Argomento: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Salve a tutti. Pochi giorni fa ho iniziato un corso di nuoto. io non sapevo nemmeno galleggiare e alla seconda lezione ho iniziato il dorso (con alcune difficoltà). il problema  è che io tocco in tutte le parti della piscina, riuscirò ad imparare? oppure questo sarà uno svantaggio?

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

L'acqua profonda da un lato presenta vantaggi,da altri invece no.
Per questo motivo il meglio sarebbe una vasca dove in alcuni punti tocchi e in altri no.
Imparerai ugualmente a nuotare.

Ciao

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

io è da un mese che ho iniziato il corso per imparare a nuotare e dopo un mese finalmente riesco a stare a galla a dorso fino a qualche giorno fa usavo il galleggiante che fanno usare ai bambini quindi imparerai anke tu

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Sono alla 6^ lezione.
Alla seconda lezione (1 ora per 2 volte a settimana) ho abbandonato il galleggiante (io ero proprio a 0) e ora faccio tranquillamente le vasche a dorso. il problema è che quando faccio le vasche rimango sempre vicino al bordo poichè nel caso mi ritrovassi al centro entrerei nel panico. il panico è dovuto al fatto che non riesco ad alzarmi in piedi (quando sono in posizione supina) mentre se ho un appoggio ci riesco facilmente (come naturale che sia) smile

lo avrei dovuto imparare prima? inoltre l'imparare a galleggiare a "cagnolino" avverrà più in la?  grazie a tutti smile

Condividi sui social

5

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

il cagnolino è fondamentale, fin da subito, almeno per quanto mi riguarda cerco di insegnarlo parallelamente ai fondamenti del dorso, semplicemente perchè fa sentire più tranquillo colui che impara, e che magari facilmente va in panico se incontr un ostacolo e nn sa come aggirarlo perchè magari sa fare solo dorso, io insegno sin sa subito ai miei piccolini di girarsi da dorso a cagnolino e da cagnolino a dorso, gli faccio fare apposite esercitazione, cos' in qualsiasi circostanza nn vanno in panico wink

Condividi sui social

6

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

guarda se ho imparato io che avevo paura della profondità dell'acqua impareranno tutti

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Mmm quindi sta sbagliando l'istruttore? E per la questione "dell'alzarmi'' dovrei imparare anche questa cosa? O mi dovrebbe venire naturale?

Condividi sui social

8 (modificato da Cirone Furioso 12-11-2012 00:33:30)

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Penso che sia un momento fondamentale dell'imparare a nuotare: capire che in effetti l'acqua ti sostiene, e quindi sentirti a tuo agio anche se sotto c'é un fondale.
Questo é importante anche proprio per capire cosa significhi nuotare: in effetti, secondo me (a me per lo meno, che pure ho imparato a nuotare da adulto, é successo così), capita che si confonda il fatto di nuotare con il fatto di galleggiare.
Sempre a mio avviso, spesso chi impara da zero a nuotare tende a pensare che lo stile libero, il dorso e gli altri stili servano per restare a galla, come dire er non affogare.
Io mi sono fatto l'idea che non sia propriamente così: gli stili del nuoto servono per muoversi in acqua, per andare avanti, ma penso che li si dovrebbe cominciare a esercitare dopo aver imparato a capire il galleggiamento.
Altrimenti se si genera questo tipo di confusione (ma sono sempre opinioni che mi sono fatto praticando il nuoto), per forza di cose uno quando é in vasca, percorre la corsia nella smania di arrivare al muretto.
Credo che non debba essere questo l'atteggiamento da costruire: uno in acqua dovrebbe imparare a starci come quando sta sulla terraferma.
E poi dovrebbe ci si dovrebbe educare allo stare sott'acqua: non nel senso di saper trattenere il fiato per lungo tempo, quanto piuttosto nell'imparare con disinvoltura lo scambio respiratorio.
Dal punto di vista strettamente propedeutico questo (ovvero stare sott'acqua) é forse un momento diverso dell'apprendimento, ma di fatto, come direi sempre succede nel nuoto, questi aspetti (galleggiamento e stare sott'acqua) fanno alla fine parte di quel concetto generale che intendiamo quando si parla di "saper nuotare".

Quindi, unendo i due ragionamenti, parlerei di "ambientamento", ovvero galleggiamento e capacità di stare sott'acqua come obbiettivo primario di chi sta imparando a nuotare da zero.
Ovviamente, quando uno raggiunge questo risultato, stare supino, a pancia in giù, in piedi o fare le capriole in acqua, deve essere naturale e non fonte di apprensioni o preoccupazioni di sorta.

