Argomento: rana ginocchia troppo staccate

ciao ho un problema con le gambe a rana: le tengo troppo staccare e le muovo male
per correggere questo errore sto provando a fare la rana con il pull messo in posizione alta fra le gambe

se faccio in questo modo mi sembra di fare il movimento corretto, ma quando tolgo il pull mi riperdo
Forse devo automatizzare ancora il movimento o l'esercizio con il pull è sbagliato?

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

L'esercizio con il pool va benissimo,solo devi cercare di trasferire le sensazioni alla nuotata standard.
Il meglio è fare esercizi a secco,seduti cercando di ricreare il movimento a terra,cercando di portare i piedi non verso il "buco del culo" bensì verso le chiappe,quella destra e quella sinistra,cioè separando i piedi come a disegnare un triangolo,e tenendo le ginocchia più vicine rispetto ai talloni (non occorre che siano appiccicate,basta che siano ruotate in dentro).
Alla lunga costruisci la biomeccanica e ti ci abitui.

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

nonostante sia iscritto ad un corso avevo iparato male il movimento e non ho ancora ben capito il movimento
da quello che ho capito devo fare così
porto i talloni verso le chiappe
con le ginocchia sempre vicino giro le gambe verso esterno
stendo la gamba e le unisco il movimento è simile ad un cerchio o triangolo


non ho messo la posizione del piede a martello perchè voglio capire bene il movimento delle gambe

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

Per aiutarti nelle sensazioni quando fai il movimento corretto, dovresti sentire la spinta dell'acqua anche all'interno della gamba sotto il ginocchio.

Condividi sui social

5 (modificato da LittleSte 30-06-2015 21:40:04)

Re: rana ginocchia troppo staccate

stefano '62 ha scritto:

L'esercizio con il pool va benissimo,solo devi cercare di trasferire le sensazioni alla nuotata standard.
Il meglio è fare esercizi a secco,seduti cercando di ricreare il movimento a terra,cercando di portare i piedi non verso il "buco del culo" bensì verso le chiappe,quella destra e quella sinistra,cioè separando i piedi come a disegnare un triangolo,e tenendo le ginocchia più vicine rispetto ai talloni (non occorre che siano appiccicate,basta che siano ruotate in dentro).
Alla lunga costruisci la biomeccanica e ti ci abitui.

ciao scusate ancira ma vorrei capire una cosa che forse non ho capito

Oggi mentre nuotavo mi sono messo dietro ad un master e ho notato che lui la gambata la eseguiva in questo modo
talloni verso le chiappe e fin qui ci siamo
durante la fase di raccolta le sue ginocchia erano più aperte, patendo dal culo aveva la forma di un triangolo
un po' come in questo video al min. 3.48


https://m.youtube.com/watch?v=kpaHls6fyW8


a me hanno detto e ho capito che le ginocchia devono essere chiuse in asse cin ik corpo

ho capito male?

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

LittleSte ha scritto:
stefano '62 ha scritto:

L'esercizio con il pool va benissimo,solo devi cercare di trasferire le sensazioni alla nuotata standard.
Il meglio è fare esercizi a secco,seduti cercando di ricreare il movimento a terra,cercando di portare i piedi non verso il "buco del culo" bensì verso le chiappe,quella destra e quella sinistra,cioè separando i piedi come a disegnare un triangolo,e tenendo le ginocchia più vicine rispetto ai talloni (non occorre che siano appiccicate,basta che siano ruotate in dentro).
Alla lunga costruisci la biomeccanica e ti ci abitui.

ciao scusate ancira ma vorrei capire una cosa che forse non ho capito

Oggi mentre nuotavo mi sono messo dietro ad un master e ho notato che lui la gambata la eseguiva in questo modo
talloni verso le chiappe e fin qui ci siamo
durante la fase di raccolta le sue ginocchia erano più aperte, patendo dal culo aveva la forma di un triangolo
un po' come in questo video al min. 3.48


https://m.youtube.com/watch?v=kpaHls6fyW8


a me hanno detto e ho capito che le ginocchia devono essere chiuse in asse cin ik corpo

ho capito male?


Non e' che per il fatto di essere master in automatico tutti usino una tecnica corretta...comunque le ginocchia non devono essere completamente chiuse, l'importante e' che i piedi messi a martello siano piu' esterni delle ginocchia.

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

sono ancora lontano da una gambata decente, sto pensando di prendere una lezione individuale giusto per capire cosa c'è che non va
Oggi mi sembrava un po' meglio
Non ho capitouna cosa quando do la gambata spingo indietro o eseguo il famoso cerchio senza spingere indietro?

Condividi sui social

Re: rana ginocchia troppo staccate

LittleSte ha scritto:

sono ancora lontano da una gambata decente, sto pensando di prendere una lezione individuale giusto per capire cosa c'è che non va
Oggi mi sembrava un po' meglio
Non ho capitouna cosa quando do la gambata spingo indietro o eseguo il famoso cerchio senza spingere indietro?

Per andare avanti deve esserci per forza la spinta dietro, ma non ti crucciare troppo con i movimenti, se la posizione di partenza e' corretta vedrai che viene fuori sia quel movimento che descrivi a cerchio sia la spinta dietro: intatti partendo a piedi piu' larghi delle ginocchia e bene a martello la spinta sara' verso dietro/esterno e andra' a formare il "cerchio" nel momento in cui vai a chiudere.
Quando fai il movimento corretto dovresti sentire un po' la pressione dell'acqua anche nella parte interna delle gambe sotto il ginocchio.
Per assimilare la gambata corretta fai molto rana con pull buoy o elastico e dorso gambe a rana o solo gambe a rana con tavoletta, questi ultimi ti permettono di controllare meglio il movimento; poi non esagerare le andature, concentrati solo sulla gambata e, anche in rana comopleta, cerca di guardarti le ginocchia e le gambe, anche a scapito di perdere un po' di idrodinamicita'.

Condividi sui social

9 (modificato da stefano '62 03-07-2015 08:25:26)

Re: rana ginocchia troppo staccate

Per prima cosa la rana di quel video non è proprio un esempio di buona tecnica.
E' una rana delfinata fatta male,con testa che affonda troppo,corpo che dondola su e giù invece che andare avanti,che si pianta letteralmente durante la respirazione troppo scatosa,e con le mani che si allungano troppo in alto rispetto ai gomiti (e certo,va a fondo e poi deve cercare il modo di tornare in su).

Come di arinaldi le ginocchia non devono stare appiccicate come se ti scappasse la pipi,basta che non siano più larghe delle caviglie nel momento del calcio.

Condividi sui social


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.nuotomania.it/home/forum/include/parser.php on line 820

Re: rana ginocchia troppo staccate

E 'faticoso per cercare persone informate su questo argomento, ma suona come voi già sanno quello che stai parlando! Grazieo! Grazie

di treemichael4 sito web

Condividi sui social