1

Argomento: vasche a rana

vorrei sapere se 80 vasche (25m.) a rana all'ora sono un discreto passo o c'e' ancora molto da fare, tenendo presente che ho' 45 anni, grazie

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Ciao Marco,
è ora di avvicinarsi agli altri stili, l'allenamento non può essere monostile e poi non ti annoi!!!

A presto

di LA FOCA sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

grazie per la risposta, devo aggiungere che nuoto per alleviare i problemi alla schiena ernia del disco ecc. e la rana e' lo stile che mi da' piu' beneficio anche se un po' noioso

Condividi sui social

4

Re: vasche a rana

effettivamente dovresti variare a anche la schiena ne gioverebbe maggiormente!non so dirti se è un buon tempo o no...perchè non so"nulla di te"...non è questo il punto:trenta di fare un allenamento vario variandoanche pause e tempi di pecorrenza!!magari scarica i nostri allenamenti...

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

marco43 ha scritto:

grazie per la risposta, devo aggiungere che nuoto per alleviare i problemi alla schiena ernia del disco ecc. e la rana e' lo stile che mi da' piu' beneficio anche se un po' noioso

ERNIA ??? Io ho lo stesso problema L4-L5 e la rana è proprio lo stile ke mi dà più fastidio, mentre nello stile e dorso allungandomi parecchio sento veramente dei banefici

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Anch'io sono rimasto basito a sentire che la rana ti dava sollievo......
A meno che tu non la faccia in un modo particolare che ho notato in altre persone con problemi lombari,con una posizione della schiena (quasi ingobbita) che evita il dolore,ma molto penalizzante per l'equilibrio e l'efficienza della nuotata.

Ciao

Condividi sui social

7

Re: vasche a rana

è paradossale ma mi costa personalmente!!ho parecchie ernie e la rana nuotata lenta e molto lunga mi dà parecchio sollievo...è molto variabile la dinamica di colonna e bacino,sopratutto in presenza di problemi perchè ogni fisico compensa a suo modo!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

esatto, nuoto con bracciate lunghe (9 a vasca) lente e distese e cio' mi da' sollievo.

Condividi sui social

9

Re: vasche a rana

mi raccomando:testa ferma!!!altrimenti con la lombare è un macello!!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

È proprio vero...non si finisce mai di imparare.

Ciao

Condividi sui social

11

Re: vasche a rana

marina ha scritto:

mi raccomando:testa ferma!!!altrimenti con la lombare è un macello!!

anch'io ho un'ernia a livello lombare che mi ha fatto preferire più lo stile e il dorso,ma ultimamente sto cercando di fare qualche vasca a rana lenta e distesa.la testa va sempre sott'acqua?

Condividi sui social

12

Re: vasche a rana

si,ad ogni bracciata.come da modelle prestativo della rana.dicevo di tenere la tsta ferma,ossia di non farla ciondolare per non creare scompensi giù alla lombare!

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

13 (modificato da megattera 14-04-2010 13:11:54)

Re: vasche a rana

mi collego dalle presentazioni in questa sezione che mi sembra la più pertinente

** => Marina
** => non so come nuoti a rana,quindi per la schiena non mi pronuncio!!!!se mi mandi un filmatino magari...

Purtroppo non ho la possibilità di filmarmi per ora, ma proverò a spiegarmi…

Dopo la spinta di gambe, mi allungo molto in scivolata e quando sento diminuire la velocità, eseguo il movimento di braccia, breve ma con forza cercando una propulsione in avanti, inarcando il meno possibile la parte lombare, ed uscire quel tanto che basta per respirare, mentre recupero le gambe.
Credevo di eseguire la gambata a rana abbastanza correttamente, ma sabato il nuovo istruttore mi ha evidenziato che non concludo il movimento, lasciando aperte le gambe dopo la spinta. Mi sto applicando per aggiungere alla fine della spinta la chiusura dei piedi.
Credo comunque che la nuotata sia abbastanza efficiente perché ho notato che rispetto a chi mi precede, solitamente faccio circa due spinte ogni tre delle loro.
Per quanto riguarda la schiena, tra S1 ed L3 ho 2 protrusioni a sinistra ed una discopatia, forse sono posizionate in modo da non venire irritate con il movimento rana. All’inizio di dicembre se nuotavo questo stile, sentivo il nervo sciatico tirare fino al piede, mentre ora, incoraggiata da quanto trovo nel forum,  un po’ alla volta sono arrivata ad inserire progressivamente, all’interno di ogni sessione di nuoto, una decina di vasche rana, non consecutive ma alternate ad altro.
Per il momento non oso di più …
Potrei pormi come obiettivo il miglioramento dell’efficacia con una quantità di bracciate minima, ieri sera ne ho contato 13 per vasca da 25, mentre vedo in questa discussione siamo a quantità 9 ...
ne ho da macinare!
ciao

"questo spazio è vuoto perché sono una persona priva di fantasia" Col. Kurtz

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Tieni presente che nove sono già molto poche,e che tredici va molto bene.