Quello che mi sento di incoraggiarti a fare, é di sperimentare tante diverse sensazioni in acqua: cerca di abbandonarti e sentire come l'acqua ti sostiene a corpo morto, oppure muovendoti, in ogni situazione che ti capiti. Considera che si tratta di costruire nuove sensazioni di equilibrio, cosa che in età adulta non é proprio per niente facile, a differenza di quanto succede nell'infanzia, quando il sistema neuromuscolare é in fase evolutiva.

The ice caps are melting, Leonard.
In the future, swimming isn't going to be optional.

Condividi sui social

9

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Non mi va did ire se sta sbagliando o meno l'istruttore ma almeno per quanto mi riguarda il cagnolino dona quel tocco di sicurezza in più che all'inizio non guasta, senza cosniderare che è fondamentale per l' apprendimento per lo stile libero successivamente.....

Per il fatto dell'alzarti prova ad alzare la testa (come reazione contraria di si abbasseranno le gambe e il bacino)  a quel punto allarga le braccia  e poggia in tutta tranquillità i piedi a terra... basta che ci riesci una sola volta... poi ti verrà in automatico farlo...

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

ilpolar90 ha scritto:

Sono alla 6^ lezione.
Alla seconda lezione (1 ora per 2 volte a settimana) ho abbandonato il galleggiante (io ero proprio a 0) e ora faccio tranquillamente le vasche a dorso. il problema è che quando faccio le vasche rimango sempre vicino al bordo poichè nel caso mi ritrovassi al centro entrerei nel panico. il panico è dovuto al fatto che non riesco ad alzarmi in piedi (quando sono in posizione supina) mentre se ho un appoggio ci riesco facilmente (come naturale che sia) smile

lo avrei dovuto imparare prima? inoltre l'imparare a galleggiare a "cagnolino" avverrà più in la?  grazie a tutti smile

Devi chiedere all'istruttore che ti insegni a tornare in posizione verticale dopo il galleggiamento,
Io lo faccio regolarmente,per lo stesso motivo per cui a scuola guida la prima cosa che ti insegnano prima di partire è "quello è il freno".
Il metodo comunque è flettere le gambe in modo da far pesare il bacino  e affondare le gambe;NON bisogna assolutamente far uscire le mani dall'acqua anzi affondarle come a cercare appoggio,e NON bisogna assolutamente mettersi a scalciare con le gambe che invece devono flettersi appaiate.
Infine cosa più importante,NELLO STESSO ISTANTE IN CUI FLETTI LE GAMBE,devi fare uscire la faccia dall'acqua guardando avanti nel caso stavi a pancia sotto,e sollevare la nuca nel caso stavi a pancia in su.

Ciao

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Ciao a tutti. Finalmente ora so discretamente nuotare a dorso e non più difficoltà nell'alzarmi.
Sono passato da poco passato allo stile libero, ma ora il problema si presenta al contrario. Vado nel panico non riuscendo ad alzarmi durante la nuotata... sarò strano io sad

ma la domanda è: per giugno ce la farò ad essere indipendente in acqua? sad Inoltre i tuff,i vengono messi nell'insegnamento?

grazie a tutti.

Condividi sui social

12

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

la tempistica dei progressi è soggettiva

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Non devi avere fretta, goditi ogni momento e ogni progresso! Certo che i tuffi fanno parte della scuola nuoto, non te li fanno fare?

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

no, nessun tuffo smile

sisi, so che è una cosa soggettiva... magari voi ne avete visti tanti e sapete più o meno la tempistica... smile

prima o poi riuscirò anche ad alzarmi durante lo stile libero smile))

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

E' questo il punto, non c'è una tempistica precisa perché siete tutti diversi, è molto soggettivo. Effettivamente, c'è chi è più portato e chi meno, ma intanto il fatto che nel nuoto ci siano tante abilità diverse da imparare fa sì che ci siano differenze già dall'inizio, e poi capita spesso che chi si rivela veloce ad apprendere magari in futuro viene superato da altri, proprio perché non è detto che i progressi siano sempre lineari.
Magari potresti provare a chiedere se ti fanno fare anche i tuffi. Scusa ma cosa intendi con "alzarmi durante lo stile?"

