ho notato che se la tengo più alta va leggermente meglio. Comunque, dopo 3 vasche (da 25 mt) mi devo già fermare a prender fiato.

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

Penso ad una posizione perfettamente parallela. L'esperimento che sto facendo è di tenere la testa parallela quando provo la lunga distanza senza interruzioni perchè tenere la testa quel "pelino" alzata con lo sguardo in avanti - postura mia abituale - potrebbe essere la causa di forti  dolori lombari a fine allenamento che ultimamente mi attanagliano arricchendo la Voltaren gel, supposte e iniezioni.

Quando la seduta è frazionata invece il problema non si pone assolutamente.

Una postura più parallela e una respirazione a tre bracciate sembra porti miglioramenti, ma non so se sia solo una mia pia illusione.
La mia respirazione non ha problemi in entrambi i casi e non rollo cl bacino, son bella stabile...

mah...

di LA FOCA sito web

Condividi sui social

9

Re: testa nello stile libero

alla fine è lo stesso:ti sembra di star meno in tensione con la lombare,tuttavia,per riuscire a respirare da quella posizione devi compiere un bel po'di movimenti che stressano tanto la zona che vuoi preservare...meglio la respirazione a tre...
fossi in te mollerei antidolorifici e cercherei di scoprire da dove viene il tuo problema!
in bocca al lupo!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

10

Re: testa nello stile libero

temevo la tua risposta.... grazie, ora vediamo che cosa si può fare...
(ma quante ne sai? io no ti mollo più!!! grazieeee)

di LA FOCA sito web

Condividi sui social

11

Re: testa nello stile libero

A TE GRAZIE!!! wink

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

12

Re: testa nello stile libero

mi sono letto un buon numero di post sull'argomento nelle tante discussioni che si trovano nel forum circa questo tema
da quel che ho capito, non esite una posizione perfetta ed univoca della testa (cos' come non esistono nuotate perfette ed universali).

da quanto scritto da marina è errato portare il mento verso il petto. è corretto invece inclinare la testa leggermente in avanti e ciò collima perfettamente con quello che ha detto stefano in una discussione (questa http://www.nuotomania.it/public/forum/upload/viewtopic.php?id=586  ): "bensì deve essere esattamente a 90 gradi rispetto all'asse del corpo,e questo è perfettamente compatibile con uno sguardo LEGGERMENTE rivolto avanti,ma non con uno sguardo troppo alto o troppo basso."

ieri un mio amico,dando un'occhiata al mio modo di nuotare, mi ha fatto notare che tengo la testa troppo inclinata in avanti.
più meno la tengo come viene fatto vedere in questo video http://www.youtube.com/watch?v=8mwyWlcvJYE (vedere da 5:01)
mentre ho trovato molti video (come questo http://www.youtube.com/watch?v=wV_s60dyF_M&feature=related ) in cui i nuotatori tengono la testa molto meno inclinata in avanti come invece si vede nel filmato precedente.
secondo me la posizione del primo video (e quindi anche la mia) è sbagliata anche se ciò mi viene assolutamente naturale. penso di aver "memorizzato" questo posizionamento perché sono solito vedere con una certa insistenza i movimenti delle braccia oppure per vedere quanto mi manca alla fine della vasca e anche le gare in acque libere in questo senso hanno dato il loro contributo. insomma le braccia sono ampiamente alla portata del mio campo visivo

nel poco (pochissimo) tempo che ho avuto per abbozzare dei cambiamenti, ho provato a tenerla con un angolo molto più prossimo a 90° e ho avuto la sensazione sia di scivolare di più sull'acqua sia di effettuare una respirazione ancora più efficace. praticamente quando prendevo aria mi bastava girare molto meno la testa il che vuol dire andare ad intaccare in misura minore l'assetto in acqua determinando quindi (spero) una minore resistenza dell'acqua e quindi un migliore avanzamento. certo si tratta solo si piccole verifiche che al momento poco fondamento. magari è tutto sbagliato, ma quelle sono state le mie impressioni.

quindi ricapitolando vorrei chiedere:
- se la posizione della testa nel primo filmato può considerarsi errata e può produrre un'azione frenante
- nel caso fosse errata, dovrei correggerla verso il petto. questo mutamento, avrebbe anche delle ripercussioni sull'equilibrio della gambta?

wink

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

A me sembra effettivamente troppo alto come sguardo.
Correggi pure l'orientamento dello sguardo,senza naturalmente affondare la testa,in modo da non compromettere gli equilibri

Ciao

Condividi sui social

14

Re: testa nello stile libero

ok.
grazie mille per le info.
domani provo ad apportare il cambiamento di posizione

wink

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

io ho provato piu volte a correggermi guardando questo video http://www.youtube.com/watch?v=AYQo9XF9eis
il mio coach comunque dice che lo sguardo va rivolto avanti, circa due metri, in modo che il bordo della cuffia sia più o meno al limite della superficie mentre nelle distanze lunghe, si può tenere il capo un po' più giù, perchè la nuotata a testa alta è comunque dispendiosa.