Ciao

Condividi sui social

15

Re: vasche a rana

13ottimo!!!non devi mai avere male:al minimo segnale molla,se non hai dolore puoi nuotare a rana...gli alluci si uniscono...io ai bimbi dico ch sono amicissimi e stanno sempre accanto wink è un movimento piccolo e veloce....leggi altre discussoni sulla rana!! smile

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

16 (modificato da megattera 15-04-2010 07:50:50)

Re: vasche a rana

oh uau, ed io che pensavo di essere una schiappa!
... si seguo tutte le discussioni, anche se non intervengo ...
per me è come guardare quei quadri che sembrano un insieme di macchie e poi quando ti concentri e GUARDI ATTRAVERSO vedi una figura tridimensionale...
è la stessa cosa che mi succede con i vostri consigli ... leggo e rileggo finchè "guardando attraverso" assimilo e gradualmente metto in pratica
ciao a tutti

"questo spazio è vuoto perché sono una persona priva di fantasia" Col. Kurtz

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Scusate, ma le bracciate le avete contate dopo aver fatto la partenza con scivolamento subacqueo e qualche pinnata a delfino o senza? Se no qua la schiappa sono io .....sigh! sad

Scusate Stefano/Marina, visto che Megattera dice di non chiudere le gambe dopo la spinta a rana, mi chiedevo se per voi è propulsiva anche la chiusura della gambe, ciao!

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Certo che contribuisce alla propulsione.
Per una buona frustata a rana è necessario appiccicare bene talloni,ginocchia e cosce.

Ciao

Condividi sui social

19

Re: vasche a rana

nella rana si contano i colpi di gambe,non di braccia smile

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Io ho contato i colpi di braccia che per me si equivalgono numericamente, perchè parto con una spinta scivolata dal muretto, poi mi tiro avanti con una bracciata e spingo l'acqua fino alle cosce in subacquea e dopo parte la gambata; non ho mai provato il pinneggio a delfino ... meglio per me non esagerare ...
la mia aspirazione non è ancora quella di gareggiare, se non contro me stessa wink

"questo spazio è vuoto perché sono una persona priva di fantasia" Col. Kurtz

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Si contano le gambate per due motivi:il primo,perchè potresti arrivare con 12 gambate e solo 11 bracciate e avresti una informazione errata.
Il secondo e più importante,perchè se conti le bracciate invece delle gambate ti concentri propulsivamente su qualcosa di sbagliato,perchè non devono essere le braccia a trascinarti in avanti.
Lo schema della rana NON E' gambata-scivolamento-bracciata;
bensì : gambata-scivolamento-RESPIRAZIONE (con supporto di braccia NON propulsivo)

Ciao

Condividi sui social

22

Re: vasche a rana

leggi la spiegazione del modello prestativo di questo stile wink

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social

Re: vasche a rana

stefano '62 ha scritto:

Si contano le gambate per due motivi:il primo,perchè potresti arrivare con 12 gambate e solo 11 bracciate e avresti una informazione errata.
Il secondo e più importante,perchè se conti le bracciate invece delle gambate ti concentri propulsivamente su qualcosa di sbagliato,perchè non devono essere le braccia a trascinarti in avanti.
Lo schema della rana NON E' gambata-scivolamento-bracciata;
bensì : gambata-scivolamento-RESPIRAZIONE (con supporto di braccia NON propulsivo)

Ciao

Certamente, mi sono spiegata male ... era per giustificare il mio conteggio, prendendo riferimento da quanto scriveva marco43

ciao

"questo spazio è vuoto perché sono una persona priva di fantasia" Col. Kurtz

Condividi sui social

Re: vasche a rana

Ma è proprio vero che le braccia non hanno apporto propulsivo?
Io, che a rana vedo essere sensibilmente migliore (per lo meno per quanto riguarda la distanza nuotata!) dei miei compagni di corso, dopo aver buttato le braccia in avanti, mi "aggrappo" un po' all'acqua per portarmi in avanti.
Un poco come se mi aggrappassi per scavalcare un muretto.

The ice caps are melting, Leonard.
In the future, swimming isn't going to be optional.

Condividi sui social

25

Re: vasche a rana

wink è un movimento di supporto...propulsione poca smile

Il mio nickname

di marina sito web

Condividi sui social