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

mentre sto nuotando a stile libero, entro nel panico quando devo alzarmi in piedi... lo so che sembra strano, ma forse l'avere ancora paura mi rende difficile questa cosa sad

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

C'è una tecnica precisa per rialzarsi, sia dalla posizione a dorso che da quella a stile che è pure più facile ....comunica al tuo istruttore la tua difficoltà e fattela insegnare! Lui è lì apposta quindi non ti riguarare a confidargli i tuoi problemi e chiedi subito aiuto se hai bisogno di capire come superarli ok? Questo è il mio consiglio, da istruttrice. Io cerco sempre di osservare e immedesimarmi per capire bene le diffisoltà dei miei allievi visto anche che, quello che conta di più per me è che si divertano, ma non è facile quindi il dialogo è molto importante, anche da parte vostra ...ciao! wink

Condividi sui social

18

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Secondo me il problema è che non sei adeguatamente ambientato e, se ho ragione, questa è una priorità assoluta e urgente da risolvere perché qualsiasi tentativo di imparare per bene a nuotare sarà un fallimento.

Infatti avere paura o aver paura di aver paura sono brutti segnali che possono testimoniare che non sei sufficientemente rilassato e hai acquisito confidenza con l’acqua.

Se non te lo insegnano al corso (orrore), vai per qualche volta al nuoto libero per imparare ad ambientarti in acqua e a non avere paura.
Innanzitutto leggiti tutte le discussioni del capitolo secondo dedicato ai principianti della nostra guida. Troverai ottimi spunti.
Ora, visto che mi sembra di capire che perlomeno riesci a muoverti in acqua a testa alta, io mi concentrerei sulle respirazioni a candela per imparare a stare sott’acqua, che è il modo più concreto per eliminare il panico

-    Mettiti di fronte al muro laterale e fai per cominciare 60 (o anche di più se vuoi) respirazioni a candela (vedi la guida per capire come si fanno) SENZA staccare le mani dal bordo. In tutti i modi: solo naso, solo bocca, prima bocca poi naso, poi il contrario, in diverse combinazioni.

-    Fai nuove respirazioni ma questa volta con le mani ti alzi leggermente di più verso l’alto e ti lasci leggermente andare verso il fondo, staccando le mani dal bordo, rimanendo sempre a filo del muro. Appena hai finito l’aria, riaggrappi velocemente il bordo, ti spingi verso l’alto e ricominci. Questo dovrebbe aiutarti tanto.

-    Quando hai acquisito dimestichezza, fai le respirazioni come prima, ma questa volta con le mani ti alzi ancora più in alto fino ad arrivare a toccare il fondo con i piedi, ti rannicchi e poi ti dai un bella spinta verso l’alto

-    Il passo successivo è fare le respirazioni senza l’ausilio del muro aiutandoti con le mani e le gambe per galleggiare in quel piccolo momento che riemergi per prendere aria

-    parti dal muro (dove c’è il numero di corsia per intenderci) e prova ad immergerti per fare qualche metro in avanti usando braccia e gambe

- recupero oggetti in subacquea: deposita sul fondo degli oggetti (es occhialini, cerchi da gioco per bambini, ecc). poi ti immergi e li vai a recuperare. man mano che acquisisci sicurezza parti più lontano. il passo successivo è quello di mettere 2 o 3 oggetti ravvicinati e raccoglierli uno dopo l'altro.

Prima imparerai ad essere rilassato sott’acqua e prima imparerai a nuotare

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

ora lo leggerò smile

Condividi sui social

20 (modificato da Squalo Leuca 22-03-2014 23:44:41)

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Ciao ragazzi. Credo di poter scrivere in questa discussione essendo l'argomento simile, se così non fosse chiedo perdono e ne apro una.

Sostanzialmente, in una piscina dove tocco per tutta la sua lunghezza, mi hanno fatto partire quasi subito con il crawl (o meglio, le propedeutiche: scivolamenti (spero sia il termine corretto), andare avanti solo sbattendo le gambe, poi gambe con aiuto delle braccia, ecc..) e dorso senza però fare quello che voi chiamate ambientamento.
Il dubbio che mi assale è però che l'istruttore abbia deciso di farmi partire dopo i primi 15 minuti con i scivolamenti perché non mi ha visto in difficoltà con gli esercizi di base (la palla, sedersi sul fondo, sbattere le gambe quando sono attaccato al bordo, ecc..). Però lui non sa che l'estrema facilità dei movimenti deriva dal fatto che io so che tocco ovunque in quel parallelepipedo riempito d'acqua, se no sarei molto più teso.
Ho esposto il dubbio all'istruttore il quale afferma che quando saprò nuotare la paura dell'acqua alta se ne andrà.