Condividi sui social

16

Re: testa nello stile libero

Ciao a tutti e scusate se mi ripeto...ho visto che l'argomento è stato già trattato, ma non ne vengo a CAPO!(appunto). Ho appena iniziato il terzo ciclo di corso di nuoto(partendo da livello zero) Nel primo l'istruttore mi correggeva di continuo la posizione del capo, dicendo che dovevo tenerlo sulla stessa linea delle spalle e con lo sguardo rivolto verso il basso, cosa per me innaturale e molto faticosa per la respirazione laterale. Nel secondo corso l'istruttore mi correggeva pasizione della testa dicendo che dovevo sollevarla lievemente spostando lo sguardo avanti, con mio sollievo, visto che la torsione per prendere aria così mi risulta più semplice. Ieri ho iniziato il terzo giro (a sto punto direi girone...infernale) e mi ritrovo l'istruttore del primo corso, che mi fa notare come dopo ben 6 mesi io non abbia ancora capito come va tenuta la testa...
Sono demoralizzata e soprattutto molto disorientata.

Condividi sui social

17

Re: testa nello stile libero

la posizione migliore della testa e quella in cui la testa è leggermente spostata in avanti perché se è troppo attaccata al mento come si diceva più su si fa maggiore attrito mentre se è troppo alta il bacino e le gambe affondano eccessivamente e quindi anche in questo caso si aumentano le resistenze.

come si diceva in altra discussione, che purtroppo non sono riuscito a trovare, per trovare la posizione più efficace, si pone lo sguardo leggermente in avanti, ma tale per cui nel nostro campo visivo non vediamo le mani nel momento in cui entrano in acqua, al massimo riusciamo a vederle giusto di sfuggita.

questo in via generale.

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

Non esiste un PUNTO in cui tenere la testa,bensì un modo.
La testa deve semplicemente stare appoggiata all'acqua in modo naturale.
Quanto allo sguardo,nemmeno li esiste un unoco punto valido,ma un range di posizioni.

Condividi sui social

19

Re: testa nello stile libero

sia qui sia in altre discussioni si è detto che l'orientamento dello sguardo variava in funzione dell'andatura. come diceva marina più su, velocità = testa più alta.

ma siamo sicuri che variare l'orientamento al variare della velocità sia la scelta migliore??

io ho i miei dubbi.
ci sono dei pro e dei contro: vero che l'aumento della velocità e della battuta di gambe determinano che bacino e linea di galleggiamento siano più alti.
la testa più alta assicurerebbe una migliore idrodinamica perché l'acqua verrebbe "tagliata" in maniera più efficace.
tuttavia la criticità di tale scelta è che, a mio giudizio, viene sacrificata la fluidità della respirazione, rendendo più difficoltosa la rotazione del capo, che è più limitata.

che ne pensate?? vale la pena mutare la posizione oppure conviene mantenere un punto (fra quelli possibili) valido per qualsiasi andatura, dall'aerobico al massimale?

Condividi sui social

20

Re: testa nello stile libero

Vi dico la mia:

La testa in ripetute veloci (tipo 8/10*25 a 15" 17") mi viene naturale tenerla alta rispetto al solito (e io sono uno che la tiene abbastanza in acqua...
Le respirazioni sono ridotte come numero, appunto perché si è concentrati su un altro parametro-obbiettivo, la velocità. Se si respira "troppe" volte si determina uno squilibrio che a sua volta genera attrito, e di conseguenza un rallentamento.

Ciaoooo

Buona bracciata a tutti -__-

Condividi sui social

21

Re: testa nello stile libero

aspetta....
un conto è fare dei 25m o 50 m al massimo. in tal caso conviene respirare il meno possibile perché la distanza è breve e lo sforzo è contenuto. ci può anche stare tenere la testa leggermente più alta, ma personalmente preferisco di no

un'altra cosa è fare dei 200m o 400m in allenamento o in gara in vo2max. l'impegno metabolico è molto più gravoso, di conseguenza l'esigenza di prendere aria è più impellente e quindi la fluidità della respirazione è particolarmente rilevante. a maggior ragione su queste distanze fra la testa alta o la fluidità della respirazione, io scelgo la seconda possibilità (come prima)

Condividi sui social

22

Re: testa nello stile libero

stefano, tu che cosa ne pensi? dalla b1 in su, testa normale o testa alta? privilegiare la fluidità oppure "tagliare" l'acqua?

a livello internazionale a me viene in mente l'esempio di Agnel che nonostante sia un 200ista tiene la testa meno avanzata rispetto a tanti suoi colleghi (tipo lochte) tanto che, vedendolo, si percepisce appena quando respira.
Oppure Morosov (pauroso sia chartres sia ai mandiali yikes).

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

Dirò una cavolata ma a me pare che se la testa la tieni appoggiata all'acqua in modo naturale e cioè rilassata poi si alza anche per l'aumento di velocità e quindi del flusso di acqua che ti viene contro o no? Se l'abbassi, come diceva Marina qua all'inizio della discussione, è peggio perché insacchi acqua!

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

Condivido la riflessione di Ippocampo, però mi accorgo che a me succede che all'inizio di una sessione di nuoto, quando son bello fresco, la tengo a guardare tipo a metà fra sotto e avanti, ma poi quando comincio a essere più fiacco guardo molto di più verso il basso.

The ice caps are melting, Leonard.
In the future, swimming isn't going to be optional.

Condividi sui social

Re: testa nello stile libero

Mmmmm se ti stanchi mi viene da pensare che proprio rilassato non sei, prova a sentirti ...

Condividi sui social