Pareri?  Non so se sono solo mie seghe mentali e devo continuare a testa bassa o devo chiedergli di farmi fare più ambientamento, rilassamento e galleggiamento.
Io sono tranquillo e mi diverto anche però non vorrei "sprecare" (termine brutto brutto) mesi e mesi di lezioni per poi arrivare al mare e andare in panico appena sarò a 10 m dalla riva tongue



ps. ho letto parte della guida (e spero che la risposta alla mia domanda non si trovi poco più in là) ma in quei scritti si parla sempre di ambientamento e esercizi che, nell'acqua bassa, non potrei fare o farei con facilità (* facilità lo dico ora con la terra sotto i piedi ma credo che non troverei problemi a fare il morto in 150cm d'acqua). smile

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Squalo Leuca ha scritto:

Ho esposto il dubbio all'istruttore il quale afferma che quando saprò nuotare la paura dell'acqua alta se ne andrà.

Era andato tutto bene fino a questa frase.

Voglio dire che ci sta che un istruttore eviti di fare lunghe pappardelle di ambientamento quando vede che l'allievo se la cava.
Si valuta il punto in cui è e si parte da li,poi se durante il processo didattico dovesse saltare fuori qualche falla nelle basi allora ci si ferma un attimo e la si sistema.
Quindi nulla di strano se ti hanno fatto arrivare in fretta alle nuotate;ovvio che dipende da altre cose e occorrerebbe vedere come te la cavi prima di apprezzare la scelta,ma sta di fatto che in via teorica va bene.

Fino a questa frase.
Ecco.....quella frase è di una stupidità da competizione e può capitare in bocca solo ad un idiota che non ha capito che PRIMA si impara a galleggiare.....DAPPERTUTTO anche in acqua smodatamente alta.....e POI si impara a nuotare.
Certo che poi col tempo a uno potrebbe anche passare da sola la paura.....ma nel frattempo l'allievo è teso e qualsiasi cosa faccia è condizionata da un deficit di rilassamento.

Se ti avesse risposto in modo diverso,per esempio: "si okkey ancora devi perfezionare le basi ma non ti preoccupare,lo faremo di sicuro e nel frattempo nuoticchiare un po' non ti farà male,anzi può essere di aiuto".....sarei stato d'accordo....
ma detta cosi è proprio da schiaffi.

Non è necessario che cambi istruttore,e nemmeno che ti rifiuti di nuotare gli stili,sempre che non ti crei disagio ovviamente.....ma pretendi a tutti i costi che ti insegni a fare i galleggiamenti verticali e i cambi di galleggiamento (da proni a supini,e viceversa),in modo da essere in grado di avere la certeza di sopravvivere se al mare capiti in una buca (e ce ne ho tirati fuori parecchi che credevano di sapere galleggiare ma non era vero).
E se ti chiede il perché della tua pretesa,diglielo pure.

Ciao

Condividi sui social

22 (modificato da Squalo Leuca 23-03-2014 19:56:12)

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

stefano '62 ha scritto:

Quindi nulla di strano se ti hanno fatto arrivare in fretta alle nuotate;ovvio che dipende da altre cose e occorrerebbe vedere come te la cavi prima di apprezzare la scelta,ma sta di fatto che in via teorica va bene.
[...]
pretendi a tutti i costi che ti insegni a fare i galleggiamenti verticali e i cambi di galleggiamento (da proni a supini,e viceversa),in modo da essere in grado di avere la certeza di sopravvivere se al mare capiti in una buca (e ce ne ho tirati fuori parecchi che credevano di sapere galleggiare ma non era vero).
E se ti chiede il perché della tua pretesa,diglielo pure.

Ciao

La prima parte non me la sarei aspettata, pensavo stessero correndo un po' troppo in fretta. Ottimo smile

Ok, la prossima volta glielo propongo ma potresti togliermi una curiosità per favore? Come può insegnarmi il galleggiamento verticale se tocco ovunque?  neutral
(se la tua risposta sarà: "dovevi farti furbo e sceglierne un'altra" l'accetterò, sono stato un po' pirla roll )

Grazie mille Stefano big_smile

Condividi sui social

Re: Corso di Nuoto in Piscina di 1.80m?

Ci sono diversi sistemi che l'istruttore dovrebbe (DEVE) conoscere.
A patto che sia profonda almeno un metro e mezzo ovviamente.

Condividi sui social